I guanti green per l’inverno
Green Fashion

I guanti green per l’inverno

A prova di freddo e di stile, i miei modelli ecocentrici preferiti!

Indispensabili per proteggere le mani dal gelo invernale, i guanti possono anche diventare un accessorio di stile per completare l’outfit e dare un tocco di originalità in ogni occasione! 

Non vanno, però, scelti a caso. Devono proteggere la pelle dal freddo, ma al tempo stesso essere confortevoli e traspiranti. 

In caldo pile o materiali termici per chi è particolarmente freddoloso o per chi pratica sport sulla neve, oppure in lana, aderenti e senza rivestimenti interni per chi ha bisogno di avere più liberta nei movimenti, per svolgere un lavoro all’aperto o andare in ufficio in bicicletta (in questo caso, bravi!). E, ancora, in cashmere o fibre pregiate se avete un’anima glam e volete puntare su un look raffinato ed elegante.

Assolta la loro funzione prettamente protettiva e soddisfatta la necessità di coccolare le mani dagli agenti atmosferici, pensiamo ora anche al lato green! Anche per questo indispensabile accessorio invernale, la moda etica e sostenibile offre una straordinaria gamma di modelli eco friendly, in materiali riciclati e tessuti naturali, attenti alla nostra salute e all’ambiente.

Ecco per voi le mie proposte ecocentriche per guanti 100% green, per combattere il rigore dell’inverno nel pieno rispetto della natura!

RIFO’

Comodi e leggeri, i guanti in cashmere rigenerato Pier Paolo by @Rifò sono perfetti per il periodo invernale, versatili e pratici anche per fare sport e andare in biciletta! Lavorati a maglia con metodo artigianale e super eco friendly, sono realizzati al 97% in cashmere rigenerato e al 3% in lana rigenerata. Qualità, convenienza e rispetto per l’ambiente, per curare il nostro stile anche nei giorni più freddi dell’anno!

LIZE’

Ho scoperto da poco questo piccolo (ma promettente!) marchio 100% Made in Italy! Capi “sani”, privi di poliestere, tinture chimiche, interamente prodotti con fibre naturali e biologiche, dalla lana pregiata al raffinato mohair. Materie prime di altissima qualità, pure e certificate. E, finalmente, con prezzi accessibili! Uno stile sfizioso e divertente, informale e casual, adatto ad ogni occasione. Davvero simpatiche le manopole Maeve in lana e nylon riciclati, con lavorazione spessa e motivo in contrasto. La calda fodera interna vi garantirà protezione e comfort per tutto l’inverno! Una curiosità: Lizè produce anche capi in fibra di Ananas: impermeabile, traspirante e anallergica, può essere pulita con detergenti naturali delicati e resiste molto bene all’usura. Un materiale tutto Vegan, innovativo, intelligente e super sostenibile!

ALLY BEE

Elegantissimi e raffinati i guanti polsiera by @Ally Bee, realizzati con gli scarti della produzione di lana del Dorset, in Inghilterra. Ma non solo. Il marchio famoso in tutto il mondo – lo trovate anche in molte boutique italiane! – utilizza anche materiali di riciclo, lana e cashmere 100% naturale, senza polimeri di sintesi e tinture chimiche. Preferite ordinarli online? Allora rimarrete sorpresi anche dal packaging plastic free e completamente biodegradabile!

PEOPLE TREE

Fondata oltre 30 anni fa, questa azienda inglese è stata una delle prime al mondo a promuovere una moda sostenibile, equa e solidale, tanto da ottenere il marchio di garanzia della World Fair Trade Organisation. Sono oltre 2.500 gli artigiani tradizionali del Nepal che producono guanti e sciarpe fatti a mano in cotone biologico certificato Fair-Trade GOTS, fibre naturali e pura lana. Una filiera virtuosa che assicura ottime condizioni di lavoro per i produttori locali, massimo rispetto dell’ambiente, riduzione degli sprechi di energia e acqua in tutte le fasi della lavorazione e alti standard di qualità. Green fashion al top!

PATAGONIA

Quando si parla di moda ecosostenibile, non si può non citare questo famoso marchio americano, fondato dal climber e imprenditore Yvon Chouinard. Solo materiali ecologici per l’abbigliamento e gli accessori invernali by @Patagonia, come il cotone organico, il poliestere riciclato, il nylon proveniente da fibre di scarti post-industriali, la gomma naturale, la lana ricavata dagli allevamenti di pecore gestiti in modo sostenibile nelle praterie della Patagonia e, infine, il TENCEL, una innovativa fibra ottenuta dalla polpa degli alberi d’eucalipto. C’è solo l’imbarazzo della scelta per chi vuole acquistare guanti e muffole total green, a me sono molto piaciuti i Patagonia Synchilla®, in pile leggero di poliestere riciclato al 100%.

“Una vera signora si riconosce dai guanti e dalle scarpe”. Lo diceva la celebre scrittrice Virginia Woolf in un’epoca molto lontana, ma è assolutamente vero anche ai giorni nostri. Sono i dettagli a descrivere la nostra personalità e se il tocco di classe racconta anche la nostra passione per la natura, allora possiamo davvero mostrare la mondo la nostra anima green!

I contenuti di questo post non sono legati a nessun tipo di operazione commerciale.
Le aziende e i prodotti segnalati sono stati recensiti di mia iniziativa e in base ai miei gusti e valori.

Tessa Gelisio

Ti potrebbe anche interessare

Nessun commento

Scrivi un commento