Green lifestyle

Aumentare naturalmente le difese immunitarie

Tutti i consigli degli esperti per prevenire influenza e malesseri di stagione

2.rimedi naturali difese immunitarie - FullSizeRender

Il freddo che inizia a farsi sentire, gli sbalzi di temperature, le giornate piovose… è un attimo ritrovarsi con il primo malanno di stagione.

L’influenza vera e propria deve ancora arrivare: il picco è previsto per gennaio, e secondo gli esperti metterà a letto circa 6 milioni di italiani. Per difendersi è importante giocare d’anticipo: questo è il momento di preparare il nostro organismo ad affrontare la stagione invernale e tutto quello che comporta.

Rinforzare il sistema immunitario, quello che ci protegge da virus e batteri, è possibile: ci sono una serie di strategie che aiutano a stimolare i nostri anticorpi e a rendere più forti le nostre difese.

Come sempre, bisogna partire da un corretto stile di vita. Prima di tutto riposare bene: è durante il sonno che l’organismo produce globuli bianchi, quelli che ci difendono da infezioni e infiammazioni (faticate a dormire 8 ore filate? Qui trovate qualche consiglio contro l’insonnia). Altra cosa importante è tenere a bada lo stress, che indebolisce le difese immunitarie, già provate dal cambio di stagione.

Anche lo sport aiuta: è dimostrato che praticare regolarmente attività fisica diminuisce significativamente la probabilità di contrarre influenze e infiammazioni alle vie respiratorie.

Me lo ha confermato anche Ioana Dunica, personal trainer: «Lo sport può migliorare le difese immunitarie e, di conseguenza, diminuire la probabilità di contrarre malattie da raffreddamento come influenza, tosse e mal di gola.
Le persone che praticano attività fisica in modo regolare facendo un allenamento moderato, che mantiene in forma l’organismo senza stressarlo, contribuisce a potenziare la capacità di contrastare i virus respiratori prima che possono causare i tipici malanni stagionali.
Gli sport che maggiormente aumentano le funzioni del sistema immunitario sono il ciclismo e la corsa (ma è sufficiente anche una buona camminata a passo svelto), meglio se all’aperto, o il nuoto. Adatta per grandi e piccini, donne e uomini, la bicicletta carica di adrenalina e di emozioni ed è lo strumento perfetto per tutte le persone che tengono alla propria salute e al proprio benessere. Non vi piace pedalare? Andate a piedi! La camminata e la corsa sviluppano le capacità cardiache e migliorano la circolazione sanguigna, permettendo al sistema immunitario di attivarsi in tutto il corpo; inoltre combattono lo stress e migliorano la qualità del sonno.
Anche il nuoto è perfetto: combina esercizi di tipo cardiovascolare e di rafforzamento muscolare, aumentare l’efficienza di tutto il metabolismo.
Risultato? Ci si ammala di meno, si è meno stanchi e si mantiene il corpo in ottima forma.»

corsa

Insieme a sport e al giusto riposo, però, bisogna curare al meglio anche l’alimentazione, come spiega la Dott.ssa Sofia Bronzato, Medico Nutrizionista: «Una dieta corretta e bilanciata serve a fornire all’organismo tutti i nutrienti di cui ha bisogno per funzionare al meglio. Esistono però anche alcuni alimenti specifici per rinforzare il sistema immunitario, in particolare vitamine e sali minerali, presenti soprattutto in frutta e verdura di stagione, che non devono mai mancare in tavola. Gli antiossidanti aiutano a combattere i malanni di stagione e le infezioni alle vie respiratorie; la fonte più nota è la vitamina C: la possiamo trovare negli agrumi, nella melagrana, nello zenzero, nell’uva, nei frutti rossi, nei kiwi, ma anche in verdure come broccoli e spinaci. È ad azione antiossidante anche la vitamina E, contenuta nei semi oleosi, nella frutta secca e disidratata, negli oli vegetali.
Le vitamine del gruppo B hanno effetto protettivo: si trovano nel pesce, nelle uova, nei formaggi ma anche nel mondo vegetale, ad esempio legumi o polline d’api. La vitamina A invece stimola lo sviluppo del sistema immunitario, perciò è importante consumare alimenti ricchi di beta-carotene come zucca, carote e patate dolci.
Tra i minerali più importanti ricordo il selenio, altro antiossidante presente in pesce, patate, grano integrale, noci e cavolo verza, e lo zinco, che si trova soprattutto in uova, formaggio e lenticchie.
Altri alimenti utili sono i funghi, che stimolano la produzione di globuli bianchi, l’aglio, antibiotico naturale, e lo yogurt, ricco di fermenti probiotici in grado di ripristinare la flora batterica.»

cibi - www.thinkdonna.it

Foto: www.thinkdonna.it

Infine, un aiuto in più può venire anche dalla natura: altri alleati preziosi quanto i cibi sono infatti le piante. Ho chiesto consiglio alla mia esperta di fiducia, Annamaria Previati, naturopata e titolare di Biostudio Natura, per qualche rimedio fitoterapico: «Si ricorre alle piante immunostimolanti come l’echinacea: serve soprattutto come prevenzione, quindi va presa in questo periodo in previsione dell’influenza. Ottimo rimedio l’Echinacitrus, che mette insieme echinacea e semi di pompelmo: utile per difese immunitarie basse ma anche per stanchezza e inappetenza.
Un altro estratto utile è la propoli, sia a livello preventivo ma anche come cura in caso di sintomi da raffreddamento; stessa funzione per la rosa canina, ricca di vitamina C.
Molto usate anche la papaya fermentata e la pappa reale: quest’ultima regala energia, proteggendo dai malesseri. Tra i minerali invece consiglio oro-argento-rame, per combattere la stanchezza, manganese per rame per contrastare le forme influenzali e l’oro per combattere la depressione.
Altri immunostimolanti sono il miele e lo zenzero fresco: provate a utilizzarli per un infuso insieme, al succo di limone; oppure fate un bagno caldo, con sale grosso e una miscela di oli essenziali di timo, tea tree e revensara aromatica (2 gocce ciascuno) sciolta nel miele: ottimo anche se si è già influenzati.»

rimedi naturali - tuttogreen

Foto: www.tuttogreen.it

Anche l’omeopatia fornisce cure dolci per l’influenza, oltre a dei vaccini capaci di stimolare le difese immunitarie e proteggerci dai virus della stagione. Ne ho parlato con la Dott.ssa Angela Maio, medico specialista in Omeopatia: «Il più famoso è Oscillococcinum, in monodosi da prendere una volta alla settimana per tutto l’inverno; ottimo anche Omeogriphi, più adatto però se c’è già qualche sintomo influenzale.
Per rendere più forti le difese immunitarie consiglio anche la tintura madre di Echinacea angustifolia e il macerato glicerinato di rosa canina, alternandoli tra loro: un mese un rimedio e un mese l’altro, da ora fino a marzo.
Altri rimedi utili sono gli oligoelementi come il rame (1 dose settimanale) e il macerato glicerinato di Ribes nigrum: quest’ultimo è antinfiammatorio e antifebbrile, perfetto anche in caso di influenza acuta. Se sono già comparsi i sintomi di raffreddamento, consiglio spesso questa cura: 50 gocce al mattino di Ribes nigrum, 50 gocce al mattino e altre 50 la sera di Echinacea, 50 gocce la sera di rosa canina.
Ci tengo però a sottolineare che è più importante la prevenzione: ho pazienti anche con diversi problemi, come asma, allergie, tonsilliti croniche, che non hanno più contratto forme influenzali.»

 

Insomma, prevenire è meglio che curare!

Nessun commento

Scrivi un commento

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie. Maggiori info

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi