Provato per voi

La pappa del micio e del cucciolo di cane

Le ricette casalinghe e i consigli del veterinario

4.ricette gatti e cuccioli - FullSizeRender

Ultimamente la dieta casalinga per i nostri amici a quattro zampe va alla grande: sono sempre di più i padroni che decidono di alimentare i propri animali con cibi preparati in casa. Grazie al servizio di Report, in molti hanno abbandonato crocchette e scatolette, cibi industriali che spesso nascondono ingredienti tutt’altro che innocui: quanti conservanti ci sono in una scatoletta destinata a rimanere in commercio per anni? Per non parlare poi degli scarsi nutrienti: la percentuale di carne è veramente irrisoria, e spesso proveniente da scarti, privi di valori nutritivi.

Certo, utilizzare il cibo confezionato è molto più comodo, ma cucinare in casa significa avere la certezza della qualità degli alimenti che finiscono nella ciotola dei nostri animali; inoltre, con un po’ di organizzazione non è così difficile e si risparmia anche!

Paolo Girotto, veterinario omeopata, ci aveva già proposto un menu completo; questa volta, ci ha consigliato qualche ricetta per gatti e cuccioli di cane.

LA PAPPA DEL MICIO

gattacicovablog.it

Foto: gattocicovablog.it

Per non ritrovarci a cucinare tutti i giorni, possiamo creare una base quotidiana, preparandone in quantità per durare 3/4 giorni in frigo, a cui di volta in volta aggiungeremo diversi ingredienti, alternandoli tra loro. Una buona base giornaliera è composta da 100 g di pesce di mare lessato e 30 g di verdure lessate (vanno benissimo anche quelle utilizzate per il brodo); frulliamo il tutto per ottenere una “pappina” e a questa possiamo aggiungere: una volta a settimana 34/40 g di pollo, tacchino o coniglio, una o due volte macinato crudo e muscoli del collo di manzo, una volta un uovo crudo o cotto, una o due volte uova di quaglia, crude o lessate. Niente cereali per i gatti, sono carnivori stretti!

La proporzione tra carne o pesce e le verdure deve essere di 10 a 3, quindi 100 g di pesce e 30 di verdure; la razione di cibo giornaliera dipende dal tipo di vita: se un gatto sta sempre in casa, 2 etti o 2 etti e mezzo sono più che sufficienti, se esce spesso si può arrivare anche a 3 o 3 e mezzo.

LA PAPPA DEL CUCCIOLO

www.cani.it

Foto: www.cani.it

Il dottor Girotto suggerisce di somministrare ai cuccioli tre pasti nell’arco della giornata; naturalmente le quantità variano a seconda delle settimane d’età e della razza del cane, ma un pasto-tipo potrebbe essere così composto: 100 g di pasta (anche di mais o riso, ma va bene anche la nostra avanzata) o riso o fiocchi di cereali, 100 di pesce di mare e 30 di verdure lessate. Anche in questo caso si tratta di una base (che è sempre meglio frullare per amalgamare i vari alimenti), a cui aggiungere per tre volte a settimana 50 g di carne di manzo cruda e un rosso d’uovo.

Le razioni dipendono sempre dalla razza e dall’attività fisica dell’animale, quindi non posso dare quantità valide per tutti. Occorre farsi seguire da un bravo veterinario esperto in alimentazione naturale, affidarci al nostro giudizio e soprattutto al buon senso!

invitocaniegattiacena.it

Foto: invitocaniegattiacena.it

Nessun commento

Scrivi un commento

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie. Maggiori info

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi