Provato per voi

Sieri per il viso: cosa c’è dentro

Prodotti famosi e ingredienti da evitare

1.sieri in commercio - FullSizeRender

Dai 30 anni in su cominciamo ad utilizzarlo. Il siero è un prodotto per la cura del viso, particolarmente concentrato, ad azione soprattutto anti-invecchiamento: riduce le rughe, rende più liscia e luminosa la pelle, stimola il rinnovo cellulare.

Diciamo che può essere un valido aiuto, un’attenzione in più che regaliamo a noi stesse, anche se non è proprio un prodotto miracoloso come vogliono farci credere le pubblicità. Guardando le composizioni della maggior parte dei prodotti troviamo più che altro sostanze come siliconi, che rendono sì immediatamente più liscia la pelle, ma in realtà la ricoprono e le impediscono di respirare, causando tra l’altro proprio un invecchiamento cellulare. E così continuiamo a comprare prodotti…

Questa volta mi sono dedicata poco alla grande distribuzione e mi sono concentrata soprattutto su quei prodotti famosi, tutt’altro che economici, per cui però molte donne sono disposte a spendere pur di ottenere il risultato sperato.

Saranno davvero come sembrano?

NIVEA Q10 Plus Antirughe – Siero perle attive (€ 11,90 / 40 ml)

nivea

Partiamo dalla grande distribuzione, con questo marchio che promette di fare miracoli grazie al famoso coenzima Q10.
Quello che salta all’occhio nell’inci è ben altro: siliconi, solventi di sintesi (il propylene glycol, di derivazione petrolifera, e il methylpropanediol, che è anche tossico per gli organismi acquatici), filmanti di sintesi, PEG, 1,2 hexanediol (altro solvente di sintesi), SLES, phenoxyethanol, ben 6 allergeni del profumo (anche alcuni della lista rossa) e coloranti di sintesi.
La presenza di sostanze naturali lascia un po’ a desiderare…

 

COLLISTAR Speciale Anti-Età – Siero lifting ultra-rigenerante (€ 53,00 / 50 ml)

collistar

Facciamo un salto con la fascia di prezzo, anche se questo prodotto si può trovare nelle profumerie come nella gdo. Anche qui si parla di “tensori naturali”…
Tra gli ingredienti c’è un po’ di tutto: siliconi, filmanti di sintesi, phenoxyethanol, paraffina, imidazolidinyl urea (un conservante cessore di formaldeide), PEG, PPG, laureth-7 (tensioattivo derivato petrolifero), DMDM hydantoin (altro conservante cessore di formaldeide), tetrasodium EDTA, e per finire in bellezza 16 allergeni del profumo, anche di sintesi.
Non è certo un prodotto che mi metterei sulla faccia!

 

CAUDALIE Vinoperfect – Siero illuminante anti-macchie (€ 47,00 / 30 ml)

caudalie

Caudalie è una marca, non propriamente economica, che si trova anche in farmacia; considerata molto naturale, ho voluto curiosare tra gli inci.
Questo siero ha solo 4 semafori rossi: butylene glycol (solvente di sintesi) che è anche all’inizio della lista, poi ceteareth 20 (tensioattivo derivato petrolifero), un filmante di sintesi e carbomer, un’altra sostanza sintetica e derivata dal petrolio.
Meno peggio della media, anche se non esattamente in linea con un prodotto ecocentrico.

 

PLANTER’S Acido Ialuronico – Siero concentrato idratante (€ 16,00 / 15 ml)

planters

Altro marchio (più o meno) naturale, che si trova in farmacia ma anche in alcuni negozi bio. Hanno una linea biologica che ovviamente va benissimo, con gli altri prodotti occorre fare un po’ di attenzione e leggere le etichette: alcuni sono perfetti, altri un po’ meno.
Questo siero, che fa parte della linea con acido ialuronico, è abbastanza buono: da segnalare soltanto pentylene glycol, un solvente di sintesi, e phenoxyethanol.
Non male ma si può ancora migliorare.

 

EUCERIN – Volume-Filler siero concentrato (€ 28,00 / 30 ml)

eucerin

Ecco ora un prodotto da farmacia, di quelli indicati anche per le pelli più sensibili, perché dermatologicamente testati (che di per sé non significa molto)…
Già al secondo e quarto posto dell’inci compaiono i primi siliconi, seguiti da methylpropanediol, filmanti di sintesi, altro silicone, altro solvente sintetico (1,2 hexanediol), phenoxyethanol e profumo.
Mai fidarsi a occhi chiusi!

 

BIOTHERM Acquasource – Deep serum (€ 45,00 / 50 ml)

biotherm

Era da un po’ che volevo controllare anche i prodotti di questo marchio, venduto in profumeria, a base di acque termali.
Se pensate che sia più naturale degli altri, dovrete ricredervi: nell’inci del siero troviamo PEG, butylene glycol, siliconi, solventi di sintesi e di derivazione petrolifera, propylene glycol, phenoxyethanol, carbomer, disodium EDTA, una sfilza di allergeni del profumo (compresi quelli da evitare) e coloranti di sintesi.
Che delusione!

 

ESTĒE LAUDER – Advanced Night Repair (€ 96,00 / 30 ml)

estee lauder

Concludiamo con due marchi famosi e piuttosto cari.
Questo è il primo: contiene solventi di sintesi derivati dal petrolio (methyl gluceth-20, glyecereth-26, oleth-3, ceteth-24… tutto quello che finisce con –th è di derivazione petrolifera), PEG, butylene glycol, filtri UV tra quelli più pericolosi, TEA carbomer (TEA sta per triethanolamine, sostanze irritanti per pelle e sistema respiratorio, che possono inoltre liberare ammine, possibili cancerogene), trisodium EDTA, BHT (conservante già bandito da molti Paesi per la sua tossicità), phenoxyethanol, parabeni, allergeni del profumo e coloranti di sintesi.
Direi che in quanto a sostanze dannose non manca niente!

 

LANCÔME Visionnaire – Advanced Skin Corrector (€ 118,60 / 50 ml)

lancome

L’inci di questo prodotto di Lancôme non è molto diverso.
Siliconi, C12-15 alkyl benzoate (emolliente sintetico), filmanti di sintesi, PEG e PPG, phenoxyethanol, disodium EDTA e allergeni del profumo.
Praticamente un concentrato di siliconi.

 

Come si dice, “Non è tutto oro quel che luccica”? Non serve sborsare queste cifre per avere un buon prodotto. Anzi, prendersi cura della propria pelle in modo naturale è molto più economico di quanto si pensi! Esistono tanti prodotti eco-bio, alla portata di tutto e comunque efficaci.

Ne sto testando qualcuno per voi e presto potrò consigliarvi i migliori!

 

N.B.: Le mie considerazioni sugli ingredienti le ho fatte alla luce di studi scientifici, opinioni di esperti di cui mi fido, fonti come il Biodizionario o i regolamenti delle certificazioni eco-biologiche.

3 Commenti

  • Commenta
    Viviana
    21 febbraio 2017 at 8:46

    Spero di leggere presto il post sui sieri eco-bio, tipologia di prodotto per me irrinunciabile! Buona giornata.

  • Commenta
    Alice
    23 febbraio 2017 at 9:19

    Che ne pensi di NATURA SIBERICA e di Jonzac? Si può acquistare online o all’Esselunga nel reparto di cosmetici naturali o presunti tali.

    • Commenta
      Tessa Gelisio
      23 febbraio 2017 at 15:26

      Non li ho mai provati ma come inci vanno benissimo, sono entrambi bio, Natura Siberica è certificata ICEA e Jonzac Cosmebio ed Ecocert!

    Scrivi un commento

    Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie. Maggiori info

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi