Ecocentrica

Dieta detox dopo le feste: è davvero utile?

Dieta detox, Tessa Gelisio

Un ultimo strappo alla sana alimentazione con un dessert sopraffino e, poi, comincio l’ormai classica dieta detox. Non vi sono molti dubbi: dopo le abbuffate delle feste, e qualche innocua bevuta di troppo, è necessario tornare a un’alimentazione più sana ed equilibrata. Ma è sufficiente riprendere con la consueta routine alimentare, per permettere all’organismo di tornare in forma dopo qualche bagordo alimentare di troppo, o si rende davvero necessaria una rigida dieta disintossicante?

Su questo fronte, i pareri degli esperti sono assai discordanti. Da un lato, vi è chi consiglia di dedicarsi per qualche giorno a un regime alimentare leggero e ricco di vitamine e sali minerali, per eliminare quelle famose “tossine” che il corpo avrebbe accumulato durante le feste. Dall’altro, invece, chi sostiene che il boom delle diete detox a gennaio non sia altro che una trovata di marketing. Chi ha ragione?

Dobbiamo davvero “disintossicarci” dopo le feste?

Alzi la mano chi, durante il periodo natalizio, non si è concesso qualche leccornia di troppo e numerosi strappi alla dieta sana ed equilibrata. D’altronde, di fronte alle cene e alle tavole imbandite di fine anno è davvero difficile resistere alle tentazioni, soprattutto in fatto di dolci e alcolici. E così, tra brindisi e le immancabili fette di pandoro e panettone, ci troviamo a gennaio con qualche chilo di troppo. Eppure, dobbiamo davvero “disintossicarci” dopo le feste?

Proprio poiché a Natale e Capodanno ci concediamo qualche peccato di gola in più del solito, è più che normale sentirsi appesantiti o gonfi dopo le festività. Tuttavia, è utile distinguere tra le diete dimagranti e quelle più propriamente dette disintossicanti:

Il mito della dieta detox

Sicuramente, dopo gli eccessi delle feste è utile riabituare il nostro corpo a un’alimentazione più sana ed equilibrata, evitando quindi di eccedere con carboidrati e proteine animali, privilegiando invece la grande varietà della dieta mediterranea con il suo elevato contenuto di vegetali, vitamine e fibre. Ma scegliere una dieta detox apposita potrebbe non essere così necessario, poiché gli effetti sono più che psicologici che reali. Questo perché:

Mi preme sottolineare – ha spiegato il medico chirurgo Edoardo Mocini dalle pagine del Corriere della Serache la dieta è un atto clinico con uno scopo terapeutico. Prima di farla, bisogna consultare uno specialista: sarà lui a prescriverla tenendo conto delle caratteristriche della persona e del suo personalissimo stile di vita. La detox? Nessun suggerimento da dare perché, in realtà, non esiste: quindi, non serve”.

Di analogo parere anche il nutrizionista Sacha Sorrentino che, lo scorso anno, dalle pagine della Gazzetta dello Sport ha aggiunto: “Questo è uno dei due momenti dell’anno, insieme a quello che precede la cosiddetta prova costume estiva, in cui a noi nutrizionisti viene chiesto il miracolo: esiste veramente quella dieta lampo che ti permette di perdere centimetri dove vuoi e in pochissimi tempo? Se così fosse, credo che avremmo risolto parecchie scocciature” – spiega l’esperto. “Al di là delle battute, […] una dieta equilibrata, intesa come corretta nutrizione, rifugge da tutto ciò che viene definito detox”.

Una dieta sana per gennaio

Come abbiamo visto, gli esperti sembrano confermarlo: la cosiddetta dieta detox non è così necessaria a gennaio. Questo mese, tuttavia, è perfetto per iniziare con un buon proposito di inizio anno: ritornare a un regime più sano o, ancora, cambiare le proprie abitudini alimentari qualora si seguisse una dieta poco equilibrata. E quale migliore scelta, se non quella della dieta mediterranea? Con il suo buon apporto di vitamine, sali minerali, amminoacidi essenziali e preziosi alleati come gli omega-3, è di certo la migliore alleata in tavola per la salute.

Certo, dopo gli eccessi di fine anno utile è prestare qualche attenzione in più, magari seguendo un menu leggero, ma comunque ricco di gusto. Ad esempio, qui vi propongono un’idea di suddivisione giornaliera dei pasti. Ma, attenzione: si tratta solo di una suddivisione da cui prendere spunto, perché la dieta deve essere sempre personalizzata ed elaborata con il proprio nutrizionista di fiducia:

E per gli alcolici? Meglio evitare cocktail e super-alcolici, preferendo invece un bicchiere di vino rosso ai pasti – a pranzo oppure a cena: in dosi moderate, il vino rosso aiuta la digestione e l’organismo grazie ai suoi preziosi tannini.

E le tisane?

Quando si parla di dieta detox, alla mente non possono che apparire tisane e infusi. Tutte molto utili per l’organismo, ma in realtà dallo scarso potere se consumate solo per pochissimi giorni all’anno. I loro benefici si manifestano nel lungo periodo e, per questo, dovrebbero essere incluse regolarmente nella nostra dieta. Ma quali sono le migliori?

In definitiva, non serve affidarci a miracolose diete detox dopo le feste: è sufficiente tornare a un’alimentazione sana, magari accompagnata da un po’ di movimento!

Exit mobile version