A tavola

L’alimentazione adatta per l’attività fisica

Linee guida e i cibi per nutrirsi correttamente quando si fa sport

4.alimentazione per l'attività fisica - FullSizeRender

La bella stagione e le temperature più gradevoli spingono a passare più tempo all’aria aperta e a dedicarci ad una sana attività sportiva, per sentirci meglio e magari rimetterci in forma in vista della famigerata “prova costume”.

Possiamo spaziare tra mille alternative, dalla semplice camminata, alla corsa, alla bicicletta, fino ai veri e propri corsi; l’attività fisica è sicuramente un toccasana, ma per svolgerla al meglio è fondamentale nutrirsi in maniera corretta. Ovviamente l’alimentazione cambia a seconda del tipo di sport o dell’intensità dell’allenamento, ma esistono delle indicazioni generiche per tutti gli sportivi: mi sono rivolta alla Dr.ssa Elisabetta Devecchi, dietista del Centro di Nutrizione Clinica dell’Ospedale San Raffaele di Milano e del Policlinico di Monza, che ci ha rivelato quali sono i cibi più adatti per chi decide di allenarsi.

Partiamo dall’alimentazione quotidiana: non si discosta molto dalla famosa dieta mediterranea, è un’alimentazione varia che prevede il consumo di carboidrati (cereali come pasta e riso), proteine (da preferire pesce e legumi) e grassi vegetali come l’olio extravergine d’oliva. Questi alimenti vanno suddivisi nei tre pasti principali, a cui si possono aggiungere due spuntini al giorno, senza esagerare con le porzioni (con la scusa di bruciare tutto in palestra!); fondamentale la colazione, in cui la parte proteica può essere rappresentata ad esempio da uno yogurt magro.

dieta-mediterranea - www.greenstyle.it

Foto: www.greenstyle.it

Da sfatare il mito secondo cui gli atleti abbiano necessariamente bisogno di integratori di proteine: anche quando si fanno sport più impegnativi e di resistenza fisica come la corsa o il ciclismo, la quota proteica può essere tranquillamente coperta da un’alimentazione bilanciata. Stesso discorso per le vitamine: basta seguire il consiglio generale delle 5 porzioni al giorno di frutta e verdura per fare il pieno di fibre, vitamine e minerali.

La bevanda più adatta per l’allenamento resta sempre l’acqua: una corretta idratazione è importante quanto l’alimentazione. Durante lo sport meglio bere piccoli sorsi alla volta ma frequentemente, per reintegrare i sali persi con la sudorazione; la disidratazione è pericolosa perché rende difficoltosa la regolazione della temperatura corporea e può portare a malessere, crampi, forte stanchezza e colpi di calore, quindi attenzione! Per l’attività fisica leggera l’acqua è più che sufficiente; per allenamenti intensi o che superano un’ora, invece, si può integrare con una bevanda a bassa concentrazione di zuccheri: sconsigliate bevande energetiche o acqua zuccherata, molto meglio un semplice succo di frutta da bere gradualmente prima, dopo e durante lo sport.

Foto: www.fitness.it

Se queste sono le regole di base valide per l’alimentazione di tutti i giorni, vediamo più nel dettaglio come e cosa mangiare in vista di un allenamento: lo spuntino o il pasto devono essere soprattutto a base di carboidrati, per garantirci l’energia necessaria, ma anche leggeri e facilmente digeribili. È importante rispettare i normali tempi di digestione del nostro organismo, per evitare di intraprendere un allenamento reso ancora più faticoso dal processo digestivo in atto!

Se facciamo sport la mattina o la sera, l’ideale è uno spuntino un’ora e mezza o due prima; possiamo scegliere tra qualche fetta biscottata o pane fresco con marmellata, una barretta di cereali, 2-3 quadratini di cioccolato fondente, frutta o un succo di frutta.

Se facciamo attività fisica nel pomeriggio o dopo cena, meglio fare un pasto non troppo abbondante, povero di fibre, da consumare almeno 3 ore prima, ad esempio pasta o riso con olio extravergine di oliva e parmigiano, una piccola porzione di verdura e un frutto.

Dopo l’allenamento, invece, ricordiamoci di fare uno spuntino a base di carboidrati e proteine entro un’ora: questo perché il nostro organismo, se si trova a corto di energie, finisce per attaccare la massa muscolare. Sono sufficienti uno yogurt e una barretta di cereali, o un panino con affettato, crackers o pane con un cubetto di formaggio e un succo di frutta.

mangiare-dopo-la-palestra - ambientebio.it

Foto: ambientebio.it

Come sempre, la chiave del benessere è un’alimentazione varia e completa, a base di prodotti freschi e di stagione, che ci permettono di soddisfare tutte le nostre necessità… e anche di migliorare le nostre prestazioni sportive! Buon allenamento!

Nessun commento

Scrivi un commento

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie. Maggiori info

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi