Provato per voi

Le ricette benessere per cani e gatti

Non basta riempire la ciotola. Quando nutriamo il nostro cane bisogna pensare bene a quello che si preparara: ecco un menu completo per 4 zampe

Tessa_gelisio_cover_pappa

Abbiamo parlato dei cibi giusti e sbagliati per i nostri cani e gatti e allora entriamo nel dettaglio di come questi cibi potrebbero finire mescolati nelle ciotole.

In fondo si tratta di un menù fatto di combinazioni di alimenti, di cotto e di crudo, carne e verdura, mixati in modo di non far mancare niente all’insegna della naturalità.

Qualche tempo fa avevo già condiviso con voi la “ricetta” consigliata dalla dottoressa Emanuela Fresia che è una delle formule che uso per riempire la ciotola del mio piccolo Jack.

Oggi vi propongo un’alternativa che mi ha fatto conoscere il veterinario omeopata Paolo Girotto.

gli-abitanti-del-mare_ombrine

Foto: www.e-fish.pescara.it

Cominciamo con il preparare un base fissa, cotta, composta da riso e pesce di mare  in un rapporto 1 a 1 (150 gr riso 150 gr pesce, per esempio).

Al mix riempitivo (riso) e proteico (pesce) aggiungiamo il 30% di verdure di stagione (circa 90 gr quindi).

Gli ingredienti vanno lessati tutti assieme per una ventina di minuti e, quindi, scolati. Se il pesce ha lische grosse è bene frullare il tutto. Questa base può essere conservata per 4\5 giorni in frigo.

Possiamo alternare al riso la pasta di mais o pasta di riso e polenta.

6a014e6089cbd5970c014e60f4cf51970c

Alla base cotta fissa possiamo aggiungere nella misura del 10\20% per cento del peso totale, alternandoli, altri ingredienti a crudo:

ricotta (meglio di pecora/capra) per 2 volte alla settimana;

uova crude (meglio di quaglia) per 2 volte alla settimana;

carne di quaglia (lessata) per 2 volte alla settimana;

carne di manzo cruda (abbattuta) per 2 volte alla settimana.

E’ meglio far ruotare i tipi di carne con intervalli di 8-10 giorni per tipologia. La carne di pollo è bene somministrarla sempre cotta.

Nel caso in cui aveste la fortuna, come io, di poter accedere a carne bio a prezzi ragionevoli  gli intervalli potrebbero durare anche meno, un paio di giorni.

Le quantità variano molto a seconda del peso dell’animale. Per un cane di 35 kg, per esempio, la quantità può attestarsi sugli 1kg -1,3 kg di razione giornaliera divisa in due pasti .

In proporzione per il gatto i pasti sono più che dimezzati: per un gatto di 5 kg dovremmo attestarci sui 150-200 gr!

NOTA: il gatto va incentivato sempre con un pò di carne mischiata alla base di riso e pesce e verdura… È un po’ più noioso.

1 Commento

  • Commenta
    Francesca
    6 agosto 2016 at 15:01

    Ciao! Interessantissimo articolo che spero tanti prenderanno come spunto per avvicinarsi all’alimentazione naturale, molto più facile di quello che sembra e di quello che ci vogliono far credere.
    Ti chiedo una cortesia, se puoi aiutarmi: sto cercando da tempo le quaglie bio, ma non riesco a trovarle. Hai qualche allevamento da suggerirmi?
    Grazie mille!!
    Francesca & Fritz

  • Scrivi un commento

    Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie. Maggiori info

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi