A tavola

3 piatti per un menu a base di quinoa

Le proprietà benefiche e le ricette per utilizzarla

4.ricette quinoa - FullSizeRender

Gli Inca la chiamavano la “Madre di tutti i semi”. La quinoa è un alimento antico (in Bolivia, Perù ed Ecuador viene consumata da circa 5000 anni), ma è negli ultimi anni che è stata riscoperta e si è diffusa in tutta Europa: merito anche dei tanti studi che provano i suoi effetti benefici.

La quinoa è davvero un super alimento: ha proprietà antinfiammatorie, antiossidanti, e sembra anche antitumorali; protegge l’apparato digerente da gastrite e colon irritabile, previene disturbi alla vista, aiuta la cicatrizzazione della pelle. Contiene tutti gli aminoacidi essenziali, è una buona fonte di calcio, ferro, magnesio, nonché di proteine, il che la rende uno degli alimenti preferiti di vegetariani e vegani; non contiene glutine, perciò è adatta anche ai celiaci. È poco calorica e povera di grassi saturi, ed ha un basso indice glicemico: insomma, è davvero perfetta per tutti, adulti e bambini!

quinoa

 

La quinoa è una pianta erbacea, ma viene definita pseudo-cereale per il suo aspetto in chicchi e per l’uso che se ne fa in cucina: i semi possono essere macinati per ottenere una farina, oppure lessati e consumati in un’infinita varietà di piatti, come insalate, zuppe, polpette, alimenti dolci e salati. Proprio la sua versatilità, oltre alla velocità con cui si prepara, l’hanno resa un ingrediente chiave della creatività in cucina.

Oggi vi propongo tre semplici ricette a base di quinoa, per creare un menu o da gustare singolarmente!

 

ANTIPASTO

Insalata di quinoa e verdure di stagione

insalata

Ingredienti:

150 g di quinoa
una scatola di lenticchie
2 zucchine
10 asparagi
una manciata di foglie di insalata
curcuma
olio evo
sale e pepe q.b.

Sciacquate la quinoa sotto l’acqua corrente per eliminare le saponine, sostanze che lascerebbero un gusto un po’ amaro. Cuocete in acqua bollente, secondo le indicazioni riportate dalla confezione (di solito 15-20 minuti), con un pizzico di curcuma per insaporire; a fine cottura, condite con un po’ di olio e lasciate raffreddare. Cuocete gli asparagi in pentola o nell’apposita asparagera, poi passateli in padella con le zucchine a rondelle, aggiungendo sale, pepe e olio. Risciacquate bene le lenticchie sotto l’acqua, poi mescolatele alla quinoa e alle verdure. Servite sulle foglie di insalata fresche.

L’abbinamento di quinoa e legumi rende il piatto già completo, ma a piacere si potrebbe aggiungere anche qualche cubetto di feta light oppure una scatoletta di sgombro al naturale: insomma, si può personalizzare, in base ai propri gusti o ai prodotti di stagione. Questa ricetta è perfetta anche come schiscetta da portare al lavoro, oppure come pranzo estivo sulla spiaggia!

 

SECONDO

Burger di quinoa e fagioli cannellini

burger

Ingredienti:

100 g di quinoa
100 g di fagioli cannellini
pangrattato (per i celiaci si può sostituire con farina di polenta oppure di ceci)
curcuma
prezzemolo
olio evo
sale e pepe q.b.

Cuocete la quinoa seguendo le indicazioni della ricetta precedente. Sciacquate i fagioli sotto l’acqua, poi frullateli, aggiungendo al bisogno olio o acqua di cottura. Quando la quinoa si sarà raffreddata, mescolatela in una terrina con la crema di fagioli, aggiungendo il prezzemolo e regolando di sale e pepe. Aiutandovi con il pangrattato, formate i burger; potete cuocerli una padella ben oliata (almeno 2-3 minuti per lato), oppure infornare a 200° per circa 10 minuti, fino a doratura. Consumateli come preferite: come pietanza da mangiare con un contorno di verdure, oppure utilizzateli per farcire il panino, meglio se integrale e magari con ketchup e maionese di riso.

 

DOLCE

Biscotti cioccolato e nocciole

biscotti

Ingredienti:

160 ml di olio di mais
100 g di zucchero
20 g di fecola di patate
300 g di farina di quinoa
50 g di nocciole tritate
60 g di cacao amaro
un pizzico di sale

Riunite tutti gli ingredienti in una terrina e impastate fino ad ottenere un panetto; non essendoci burro, non occorre lasciarlo riposare. Stendete l’impasto e tagliatelo utilizzando le forme per biscotti che preferite; infornate a 170° per circa 15-20 minuti. Lasciate raffreddare e potrete gustare i vostri biscotti!

Buon appetito!

Nessun commento

Scrivi un commento

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie. Maggiori info

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi