Provato per voi

Detersivi per WC: quante sostanze pericolose!

Le composizioni dei prodotti più famosi

detersivi wc - COP graf

La pulizia dei sanitari: un compito un po’ ingrato, ma tocca farlo. Oggi poi c’è un’ampia varietà di prodotti: smacchiante, disincrostante, igienizzante, per liberare gli scarichi…

Peccato che questi siano alcuni dei detersivi più pericolosi: spesso sono a base di candeggina, ammoniaca o altre sostanze piuttosto aggressive, che possono rilasciare gas tossici (ne avevamo parlato anche qui). Per non parlare dell’inquinamento ambientale: ogni volta che tiriamo lo scarico, questi prodotti finiscono nelle acque, causando non pochi danni.

Credete che non siano così proprio tutti i detersivi in commercio? Ecco quello che ho trovato io.

ACE – WC Gel formula disincrostante (€ 2,35 / 700 ml)

ace

Iniziamo da un grande classico: impossibile non trovarlo sugli scaffali del supermercato. Sulla confezione c’è scritto “Senza candeggina”: cosa ci sarà invece?
Il primo ingrediente è Hydrocloric acid, un disinfettante a cui il Biodizionario dà semaforo verde. Peccato che poi la composizione continui con PEG, Cetoleth-25 (un alcol etossilato, tensioattivi di derivazione petrolifera), cloruro di benzalconio, un altro disinfettante, pericoloso perché corrosivo e inquinante per gli organismi acquatici perché non biodegradabile, oltre a profumo e coloranti.
Cominciamo bene!

 

CHANTE CLAIR – Pulibagno (€ 1,90 / 500 ml)

chante clair

Questo non è un prodotto specifico per WC: serve a pulire tutto il bagno, ma si usa anche per i sanitari.
Purtroppo non sono riuscita a trovare l’intera composizione (vi ho già detto che sono ricerche difficili? E meno male che dovrebbero alla portata di tutti per motivi di sicurezza!), ma mi sono accontentata di quello che ho visto in etichetta: tensioattivi non ionici e anionici, quasi sempre di sintesi e derivati dal petrolio, profumo e conservanti come 2-bromo-2-nitropane-1,3-diol, cessore di formaldeide, methylchloroisothiazolinone e methylisothiazolinone, irritanti per la pelle e tossici per l’ambiente acquatico.
Al supermercato non ho trovato il prodotto della linea Vert: spero che sia migliore.

 

DUCK – Candeggina gel (€ 2,19 / 750 ml)

duck

Altro famoso prodotto, anche se negli anni ha cambiato spesso nome. È una linea di prodotti specifici per la pulizia di WC e scarichi.
In questo caso il principio è Sodium hypochlorite, ovvero la candeggina, a cui si aggiungono alchil dimetil ammina, un derivato dell’ammoniaca, SLES, profumo e lo stesso conservante di prima, 2-bromo-2-nitropane-1,3-diol.
Un altro prodotto che non acquisterò mai!

 

MR. MUSCOLO – Toilet power candeggina gel (€ 2,26 / 750 ml)

mr muscolo

Anche questo è un marchio molto utilizzato, soprattutto per liberare gli scarichi; esistono però anche prodotti appositi per le superfici del WC, come questo.
La formula è praticamente uguale al prodotto precedente (infatti è la stessa azienda): è sempre a base di candeggina, alchil dimetil ammina, SLES, profumo e 2-bromo-2-nitropane-1,3-diol.
Cambiano nomi e confezioni ma non quello che c’è dentro…

 

RIO Azzurro – WC (€ 2,25 / 750 ml)

rio

Di questo marchio avevamo già parlato: si era preso un richiamo dallo IAP per pubblicità ingannevole a suon di green washing. Anche questo prodotto, “con profumo di mandorle”…
Nella composizione c’è tutto meno che le mandorle: acido fosforico (che può causare ustioni alla pelle e irritazioni agli occhi, oltre ad essere molto inquinante), tensioattivi non ionici, coloranti, profumi (quindi l’odore di mandorle non sarà proprio naturale).
Il lupo perde il pelo…

 

WC NET – Candeggina gel (€ 2,40 / 700 ml)

wc net

E infine un altro marchio famosissimo dedicato proprio ai sanitari. Non potevo tralasciare proprio i più classici, no?
Sempre a base di candeggina, con in più tensioattivi non ionici, filmanti di sintesi, profumi e coloranti.
Niente da fare.

 

Ovviamente non sto dicendo di abolire le pulizie dei sanitari: fortunatamente esistono anche tante alternative eco. Nei negozi specializzati (ma anche in tanti supermercati) si possono trovare prodotti biodegradabili, a base di sostanze naturali e ugualmente efficaci; sempre valida poi la soluzione del fai da te: qui trovate qualche ricetta che potrebbe fare al caso vostro!

 

N.B.: Le mie considerazioni sugli ingredienti le ho fatte alla luce di studi scientifici, opinioni di esperti di cui mi fido, fonti come il Biodizionario o i regolamenti delle certificazioni eco-biologiche.

Foto copertina: www.nonsprecare.it

Nessun commento

Scrivi un commento

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie. Maggiori info

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi