A tavola

Il fresco nel piatto

Quali sono gli alimenti migliori per affrontare il caldo estivo? Ce lo spiega la dietologa.

IMG_6493

Molti di noi stanno facendo di tutto per dare un senso alla formula “estate=relax”. A maggior ragione, allora, è importante sapere come difendere il nostro organismo dal caldo eccessivo per far sì che al relax della mente corrisponda anche il relax del corpo.

Ancora una volta mi rivolgo alla dott.ssa Adina Ruth Lowen, specialista in Idrologia Medica, Nutrizionista ed Esperta e consulente in Medicina ad indirizzo estetico, per capire quale sia la strategia giusta da tenere a tavola.

COSA E COME E’ BENE MANGIARE

Secondo l’esperta, prima di tutto, è opportuno seguire una dieta più “leggera”. Nonostante in estate le cene fuori si moltiplichino e la rilassatezza mentale corrisponda a una dieta a maglie più larghe è meglio comunque tenere un occhio sempre attento a calorie e bilancio idrico.

E’ importante favorire innanzitutto l’idratazione corporea, attraverso l’assunzione di verdure di stagione in quantità: sono un ottima fonte di acqua, ricche di sali  minerali e vitamine, fibre e antiossidanti e, soprattutto, sono molto meno caloriche della frutta.

La verdura può diventare spuntino o antipasto, accompagnata da cereali come pasta e riso o couscous, quinoa (uno pseudocereale esotico di cui abbiamo parlato nei mesi scorsi- leggi http://goo.gl/KcdTuk) mixati in piatti freddi facili da preparare.

Come piatto unico, in particolare, insalate miste con cetrioli  (ricchi di acqua), pomodori, carote (il betacarotene ci protegge dai raggi ultravioletti e ci permette di abbronzarci meglio), insalata verde, peperoni rossi e gialli, aggiungendo  magari semi di sesamo e/o di zucca, arricchendole con proteine come tonno o  lo sgombro (più ricco di omega 3) se in scatoletta meglio al naturale, l’olio d’oliva non è un granchè…) o alici possono rappresentare una prima scelta a tavola sotto il solleone.

Avete bisogno di un tocco di “acido” nella vostra insalata? La dott.ssa Lowen ci dice che sarebbe buona abitudine utilizzare il limone per condire, al posto dell’aceto. Il limone è ricco di vitamina C, rinfresca, aumenta l’assorbimento intestinale del ferro,  alcalinizza il ph del corpo, importante per il benessere dell’organismo. Io faccio sempre un emulsione con olio evo, sale e limone spremuto… una bella girata di forchetta et voilà!

Tornando ai cereali sappiate che è sempre meglio mangiarli integrali e preferire, riso, mais, quinoa, miglio, per chi non tollera il glutine, ma anche pasta normale purché condita in modo leggero e mediterraneo con pomodoro fresco, basilico e olio extravergine di oliva, molto sano per l’elevato contenuto di acidi grassi polinsaturi e vitamina E.

Tra le proteine è meglio preferire il pesce alla carne, la sera magari con un variegato contorno di verdure.

Se vogliamo assumere latticini, preferiamo quelli a basso contenuto di grassi come ricotta, primosale, quartirolo (formaggio di vacca, molle da tavola), mozzarella (non di bufala), limitandone l’assunzione a due volte la settimana.

Lo yogurt fresco bianco magro può risultare rinfrescante e con l’aggiunta di frutta rappresentare un pasto saziante e svelto da consumare, per esempio, in spiaggia per esempio.

Come dicevamo, meglio la verdura ma anche la frutta fa bene perché è dissetante, ricca di vitamine, antiossidanti, sali minerali… senza esagerare però  perché la frutta contiene anche fruttosio, uno zucchero che incide non poco sull’indice glicemico. Per questo è importante assumerla nella quantità di 2-3 frutti al giorno o una  fetta di anguria, (senza i semi che se ingeriti in gran quantità, specialmente se masticati, possono causare problemi intestinali). Vista la stagione, scegliamo albicocche (ricche di potassio, vitamina C), pesche, melone, frutti di bosco.

Ricordiamoci di bere durante la giornata, oltre ai 2 litri di acqua oligominerale, anche centrifugati di verdure e frutta, utilizzando, meglio ancora, l’estrattore: sarebbero, sideali succhi a base di melone e carote, frutti di bosco e fragole e anguria, mela, sedano e zenzero o mela, fragole, cannella, oppure mela, sedano e menta.

Oppure assumere succhi a base di verdure e ortaggi come, sedano, zenzero, cetrioli oppure

Ma anche pomodori, cetrioli, peperoni gialli, cipolle rosse di Tropea, sedano, carota, cetriolo, aneto, mela sono prime scelte perché  veri concentrati di antiossidanti e sali minerali.

Per finire non scordiamoci un po’ di frutta secca a guscio il cui consumo limitato fa bene alla salute: mandorle, nocciole o noci sono ricche di vitamina E, grassi insaturi e minerali.

COSA NON MANGIARE

Ricordiamoci sempre di evitare zucchero e sale perché, favoriscono la ritenzione di liquidi.In alternativa lo sciroppo d’acero e il sale rosa dell’Himalaya. Nel caso del sale che sia comunque sempre sale iodato.

Evitiamo condimenti grassi come panna, besciamelle, creme, evitare i fritti, i salumi. Non abusare di caffè, bere piuttosto del tè verde, per le note proprietà antiossidanti. Evitiamo l’alcol e limitiamo molto la birra: è fresca ma zuccherina e tende a gonfiare l’addome.

Insomma, anche se siamo in vacanza, ricordiamoci che il nostro corpo funziona esattamente come negli altri 11 mesi dellanno… Rispettiamone le esigenze.

Nessun commento

Scrivi un commento

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie. Maggiori info

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi