Provato per voi

Una brillantezza naturale

Bicchieri scintillanti, senza macchie, aloni e odore di “freschino” grazie a trucchi fai-da-te naturali e a basso impatto

Tessa_Gelisio_brillantante_naturale

Vi infastidiscono i bicchieri opachi? Succede, vuoi per il tempo, vuoi perché vetro e cristallo sono ostici da lavare a puntino. E’ un problemino domestico che magari non disturba il sonno ma…

Ma potrei mai consigliarvi una soluzione “inquinante” al problema? I brillantanti hanno un grosso impatto sull’ambiente e non vengono mai perfettamente filtrati e depurati prima di finire nei corsi d’acqua o in mare. Non solo: rimangono “appiccicati” alle stoviglie proprio per garantire loro l’artificiale brillantezza promessa dalla pubblicità e quindi ne mangiamo sempre un pochino insieme alle nostre pietanze. Vi berreste mai una bottiglia di brillantante? Personalmente no. E allora ho seguito altre vie.

Una soluzione semplicissima per recuperare bicchieri scintillanti è mettere un pochino di sale grosso nella saponata di lavaggio e poi sciacquare con aceto diluito in acqua!

Se invece li lavate in lavastoviglie  bisogna aggiungere una soluzione al 20% di acido citrico. Come? 200 ml di acido citrico (facilmente reperibile in farmacia) in 800 ml di acqua danno vita a un litro di brillantante assolutamente naturale e assolutamente efficace. Per credere basta provare: un cucchiaio di questa prodigiosa soluzione nella vaschetta del brillantante e vedrete. In alternativa mettete solo aceto di vino bianco sempre nella vaschetta del brillantante.

Quante cose fa l’aceto eh? E pensare che molti di noi lo usano solo per condire l’insalata!

 

Per far sparire, invece, le macchie opache prendete la zuppiera o il bicchiere incriminati, riempite di acqua fredda e aggiungete qualche pezzo di patata cruda e attendete qualche ora. L’amido del tubero farà tutto il lavoro sporco. Sciacquate bene e strofinate. Se le macchie sono particolarmente ostinate sfregate la patata direttamente sulla macchia. Risultato garantito. Niente di stupefacente… O forse sì!

 

Per togliere i brutti odori dai bicchieri…in lavastoviglie, utilizzate mezzo limone nel cestello delle postate e persino l’odore  dell’uovo sparirà lasciando il posto alla freschezza dell’agrume che in cucina merita molta ammirazione, non c’è che dire! Se lavate a mano ½ bicchiere d’aceto e il succo di mezzo limone nella saponata e il gioco è fatto!

 

Pensare che bastano un po’ di sale da cucina, limone, acido citrico, aceto e qualche pezzo di tubero… Beh, economico, naturale, ecologico… Insomma: ecocentrico!

 

2 Commenti

  • Commenta
    Silvia
    17 dicembre 2015 at 9:29

    brava Tessa, lo farò, grazieeee
    buon Natale !!!!
    baci
    Silvia

  • Scrivi un commento

    Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie. Maggiori info

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi