Provato per voi

Il test: smalti non tossici

Alcuni smalti privi delle sostanze più dannose

1.smalti inci ok - FullSizeRender

Difficile resistere alla tentazione di tutti quelle boccette colorate in bella vista sugli scaffali, specie ora che arriva l’estate! Gli smalti però sono tra i cosmetici più a rischio di sostanze dannose: in particolare canfora, ftalati, toluene, formaldeide. Se nel nostro percorso ecocentrico abbiamo iniziato a controllare gli ingredienti dei prodotti per la cura del corpo, anche per gli smalti dovremmo fare lo stesso!

Ho iniziato così una ricerca dei prodotti migliori: non esistono smalti del tutto naturali, ma questi marchi non contengono le sostanze più dannose e hanno comunque un inci buono o accettabile.

Eccovi i risultati del mio test… e via alle unghie laccate!

BENECOS (€ 3,99)

benecos

Stesura: si stendono molto bene perché fluidi, anche se il pennellino è un po’ corto e fino per i miei gusti
Asciugatura: asciuga velocemente
Durata: ottima
INCI: questo marchio è certificato BDIH, che garantisce l’assenza di ingredienti di derivazione petrolifera e animale. Lo smalto non contiene gli ingredienti più nocivi, ma l’inci non è tutto verde: sono presenti un paio di filmanti di origine sintetica.
Giudizio: per l’uso ottimo, per gli ingredienti diciamo una via di mezzo, ma meglio comunque di tanti prodotti in circolazione.

 

ZOYA (€ 14,00)

zoya

Stesura: non si stende benissimo perché è un po’ pastoso
Asciugatura: non asciuga immediatamente
Durata: dura molto
INCI: nella formulazione non ci sono le sostanze più dannose, ma ci sono copolimeri non biodegradabili, coloranti di sintesi e la nitrocellulose, un solvente non proprio delicato.
Giudizio: anche in questo caso inci non perfetto, ma considerando la media può andare. Per l’utilizzo mi sono trovata meglio con altri prodotti, ma è la mia opinione.

 

FABY NATURE (da € 13,00)

faby

Stesura: si stendono benissimo, sono molto fluidi e hanno ottimo pennellino con un’impugnatura che ne facilita l’applicazione
Asciugatura: asciuga rapidamente
Durata: molto lunga
INCI: gli ingredienti sono per l’87% di origine vegetale e gli smalti non contengono sostanze petrolifere.
Giudizio: sicuramente tra i migliori come inci, e anche l’utilizzo è ottimo. Un punto in più per la boccetta in vetro riciclabile! Consigliati.

 

SUNCOAT (€ 9,99)

suncoat

Stesura: non si stende troppo bene perchè il colore lascia delle righe, ma il pennellino ha un’ottima impugnatura
Asciugatura: ci mette un po’ ad asciugare, ma in un tempo comunque accettabile
Durata: non dura molto
INCI: a base d’acqua, non contiene solventi chimici né gli ingredienti più dannosi. Contiene copolimeri ma in percentuale ridotta (meno del 28%).
Giudizio: come inci è uno dei migliori; l’utilizzo non mi ha soddisfatto pienamente, ma come sempre è la mia opinione.

 

COULEUR CARAMEL (da € 8,90)

couleur-caramel

Stesura: si stende benissimo
Asciugatura: asciuga molto velocemente
Durata: dura tantissimo e non si rovina
INCI: contiene nitrocellulose (già al terzo posto nella lista degli ingredienti) e copolimeri. In compenso non ha gli ingredienti più nocivi né parabeni.
Giudizio: conosco bene questo marchio bio, uso spesso i loro prodotti. Lo smalto ha qualche ingrediente “ni”, ma come utilizzo è uno dei miei preferiti.

 

ZAO MAKE UP (€ 12,60)

zao

Stesura: si stende bene perché molto fluido, ma il pennellino è un po’ corto per me
Asciugatura: asciuga molto rapidamente
Durata: dura molto e senza rovinarsi
INCI: il marchio è certificato bio. L’unica sostanza da segnalare negli smalti è il solvente nitrocellulose.
Giudizio: l’inci è uno dei migliori che abbia visto e mi sono piaciuti molto anche come prodotti.

 

LIVING NAILS (€ 11,90)

living nails

Stesura: si stende molto bene, perfetto il pennellino
Asciugatura: rapidissima, quasi immediata
Durata: dura a lungo
INCI: il marchio è biologico e lo smalto non ha nessun ingrediente da segnalare!
Giudizio: il migliore come inci. Niente da dire neanche sull’efficacia: da provare!

 

Se conoscete altri smalti con buon inci segnalatemeli… e fatemi sapere se ne proverete qualcuno di questi!

In alcuni casi i prezzi sono un po’ più alti dei marchi più commerciali… ma il mio consiglio è di essere più parsimoniosi con l’utilizzo: anche le nostre unghie, libere di respirare, ci ringrazieranno!

N.B.: Le mie considerazioni sugli ingredienti le ho fatte alla luce di studi scientifici, opinioni di esperti di cui mi fido, fonti come il Biodizionario o i regolamenti delle certificazioni eco-biologiche.

4 Commenti

  • Commenta
    Sara
    21 giugno 2016 at 14:31

    Puoi provare anche gli smalti di AVRIL e di SO BIO ETIC

    • Commenta
      Tessa Gelisio
      23 giugno 2016 at 14:53

      grazie non conosco

  • Commenta
    angelina
    8 agosto 2017 at 15:43

    Gentilissima, ho visto nel sito Living nails, che gli smalti rinforzanti contengono canphora………..che mi pare tossica. mi dite qualcosa, quale base coat posso utilizzare………a quanto pare lo smalto colorato è buono e quello base no? boo aspetto notizie grazissimo

    • Commenta
      Tessa Gelisio
      31 agosto 2017 at 19:39

      La canfora di sintesi lo è, ma nel caso degli smalti Living nails si tratta di quella naturale, estratta dalla pianta.
      Comunque una buona alternativa agli smalti rinforzanti sono gli oli vegetali, soprattutto quello di oliva!

    Scrivi un commento