Green lifestyle

Eco-borsa per il mare: i 10 indispensabili

Abbigliamento e accessori green per la spiaggia

2.kit green spiaggia - FullSizeRender

Finalmente stanno per iniziare le vacanze estive, che per molti saranno in una località di mare. Quando si prepara la borsa per la spiaggia, però, la domanda tipica è: “Avrò dimenticato qualcosa?”

Ecco perché ho deciso di prepararvi una piccola guida dei prodotti indispensabili per una giornata al mare, naturalmente in chiave eco: vediamo cosa non può proprio mancare.

Prima di tutto, è fondamentale scegliere la borsa adatta: capiente, spaziosa, in tessuto resistente. Quella che vedete in foto è di Sailbags, azienda francese (che però ha diversi punti vendita anche in Italia) nata 10 anni fa che produce abbigliamento, accessori e oggetti d’arredo tutti ispirati al mare; assolutamente eco-friendly: i tessuti provengono dal riciclo di vele nautiche! Gli stilisti poi le utilizzano per creare dei veri pezzi unici, ciascuno venduto con il suo certificato d’origine e la storia della vela.
Come in quella che ho scelto io, del modello Big: le più grandi, da portare a spalla, perfette in viaggio.

borsa

 

E adesso vediamo con cosa riempirla per una giornata in riva al mare.

Immancabile al mare il costume: ammetto che spesso la moda eco fatica a competere con i modelli più di tendenza. Io però ho trovato un ottimo compromesso: su un portale di artigianato italiano ho scoperto Six Bikini, giovane azienda Made in Italy attenta alla qualità e al rispetto dell’ambiente. I modelli sono realizzati in Italia e con tessuti italiani, ciascuno di essi è un’edizione limitata perché le fantasie vengono create nel laboratorio di volta in volta e inoltre non vengono impiegati solventi, ma solo colorazioni naturali. Ci sono vari modelli: il mio preferito è questo a fascia con la fantasia a farfalle!

costumi

E a proposito di artigianato: dato che un grande classico di calzature per la spiaggia restano sempre le infradito, perché non acquistarne un paio fatte a mano? Ad esempio, navigando in rete ho trovato questo sito di artigiani salentini, di Otranto per la precisione, in cui è possibile acquistare online borse e sandali. Ci sono tantissimi modelli, da uomo e da donna, davvero per tutti i gusti: colorati, più essenziali o adatti anche alla sera, come questo con gioielli e strass, tutti in cuoio e rigorosamente fatti a mano come tradizione comanda.

sandali

Restando in tema moda, vediamo due indispensabili per proteggersi dal sole. Gli occhiali da sole, da non dimenticare in spiaggia dove la luce è forte e i raggi UV possono danneggiare anche gli occhi; il modello che porto io è di NAU!, azienda italiana consigliata anche da Legambiente per l’attenzione alla ecosostenibilità. Ad esempio, la riduzione dei rifiuti: gli occhiali sono realizzati in plastica riciclata e per ogni modello venduto danno un contributo all’associazione ambientalista per i loro progetti!
E poi, non sono bellissimi?

occhiale-da-sole

Anche un capello è fondamentale in spiaggia, soprattutto nelle ore più calde, per evitare spiacevoli conseguenze come colpi di calore. Tra i modelli non c’è che l’imbarazzo della scelta, ma il mio consiglio è quello di preferirne uno in tessuti naturali traspiranti; si trovano anche nelle grandi catene di abbigliamento: COIN ad esempio propone questo in raffia, una fibra ecologica e biodegradabile.

cappello

Un altro oggetto utile è una pochette o beauty case, per mettere dentro gli oggetti più importanti se ci si allontana dall’ombrellone o per contenere i prodotti di cosmesi. Questo di Avril, acquistato sul portale Ecco Verde, è perfetto: disponibile in 2 diverse misure e realizzato in cotone organico, è comodo, resistente ed ecologico.

beauty

In spiaggia non possono mancare i solari, ma attenzione alla scelta: meglio preferire quelli con schermi fisici ai classici con filtri chimici. Ne abbiamo già parlato qui su Ecocentrica: i motivi sono due, il primo è la salute (i filtri chimici vengono assorbite dalla pelle) e il secondo è l’inquinamento dell’ambiente (pensate ogni volta che vi tuffate in mare, quante sostanze di sintesi vengono disperse!).
Ho anche testato diversi solari eco-bio, e uno dei miei preferiti è quello di Officina Naturae, con materie prime a km 0 e certificato ICEA; propongono anche un pratico kit, con protezione solare, bagnoschiuma e crema doposole.

solari

Da non dimenticare poi un pettine o una spazzola, per districare i capelli dopo i bagni in mare: l’alternativa ai soliti prodotti in plastica e Made in China sono quelli di Tek, azienda artigianale italiana che utilizza legno di frassino, certificato FSC per la gestione responsabile delle foreste. Il legno, oltre ad essere ecologico, è anche il materiale migliore per non rovinare cute e capelli; in spiaggia e in viaggio utilizzo il pettine piccolo, ma nel catalogo troverete davvero di tutto.

pettine

Altri oggetti utili durante una giornata al mare?

Se a forza di selfie la batteria dello smartphone si è scaricata, un prodotto come questo potrebbe tornarvi utile: è un carica batteria ad energia solare, della marca Levin, in molti siti segnalato come uno dei migliori. Sottile e leggero, è dotato di moschettone per attaccarlo dove si vuole, è rivestito di gomma per resistere agli urti e resiste anche all’acqua.
Non pensate che costi una fortuna: io l’ho trovato su Amazon, nuovo, a soli € 29,99!

carica batteria

Infine, non dimentichiamo gli spuntini. Per conservare al meglio cibi e bevande, niente di meglio di una borsa termica, meglio ancora se completamente eco: quella proposta da Essent’ial, disponibile in due misure, è in fibra di cellulosa; l’azienda italiana presta molta attenzione ai materiali, preferendo quelli naturali e di riciclo, come carta e cartone certificati FSC, fibre ecologiche, riduzione di solventi e inchiostri.

essential

E se la sete si fa sentire? Le bottigliette di plastica non sono la scelta migliore, sia per l’impatto sull’ambiente dei prodotti usa e getta (ancora di più se in plastica), sia perché sempre più studi mettono in discussione la loro sicurezza: pare che possano contaminare l’acqua con sostanze dannose. Se in casa la soluzione sono le bottiglie in vetro, quando si è fuori non è altrettanto semplice; già da tempo mi sono convertita alle borracce, anche se la scoperta migliore sono state quelle di 24Bottles: in acciaio, super leggere, create da un giovane brand italiano attento all’ambiente, che compensa le emissioni di CO2 della produzione con progetti di riforestazione in Italia e all’estero.
I modelli sono disponibili in diversi colori, formati (da 500 ml e da 1 L) e in due versioni, la Urban Bottle e la Thermo Bottle, che conserva le bevande calde per 12 ore e le fredde per 24; tra i tanti accessori, uno dei più utili è la Thermal Cover, un comodo astuccio in neoprene da utilizzare sulla borraccia Urban per trasformarla in una Thermo (o quasi: conserva il caldo per 4 ore e il freddo per 8).
Davvero un’idea geniale!

borraccia

 

Questi sono i 10 prodotti che ho scelto: voi ne avete altri? Cosa non può mancare nella vostra per il mare?

 

I contenuti di questo post non sono legati a nessun tipo di operazione commerciale. Le aziende e i prodotti segnalati sono stati recensiti di mia iniziativa e in base ai miei gusti e valori.

Tessa Gelisio

Nessun commento

Scrivi un commento

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie. Maggiori info

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi