Provato per voi

Burger vegetali: consigli e test d’assaggio

5 prodotti famosi che ho scelto per voi

1.burger vegetali - FullSizeRender

Tempo fa ho letto una statistica con la top 10 dei cibi più amati dagli italiani: già al terzo posto compariva l’hamburger. Re del junk food (cibo spazzatura) insieme alla patatine fritte, non è proprio un alimento salutare: troppe calorie, grassi saturi, sale, con ripercussioni non solo sulla linea ma anche sulla salute.

E non parlo solo delle catene di fast food stile americano.

Non dimentichiamo che la carne rossa, di cui sono solitamente composti i burger, nell’ottobre 2015 è stata inserita da IARC nella classe 1, ovvero quella delle sostanze sicuramente cancerogene. Senza parlare del suo impatto ambientale, che è davvero altissimo.

Due buoni motivi per ridurne il consumo e cercare delle alternative completamente vegetali. Semplici e veloci da preparare in casa, si trovano però molto facilmente anche in commercio, pronti in pochi minuti: anche a me capita di tenerne qualcuno di scorta, per le volte in cui ho poco tempo da dedicare ai fornelli.

A base di fonti proteiche come soia, seitan o legumi, solitamente sono piatti nutrienti e ben bilanciati; la scelta è molto vasta e si trova un po’ di tutto: potete affidarvi al vostro gusto, basta solo, come sempre, dare un occhio anche alla lista degli ingredienti.

Questi sono i 5 che, per composizione (e naturalmente per sapore), posso consigliarvi di provare.

 

CARREFOUR BIO – Burger di tofu con farro e broccoli (€ 2,89 / 2 x 95 g)

carrefour

Uno dei 4 prodotti della linea di burger vegetali di Carrefour bio; non posso esprimere pareri sugli altri perché ancora non li ho assaggiati.
Nella lista di ingredienti al primo posto ci sono le verdure, seguite da soia, pomodoro, olio evo, farro, semi di lino, sale e timo; bene perché il sale è quasi in fondo, quindi ci sarà in minime quantità. La soia (come gli altri ingredienti) è biologica, perciò non può essere OGM.
Consigliati a chi non è abituato a consumare burger vegetali perché hanno un sapore molto delicato e il gusto (e la consistenza) di farro e broccoli “nascondono” quelli del tofu.

 

COOP ViviVerde – Crocchette vegetali (€ 2,35 / 190 g)

coop

Anche la linea bio di Coop ha creato una serie di prodotti per vegetariani e vegani; con questo marchio si va sul sicuro: hanno sempre un ottimo rapporto qualità-prezzo.
A base di spinaci e tofu, la verdura e la soia sono i primi ingredienti; ci sono poi olio di semi di girasole, farina di riso, patate, cipolla e agli per aromatizzare: il sale è in fondo alle lista, seguito dal pepe. Anche in questo caso le materie prime, soia compresa, sono di origine biologica.
Questo è il prodotto della linea che mi piace di più. Leggeri e digeribili, anche questi si possono tranquillamente proporre ai non vegetariani perché non si sente il gusto della soia.

 

OROGEL – Mini Burger Benessere con quinoa e semi di lino (€ 2,99 / 240 g)

orogel

Un prodotto surgelato, comodo da tenere in congelatore sempre pronto per le emergenze; avevo già provato verdure e legumi di questo marchio e mi sono sempre trovata bene.
Ho inserito questi burger nella lista perché non contengono né soia né seitan, quindi sono un’ottima alternativa per chi non ama i classici prodotti per vegetariani; hanno comunque un buon contenuto proteico grazie alla quinoa e ai piselli. La lista di ingredienti è piuttosto breve: quinoa, verdure, semi di lino, piselli, mais, olio di semi di girasole, cipolla rossa, farina di riso, erbe aromatiche e solo alla fine sale.
Davvero buoni! Li mangio spessissimo. Ottimi anche i Mini Burger con Carciofi: sono entrambi adatti sia a vegetariani che a celiaci.

 

PIU’ BENE – Burger di verdure con fagioli cannellini (€ 3,49 / 150 g)

più bene

Un po’ meno grande distribuzione, ma questo marchio si trova facilmente nei supermercati dedicati al bio come Natura Sì. Anche questi non contengono soia e fanno parte della linea Senza Glutine, perciò possono essere consumati anche dai celiaci.
Oltre la metà della composizione è data da verdure; seguono fagioli cannellini, olio evo, spezie ed erbe aromatiche, e solo alla fine il sale; gli ingredienti vengono da agricoltura biologica.
Anche questi sono ottimi e davvero saporiti. Mi piace molto mangiarli con pane, ketchup e maionese (magari di riso), come se fosse un vero hamburger!

 

SOJASUN – Burger di soia verdure (€ 3,89 / 2 x 100 g)

sojasun

Un altro marchio da GDO; gli ingredienti non sono biologici però è certificato NO OGM da SGS Group, società di fama mondiale, inoltre ho acquistato anche altri prodotti e mi sono sempre piaciuti.
Pochi e semplici gli ingredienti: verdure, soia, olio di girasole, concentrato di pomodoro, sale, fibre vegetali, zucchero ed erbe aromatiche.
Questo è quello che più di tutti assomiglia ai burger di carne, anche se ha un retrogusto un po’ dolciastro (penso per via del concentrato di pomodoro). Ancora più buono grigliato sulla piastra.

 

Vi sfido a farli provare, “alla cieca”, ai carnivori convinti: scommettiamo che piaceranno anche a loro?!

Nessun commento

Scrivi un commento

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie. Maggiori info

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi