Punto di vista

Infedeli per natura?

Anche gli animali tradiscono

copertina tradimenti animali  - www.alcalife.it

I divorzi sono in costante crescita e uno dei motivi principali è l’infedeltà. Non per cercare giustificazioni, ma diciamo che la biologia non è dalla nostra.

Studi di etologia e di genetica hanno dimostrato che tra gli animali solo un piccolo gruppo di specie sono monogame, e anche in questi casi i partner che rimangono fedeli al compagno sono solo il 10%. La tendenza ad avere “scappatelle” è tanto maschile quanto femminile: i maschi, scegliendo più partner, incrementano le possibilità di procreare, mentre le femmine sembrano non pensarci due volte a tradire il compagno se ne trovano uno dall’aspetto migliore, per garantire una prole di qualità superiore.

La monogamia nei mammiferi è molto rara: riguarda appena un 5% delle specie (e noi umani siamo proprio tra questi). Questo perché non c’è la cura comune della prole: i cuccioli vengono allattati solo dalla madre e il padre, considerato non più indispensabile, è libero di andare a cercare altre femmine, generando altri figli.

Proprio come accade nella nostra società, anche tra gli animali l’adulterio è più frequente nelle situazioni di benessere: se non c’è abbastanza cibo per sfamare la prole, i genitori non hanno altro pensiero all’infuori di questo, mentre se il cibo abbonda è più facile contemplare una relazione extra-coppia.

Inoltre, c’è più tendenza alla poligamia nelle coppie con un accentuato dismorfismo sessuale, ovvero con caratteri somatici diversi per maschi e femmine; l’aspetto può riguardare anche le dimensioni, come nel caso del leone marino: il maschio, grande circa tre volte la femmina, si crea harem con centinaia di possibili compagne!

volpi - www.dailybest.it

Foto: www.dailybest.it

Volpi e lupi sono considerati tra i mammiferi più fedeli, eppure il caso delle volpi è piuttosto curioso: se il maschio è il più bello della coppia, non perde occasione di accoppiarsi con tutte le femmine con cui entra in contatto! I lupi invece solitamente vivono in coppia, ma esistono anche esemplari che rinunciano a rapporti fissi e cercano continuamente altre femmine, in branchi vicini o anche rivali.

lupi - www.ilupidellealpi.it

Foto: www.ilupidellealpi.it

Nel caso delle lontre si può parlare addirittura di abbandono del tetto coniugale: le femmine restano con il partner per non più di cinque giorni (ma a volte una notte soltanto), dopo di che tagliano la corda, anche prima della nascita dei piccoli. A volte le coppie, nel corso degli anni, possono riformarsi, ma finiscono comunque per lasciarsi di nuovo.

lontre - www.greenstyle.it

Foto: www.greenstyle.it

La monogamia è decisamente più diffusa negli uccelli, che investono grande energia nella produzione e nella crescita della prole; i pulcini hanno bisogno di entrambi i genitori, perciò il maschio non può dimenticarsi dei propri doveri di padre per allontanarsi alla ricerca di altre partner.

Esistono poi alcune eccezioni anche qui, come il pendolino: il maschio cerca il luogo adatto per il nido e vi attira la femmina, nidificano insieme, ma poi quello della cova e dello svezzamento dei piccoli è un compito esclusivo della femmina, perciò il maschio ne cerca subito un’altra per iniziare una nuova riproduzione.

Pendolino - www.uccellidaproteggere.it

Foto: www.uccellidaproteggere.it

Quella dello scricciolo azzurro splendente è una coppia di norma monogama, ma entrambi i partner sono promiscui e non disdegnano avventure occasionali, che però non turbano la vita di coppia. In un’altra specie invece, quella delle ostricarie, è addirittura contemplato il ménage à trois: due femmine si contendono il maschio in un duello all’ultimo sangue, al termine del quale solitamente la sconfitta abbandona il campo; salvo però che la rivale non decida di accoglierla e formare un triangolo, in cui si accoppiano con il maschio alternativamente e crescono insieme i piccoli di una e dell’altra.

cigni - www.petpassion.tv

Foto: www.petpassion.tv

Famosi per la loro fedeltà, anche i cigni qualche volte si concedono relazioni “extra-coniugali”: motivo per cui fallisce il 5% delle loro unioni. I pinguini generalmente scelgono un compagno per la vita, ma esistono anche alcune specie che cambiano partner ogni cambio di stagione!

Pinguini - www.meteoweb.eu

Foto: www.meteoweb.eu

Insomma, anche gli animali faticano a familiarizzare con il concetto di “finchè morte non ci separi”!

Foto copertina: www.alcalife.it

Nessun commento

Scrivi un commento

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie. Maggiori info

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi