A tavola

Crema spalmabile alla nocciola fatta in casa: sana e golosa

La ricetta per prepararla in casa, con pochi ingredienti, leggeri e genuini

 

Chi resiste alla crema di cioccolato e nocciole? Per farcire dolci, spalmata sul pane o mangiata a cucchiaiate, è una tentazione che mette alla prova adulti e bambini da quando è stata inventata.

Si trova facilmente sugli scaffali dei supermercati, ma non sempre è preparata con ingredienti molto salutari, che non fanno bene né alla salute né all’ambiente: poche nocciole e poco cacao, tanto zucchero e tanti grassi saturi come l’olio di palma.

Per questo ho deciso di prepararne un’alternativa casalinga, più sana e anche più buona di tanti prodotti confezionati, con un occhio anche al bene del pianeta.

Ho utilizzato una buona percentuale di nocciole e di cioccolato, rigorosamente fondente, latte di nocciole, olio di riso: una ricetta perfetta anche per chi segue un’alimentazione vegana.

Ma soprattutto, ho eliminato lo zucchero, sostituendolo con soli 10 g di stevia, un dolcificante di origine naturale con zero calorie. E con un impatto ambientale molto più basso: la sua coltivazione produce fino al 79% in meno di emissioni di carbonio e un consumo di acqua inferiore al 97% rispetto allo zucchero.

Il risultato è una crema super golosa, di cui non sarete costretti a privarvi.
Ecco come prepararla in pochi minuti:

Ingredienti:

  • 150 g di nocciole tostate
  • 200 g di cioccolato fondente al 70%
  • 10 g di Dietor Cuor di Stevia
  • 150 ml di latte di nocciole
  • 50 g di olio di riso

 

Procedimento:

Versare le nocciole e la stevia in un mixer e frullate finché non otterrete una polvere molto fine.
Tagliate il cioccolato in modo grossolano e mettetelo in un ciotola, poi scaldate il latte di nocciole, versatelo sopra, e mescolate bene fino a far sciogliere completamente il cioccolato.
Unite anche le nocciole con la stevia e frullate ancora: dovete ottenere un composto liscio e cremoso. Lasciate raffreddare e infine incorporate anche l’olio di riso.
Versate la crema nei vasetti e conservatela in frigo: si mantiene fino a 10 giorni.

Ora siete pronti per portarla sulla tavola della colazione di domani!

SCARICA LA RICETTA

 

Avviso di trasparenza: i contenuti di questo post sono legati a collaborazione commerciale.
Le aziende e i prodotti con cui è stato realizzato, sono selezionati in coerenza con i miei gusti e valori.

Tessa Gelisio

1 Commento

  • Commenta
    Cristina
    25 novembre 2017 at 7:54

    Ricetta molto interessante e golosa.
    Potrei sostituire l’olio di riso con quello d’oliva?
    Grazie Cristina

  • Scrivi un commento

    Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie. Maggiori info

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi