News

ORRORE! E queste sarebbero le Maldive?

Siamo abituati a vederle e a pensarle come isole incontaminate del turismo di élite. Certo, l’atollo è grande: spiagge bianche, lagune, stupende palafitte dotate di ogni confort, romantiche piroghe. Ma a quanto pare ogni medaglia ha la sua seconda faccia. Come questa. Incredibile…

FOTO1

La denuncia è del Corriere della sera: l’isola di Thilafushi, alle Maldive, non è un atollo incontaminato circondato dalle acque blu dell’oceano Indiano. È esattamente il suo opposto: un’isola- discarica sommersa di rifiuti!

FOTO 2Lungo 7 chilometri, l’«atollo» vicino a Malè è stato destinato, a partire dagli anni ‘90, a raccogliere la spazzatura prodotta nell’arcipelago: il lato oscuro del paradiso e del turismo.

FOTO 3 Secondo gli esperti ogni visitatore straniero produce infatti circa 3,5 kg di immondizia al giorno, il doppio di un autoctono. A Thilafuni ogni giorno arrivano 400 tonnellate di spazzatura. E’ stata la  film maker Alison teal, 27 anni, che ha scoperchiato questo orrore decidendo di raccontare questo aspetto poco noto delle Maldive con un reportage realizzato insieme ai fotografi Mark Tipple e Sarah Lee. Incredibile!

4 Commenti

  • Commenta
    michele
    7 ottobre 2014 at 7:25

    Senza parole

  • Commenta
    emanuela
    14 ottobre 2014 at 16:23

    Tessa… tutto ciò è terribile …. avevo visto tempo fa un documentario sul Madagascar che denunciava lo stesso scemmpio… io vendo vacanze… e vendo anche le Maldive…. sono senza parole…. il genere umano è davvero indegno… non è capace di rispettare questo ecosistema miracoloso…. che Dio ci illumini!

  • Scrivi un commento

    Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie. Maggiori info

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi