Ecocentrica

Tende oscuranti e termiche: un modo nuovo per aumentare l’efficienza della casa

Tende oscuranti

Avreste mai detto che basta un gesto tanto semplice quanto cambiare le tende per aumentare l’efficienza energetica della casa, ridurre i consumi e mantenere una corretta termoregolazione degli ambienti in tutte le stagioni? Proprio così: grazie alle ultime innovazioni tecnologiche, e una sempre più diffusa attenzione per l’ambiente, oggi sono disponibili sul mercato delle soluzioni innovative: le tende oscuranti e i tendaggi termici. Ma cosa sono, perché aiutano a ridurre l’impatto ambientale della propria abitazione e, soprattutto, come funzionano?

Quando si pensa all’ottimizzazione dei consumi in termini di raffreddamento e riscaldamento della casa, alla mente balzano tante soluzioni. Dai condizionatori a basso impatto ambientale alle pompe di calore, passando per le caldaie di nuova generazione ai cappotti. Fra le tante alternative, è però raro che si pensi anche alle tende: queste vengono normalmente scelte per un fattore più estetico, che per la loro effettiva utilità. Eppure oggi è possibile approfittare di tende che possono effettivamente abbattere i consumi, sia bloccando fisicamente i raggi solari che evitando la dispersione del calore all’interno delle stanze. E allora perché non cambiarle, magari anche approfittando del bonus previsto dal Governo per l’acquisto e l’installazione di tendaggi high-tech?

Il bonus tende da sole

Anche per il 2022 in corso, il Governo ha deciso di rendere disponibile il cosiddetto Bonus Tende da Sole, una misura prevista come aggiuntiva rispetto agli altri incentivi per la ristrutturazione e l’efficientamento energetico degli edifici.

Il bonus prevede l’erogazione di uno sconto del 50% sull’acquisto e installazione di tendaggi oscuranti o termici, per un tetto massimo di spesa di 60.000 euro, da effettuarsi entro il 31 dicembre. Questo vuol dire che, rimanendo all’interno dei limiti previsti della misura, si potranno risparmiare fino a 30.000 euro. Ma quali sono i requisiti per poter accedere all’incentivo?

Innanzitutto, il Bonus Tende da Sole è destinato ad alcune categorie specifiche di contribuenti:

Naturalmente, per poter usufruire di questa agevolazione, non è sufficiente installare tende qualsiasi, queste dovranno rispondere a requisiti ben specifici come:

Come già accennato, il bonus è disponibile fino al 31 dicembre 2022 e lo si può ricevere con detrazioni IRPEF con rate distribuite in dieci anni o, ancora, cedendo il proprio credito d’imposta alla società che effettuerà i lavori. In questo caso, si riceverà uno sconto direttamente in fattura.

Tende oscuranti, termiche e fonoassorbenti: le tipologie

Per rendere più efficiente la propria abitazione, ridurre i consumi e anche il nostro impatto sull’ambiente, le tende di ultima generazione rivestono un ruolo centrale. Sia perché in grado di limitare sensibilmente i raggi solari che raggiungono gli ambienti della casa, riscaldandoli eccessivamente, che per la loro capacità di aumentare l’isolamento termico delle stesse finestre. Sul mercato sono però disponibili diverse soluzioni, quali sono?

Tende oscuranti e termiche: fresco d’estate, caldo d’inverno

Una delle novità più interessanti è rappresentata dalle tende oscuranti e termiche. Una vera innovazione che, a fronte di costi ridotti d’installazione e interventi di muratura ridotti al minimo, permettono di migliorare la termoregolazione della casa. Come? Impedendo il surriscaldamento degli ambienti in estate e, al contrario, evitando la dispersione del calore in inverno.

Sul mercato si trovano le più svariate alternative, tra tende unicamente oscuranti, tende solo termiche e soluzioni che abbinano entrambe queste proprietà. Ma come funzionano?

Questi tendaggi sono disponibili in diverse configurazioni: classiche tende con aggancio a bastone per interni, tende a scorrimento plissettate o a soffietto installate direttamente sulla finestra oppure tendaggi a rullo. In questo ultimo caso, si possono scegliere anche soluzioni smart motorizzate, per regolare chiusura e apertura tramite telecomandi o smartphone.

A seconda della qualità costruttiva, queste tende possono arrivare a oscurare fino all’80% dei raggi solari, riducendo il surriscaldamento delle stanze di quasi il 50%.

Tende parasole da esterni: protezione dal sole per tutta la casa

Per migliorare l’efficienza termica ed energetica della propria casa non è necessario agire solo all’interno degli ambienti, ma anche all’esterno. Merito delle tende parasole che, oltre a filtrare la luce solare, mantengono le pareti dell’edificio fresche d’estate e riducono la dispersione termica in inverno. Anche in questo caso, le troviamo sul mercato in diverse soluzioni:

A seconda delle tipologie, si può arrivare in estate a una riduzione dell’85% del calore generato in casa, mentre in inverno si migliora la dispersione del calore dalle finestre di circa il 60%.

Tende fonoassorbenti, perché l’inquinamento è anche acustico

Per chi vive in centri urbani molto trafficati, non vi sono solamente problemi legati all’efficienza termica dell’abitazione e all’inquinamento atmosferico tipico di queste aree. Vi è anche la questione del rumore e, spesso, nemmeno l’installazione di doppi vetri riesce a risolvere completamente il problema. Eppure, si può ridurre ulteriormente la presenza di suoni molesti installando delle tende fonoassorbenti.

Chiamate anche semplicemente tende acustiche, sono realizzate in un tessuto molto pesante, spesso abbinato anche ad altri materiali, come la già citata fibra di vetro. Il loro scopo è quello di attutire i rumori, riflettendo verso l’esterno la propagazione delle onde sonore, e possono essere installate sia all’interno che all’esterno delle abitazioni. La loro efficacia non è totale – per bloccare completamente il rumore, servirebbero delle pareti in muratura molto spesse – ma possono ridurre sensibilmente il fastidio.

In media, le soluzioni oggi in mercato possono ridurre i suoni molesti anche di 9 decibel, a seconda della qualità costruttiva, soprattutto sulle alte frequenze. Bisogna però sottolineare come le tende fonoassorbenti non sembra siano incluse nel bonus statale, a meno che non siano anche oscuranti e termiche.

Tante opzioni, ma quale scegliere?

Come abbiamo visto, le tipologie presenti sul mercato sono moltissime. Ma quali scegliere, in base alle proprie esigenze? Fornire una risposta che valga per tutti non è facile, perché è necessario valutare la posizione dell’abitazione, le condizioni delle pareti e il tipo di esposizione solare. In linea generale, possiamo orientarci con:

In linea generale, i prezzi possono variare dai 3.000 ai 15.000 euro per un’abitazione monofamiliare, a seconda del numero di finestre su cui applicare le tende, le proprietà oscuranti oppure termiche degli stessi tendaggi e il ricorso a sistemi automatizzati di apertura e chiusura. Utile anche segnalare che le tipologie più costose presenti sul mercato possono includere anche un piccolo sistema fotovoltaico, per rendere l’alimentazione del motore completamente autonoma, senza pesare sulla bolletta e sull’ambiente.

Basta quindi davvero un impegno ridotto per rendere la propria abitazione più efficiente, ridurre i consumi di energia e rendersi più sostenibili nei confronti dell’ambiente!

Exit mobile version