Green lifestyle Pianeta Risparmio

La mia vita con Jack – Cap. 4: la pappa fatta in casa

Per i nostri cani meglio scatolette e croccantini o il cibo cucinato? Entrambi ma dipende…

IMG_5744

Appena è arrivato Jack Bau sono subito andata a Sesto San Giovanni dalla nostra veterinaria di fiducia, Emanuela Fresia per risolvere un dilemma: meglio il cibo preconfezionato o quello cucinato? Lei mi ha consigliato il cibo cucinato ma con un menu ben equilibrato.

Un po’ di lavoro in cucina in più per me per avere però la certezza di cosa gli metto in ciotola. E’ vero che la normativa europea prevede che il “petfood” utilizzi ingredienti (tipo la carne) selezionati con gli stessi principi di quelli per il consumo umano ma come nei nostri piatti finisce il pangasio cinese…

Quindi, sia chiaro, non voglio demonizzare le scatolette e quant’altro (che in viaggio infatti uso senza problemi), però amo avere il controllo su quello che Jack mangia, tutto lì.

Avere il controllo richiede anche sapere cosa e come farlo. Qual è allora la dieta perfetta per un cane?

I cani derivano dai lupi o da un loro parente prossimo, un carnivoro molto stretto ma con una dieta più varia di quanto si immagini. E’ per questo che nella ciotola di Jack devono finire per lo più proteine di origine animale. Emanuela dice a tal proposito, giustamente, che è sbagliato diffondere percentuali precise e che le proporzioni dipendono da cane a cane, da stato di salute, età… Di certo il classico pappone con brodo di carne o latte e pane o riso a tonnellate non è un cibo corretto se propinato tutti i santi giorni. I cani si sono abituati al nostro cibo e mangiano di tutto però anche se non sono più lupi non sono diventati certamente umani! E’ per questo che per Jack cucino il rancio e non gli do semplicemente gli avanzi.

FOTO2_Alimenti

PROTEINE ANIMALI: carne di manzo cruda, di pollo o tacchino scottata o di maiale ben cotta queste sono le colonne portanti della dieta proteica di un cugino del lupo che deve avere una dieta ricca ricca di proteine (dal 40 al 60%). La carne va bene di tutti i tagli, ottime le interiora! Per risparmiare e ottenere il massimo della qualità ho fatto un accordo con uno straordinario allevatore bio, un amico, Massimo Nicolini, che ogni volta che macella una mucca mi tiene da parte tutti gli scarti  che divido in porzioni giornaliere e congelo: Grazie massimo!!! (www.massimonicolini.com)

GUSCIO D’UOVO: anche il rosso d’uovo cotto e l’albume cotto (sodo, mai fritto e saltuariamente) rappresentano due buone risorse di proteine. Ma è importante soprattutto il guscio d’uovo cotto e sbriciolato dal quale si ottiene anche tanto calcio, un elemento che non deve mai mancare nella pappa. Per quanto riguarda il pesce… Bene il pesce  cotto, ottimo il nasello, l’orata tutti i pesci poveri del nostro mare, non esagerare con i pesci azzurri e meglio se non predatori che ingoiano tanto piombo e sono ricchi di istamine come il tonno, evitate anche il salmone… Piuttosto pesce di fiume come il pesce gatto, la trota o il cavedano. A volte anche i latticini ci possono stare, magari la ricotta o altri formaggi leggeri (tuttavia non tutti i cani li tollerano allo stesso modo, controllate come reagiscono e non insistete in caso di diarrea o vomito).

VEGETALI: l’errore da non commettere dall’altra parte è fornire solo proteine! Anche i lupi mangiano frutta e radici, erba e altri vegetali, soprattutto per regolare la flora batterica intestinale e rendere scorrevole con le fibre il corso delle feci. Anche i gatti che sono super carnivori mangiano l’erba no?  E allora vai con le verdure lesse o crude frullate, ricordandoci, però, che i cani non sono tutti uguali. Alcuni non digeriscono bene verdure che altri mangiano senza problemi, e questo varia non solo da razza a razza ma anche da individuo a individuo. Anche i cereali servono nella dieta del cane: l’ideale è mettere in ciotola qualche fiocco d’avena, riso, o fiocchi di orzo, oppure cous cous, miglio (anche pane e pasta o riso sono ammessi saltuariamente). Bene anche la frutta, abituateli un po’ alla volta, se non la mangiano dategli pezzetti di quella che state mangiando voi…. La mangeranno più volentieri! Gli oli vegetali sono ottimi integratori di grassi qualche goccio di olio extravergine d’oliva o olio di lino

Ricapitolando, cosa metto nella ciotola di Jack? Proteine animai, fiocchi di cereali (bagnati per qualche minuto in acqua), guscio d’uovo, verdure e olio, ogni tanto frutta.

COSA NON DEVE MAI MANGIARE UN CANE? Cioccolato, dolciumi, uva e uvetta, ribes; ma anche avocado, funghi, aglio e cipolla o peperoncino; caffè o thè; salumi e cibo scaduto. 

Morale della favola? Tante proteine e tanto altro ma variare è la regola d’oro osservando il proprio amico a 4 zampe per capire cosa tollera e cosa no. Attenzione però: se il vostro cane fosse malato o dovesse per qualche ragione seguire una dieta molto precisa allora scatole e croccantini nelle quantità consigliate dal veterinario sono la scelta migliore visto il bilanciamento scientifico degli ingredienti! E adesso Jack, pappa! Mi guarda speranzoso scodinzolando e mi rendo conto che del lupo gli è rimasto solo l’appetito!

PS: cucino anche per Eva, ma questa è un’altra storia da felini…

8 Commenti

  • Commenta
    Ilaria
    8 giugno 2015 at 23:23

    dovrei studiare anch’io qualcosa per Rex… solo che è allergico a patate, cereali, un sacco di tipi di carne… si fa prima a dire cosa può mangiare! 🙁

  • Commenta
    Donatella
    16 giugno 2015 at 3:14

    DA quando è in casa il mio cane mangia cibo cucinato: riso con gli avanzi delle verdure che mangiamo noi, ad esclusione ovviamente di quelle proibite come le cipolle o l’aglio. Quando era cucciolo aggiungevo sempre carne o uova , qualche volta una grattata di parmigiano. Ora poca carne e tanto minestrone con il riso.
    Risultato: Cognac ora ha 17 anni e sta abbastanza bene, tranne dell’artrosi alle gambe che si evidenzia, in particolare, quando si alza dalla cuccia ed i miei rifiuti biologici sono stati ridotti drasticamente.

    • Commenta
      Tessa Gelisio
      17 giugno 2015 at 20:56

      grande! attenta che però sono carnivori, non onnivori. baci

  • Commenta
    stespe
    21 giugno 2015 at 6:25

    Molly (Jack russel) mangia tutto, ma impazzisce per le carote crude. Quando sente il rumore della grattugia si presenta sempre a vedere se ce n’è anche per lei. E ovviamente si. Che sia imparentata con un coniglio?

  • Commenta
    stespe
    21 giugno 2015 at 6:26

    Molly (Jack russel) mangia tutto, ma impazzisce per le carote crude. Quando sente il rumore della grattugia si presenta sempre a vedere se ce n’è anche per lei. E ovviamente si. Che sia imparentata con un coniglio?

  • Commenta
    Carla
    14 gennaio 2016 at 20:36

    Gent.le Sign. Teresa, complimenti per il suo sito! Ho letto come fa da mangiare per il suo cane. Anch’io cucino per la mia bouldogue Fiamma, che non ne vuole più sapere dei croccantini. Ha tre anni, cucino a vapore, tacchino, pollo con carote, finocchio, mangia mele, clementine. Ultimamente però da circa venti giorni ha cominciato a soffrire di prurito, (forse quando è fuori casa qualcuno al bar gli offre qualche patatina!!!!). Grattandosi si sono formate delle crosticine e delle chiazze dove il pelo sta diventando più rado. Però non ha perso la voglia di correre, di giocare, mangia volentieri quello che gli preparo. Però adesso comincio a preoccuparmi, ho trovato notizie sul’eczema dei cani e vorrei curarla con metodi più naturali. Per questo ho trovato il suo sito, cercavo notizie di veterinari omeopatici antroposofici nella provincia di Treviso, ma non so a chi rivolgermi. Complimenti ancora!

  • Scrivi un commento

    Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie. Maggiori info

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi