Green lifestyle

Ritorno in ufficio? Organizziamolo in chiave eco!

Mobili e accessori per lavorare in modo ecologico

eco ufficio - COP

Una delle cose che mi piaceva di più a fine estate era preparare il “corredo” per il ritorno a scuola: astucci, quaderni, penne e pennarelli… tutte quelle cose nuove, in ordine, perfettamente funzionanti, non mi facevano vedere l’ora di ritornare sui banchi per poterle usare!

Rientrare al lavoro, forse, per molti è meno piacevole, ma una buona strategia per cominciare è organizzare gli spazi con tutto il necessario: sia perché poi ci permetterà di lavorare più facilmente, sia perché così avremo la scusa per fare un po’ di shopping!

Invece dei soliti acquisti però voglio proporvi alcune delle tante alternative ecologiche che, fortunatamente, si trovano sempre più facilmente; iniziamo dagli accessori indispensabili per l’ufficio.

Per organizzare i nuovi impegni, non può mancare l’agenda: un’azienda che ho scoperto da poco e che i cui prodotti mi piacciono molto è Essent’ial: made in Italy, eco perché utilizzano materiali di recupero, fibre naturali, carta e cartone certificati FSC per la corretta gestione delle foreste. Il loro catalogo è molto vario e va dall’arredo, ai complementi da cucina, alle borse, al necessario per scuola e ufficio.
L’agenda, ad esempio, è in fibra di cellulosa e la grafica è realizzata da un gruppo di giovani artisti.

agenda

Ma le scelte non mancano. Ve ne suggerisco un’altra: Alisea, che propone prodotti secondo la filosofia del riuso, realizza agende con le pagine in carta italiana riciclata, così come sono di riciclo i materiali delle copertine: gomma, plastica delle bottiglie, cuoio e pelle da scarti di lavorazione… ce ne sono davvero per tutti i gusti!

Oltre alle agende, per lavorare e prendere appunti servono quaderni e block-notes: molto divertenti le grafiche di quelli di Essent’ial, realizzati sempre in fibra di cellulosa, e davvero belli quelli di Arbos, piccola azienda veneta di prodotti in carta ecosostenibili, in carta riciclata e cuoio di recupero.

quaderni

Anche i post-it si trovano in carta riciclata, come questi di Papavero, azienda di Bolzano specializzata in materiali da ufficio ecologici; non c’è che l’imbarazzo della scelta poi tra i loro prodotti: buste imbottite, raccoglitori, cartelline e tutto ciò che può servire per l’archiviazione di documenti.

post-it

L’alternativa economica e a portata di mano? Quella di Coop. La linea ViviVerde non comprende solo alimenti e cosmesi, ma anche tutto il necessario per l’ufficio: cartelline, quaderni, block-notes e post-it, tutti in carta riciclata.

E veniamo alla scrivania. Non possono mancare un temperamatite in materiali ecologici, come questo in legno sempre di Papavero; gli evidenziatori di Edding, composti al 90% da materiale riciclato, con inchiostro a base d’acqua e ricaricabile; le penne di Alisea in materiali di recupero: plastica da raccolta differenziata, fanali di veicoli, stoviglie usa e getta, custodie di CD; le matite “Sprout” vendute dall’e-shop eco GrinEcoGadget, in legno di betulla, una volta finita si pianta per far germogliare i semi al suo interno!

temperino evidenziatore penna matita

Sempre da Coop, potete trovare evidenziatori, penne e pennarelli, composti al 70% da Tetra Pak riciclato.

Vorrei consigliarvi due accessori per portare in ufficio ciò che vi occorre: un astuccio, in caso non usiate il portapenne sulla scrivania, e una custodia per il pc portatile.
Il primo è ancora di Essent’ial: è uno dei tanti che potrete trovare, tutti in fibra di cellulosa lavabili e cuciti a mano.

astuccio

La seconda invece è un prodotto molto particolare: è firmato LaCie, e si chiama Vegetal perché realizzata i fibre vegetali: lino, bambù e soia, mentre l’imballo esterno è in materiali riciclati. Tutte realizzate in Francia, dove ha sede l’azienda, e cucite a mano. Vi preoccupa il costo? Sbagliato! Il prezzo consigliato è € 19,90 e potete trovarle ad esempio su Amazon.

custodia pc

Se invece avete l’ufficio in casa, può essere che dobbiate mettere mano all’arredo. Prima di tutto, non può mancare una bella lampada da tavolo: ve ne propongo 2 made in Italy.
Auha Design è un marchio nato da poco, ed è specializzato in illuminazione; disegnano e realizzano lampade in ferro, tutte con luci a LED.

lampada-ahua

Nature Design invece produce artigianalmente vari complementi d’arredo con legno recuperato: guardate che meraviglia questa ricavata da una radice!

lampada nature design

Serve un po’ di spazio in più? Bellissima idea quella di Carton Factory, che realizza mobili e accessori in cartone, come questa mensola.

mensola

E sempre in cartone sono i mobili di Lessmore: davvero bella questa libreria componibile!

lessmore

Ora, un po’ di tecnologia. Usate le chiavette USB? Questa di Papavero, da 2 gb, invece che nella solita plastica, è realizzata interamente in legno di acero europeo, certificato FSC, ed è personalizzabile con un’incisione.

usb

Se state fuori casa tutto il giorno e il PC si scarica facilmente? Il caricabatterie Lava funziona ad energia solare grazie a un pannello, ed ha 2 porte USB, permettendo di caricare 2 dispositivi contemporaneamente. Potete trovarlo sul portale AcquistiVerdi.

carica batteria

Conoscete le stampanti EcoTank di Espson? Ha serbatoi di inchiostro in boccette invece delle classiche cartucce usa e getta, cosa che permette di ridurre il volume di rifiuti; i serbatoi di colore inoltre sono ricaricabili, e ad alta capacità: sono sufficienti per circa 2 anni!

stampante

Un’alternativa sono le cartucce rigenerate. Potete trovarle ad esempio da Eco Store, una catena di negozi specializzati in prodotti per stampanti, soprattutto di riuso. Nel caso delle cartucce, vengono sostituite solo le parti non più funzionanti, e viene ricaricato l’inchiostro; si aiuta l’ambiente e si risparmia fino al 70%!

Per la carta, preferire ovviamente quella di riciclo o almeno certificata FSC: anche la famosa Fabriano si è “convertita”, e propone la carta Copy Bio ecology, FSC, e la Copy Life, riciclata.

carta

Quella di Coop, certificata Ecolobel, è completamente di riciclo.

Infine, specie se lavorate come liberi professionisti, potranno esservi utili dei biglietti da visita: è uno dei servizi che offre EcoprintWeb, una tipografia ecologica a conduzione familiare, di cui potete usufruire anche online. Carta FSC, stampa a basso impatto ambientale, energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili, possibilità di personalizzare i prodotti; inoltre, ordinando qui contribuirete al benessere del pianeta: grazie al progetto “Puliamo un bosco”, ogni 40 € di spesa salverete mezzo quadrato di boschi!

biglietti_da_visita

Allora, siete un po’ più pronti a tornare al lavoro?

 

I contenuti di questo post non sono legati a nessun tipo di operazione commerciale.
Le aziende e i prodotti segnalati sono stati recensiti di mia iniziativa e in base ai miei gusti e valori.

Tessa Gelisio

Foto copertina: www.ufficioincasa.it

Nessun commento

Scrivi un commento

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie. Maggiori info

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi