Make-up per occhi marroni: trucchi per un look perfetto
Provato per voi

Occhi castani? Ecco come valorizzarli!

Ispirazioni, i colori più adatti e i migliori trucchi bio per gli occhi scuri

Tessa Gelisio al trucco

Gli occhi castani sono un po’ bistrattati: forse perché sono i più comuni, e non sembrano speciali come quelli verdi o azzurri. Buone notizie, non è così! Anche le iridi delle tonalità tra il nocciola e il marrone scuro possono regalare uno sguardo di grande effetto: basta solo saperle valorizzare al meglio con il make-up.

Ecco perché ho chiamato in causa un’esperta. Stefania Pellizzaro è una make-up artist professionista, che conosco ormai da molto tempo e del cui giudizio mi fido ciecamente. Le ho già chiesto di suggerire su Ecocentrica qualche idea per truccare gli occhi chiari; oggi invece parleremo dei colori più adatti per esaltare quelli castani, come i miei.

Innanzi tutto, ecco un punto a nostro favore: «Gli occhi marroni si sposano con tutte le nuances di colori; per trovare quella più adatta, bisogna guardare la gradazione del marrone, ad esempio se è più calda o più fredda, oppure se è più chiara o più scura.»

Ecco quindi qualche consiglio per orientarvi nella scelta, partendo dal vostro colore di base, e qualche idea per realizzare il vostro make-up.

«Se il colore dell’iride è più vicino a un marrone scuro freddo, l’ideale per un look da giorno è il classico nude, quindi i toni pastello, che vanno dal rosa al marrone.»

AVRIL – La palette Nude (€ 18,99)

palette ombretti nude Avril colori per occhi marroni

Un marchio che mi piace sempre molto perché ha un ottimo rapporto qualità-prezzo. La palette nude è comodissima perché è costituita da 6 ombretti nei toni neutri (che sono quelli che anche io utilizzo di più), dal beige al marrone, passando per il caramello. Veramente bellissimi i colori, equamente divisi tra opaco e luminoso; gli ombretti si applicano facilmente e si sfumano molto bene. Ottima anche la durata.
I prodotti del marchio sono certificati bio da Ecocert.

Cecilia Rodriguez

Foto: d.repubblica.it

«Per chi invece ha gli occhi castano chiaro, come Cecilia Rodriguez, si possono usare anche dei rosa un po’ più accesi, oppure dei marroni caldi mixati con dell’oro.»

LILY LOLO – Laid Bare Eye Palette (€ 27,29)

palette ombretti nude Lily Lolo per occhi marroni

Un’altra palette che mi piace molto, di questo marchio di make-up minerale inglese (non sono biologici ma l’inci è perfetto). Ci sono diverse gamme di colori, pensate per stili diversi; per me ho scelto questa versione, sempre basata sulle tonalità naturali, ma dall’effetto più luminoso.
Davvero belli, compreso il nero, scrivono bene e non sono polverosi come capita a volte con gli ombretti eco-bio.

«Per la sera via libera al famoso “smokey eyes”, nero oppure realizzato con un marrone molto freddo, sempre bello e in grado di dare un tocco raffinato; altrimenti, chi ha gli occhi castano scuro può osare anche un blu elettrico, come la cantante Dua Lipa, che ha sfoggiato sia la versione total black, sia quella con un blu molto carico.»

Dua Lipa con smokey eyes

Foto: LaPresse

Dua Lipa con ombretto blu elettrico

Foto: instagram.com/dualipa

Gli indispensabili dello smokey eyes sono la matita e il mascara neri: ecco i miei preferiti, che fanno entrambi parte della collezione Anniversary di puroBIO cosmetics, marchio certificato bio da CCPB.

PUROBIO – Matita Occhi Long Lasting – Nero Intenso (€ 7,90)

Matita occhi nero intenso Long Lasting Purobio

Si chiama “Long Lasting” perché è pensata per essere a lunga tenuta: e in effetti dura davvero a lungo. Può essere utilizzata sia come eyeliner che come kajal, all’interno della rima palpebrale; in entrambi i casi regala un’ottima definizione. Bellissimo anche il colore nero intenso.

PUROBIO – Double Dream Mascara (€ 14,90)

Mascara Double Dream Purobio

Uno dei migliori mascara che abbia mai provato: il nuovo spazzolino permette una definizione altissima, allunga e separa alla perfezione, in più riesce anche a infoltire. La formula è a base di cera d’api e cera vegetale, che rivestono le ciglia sostenendole e creando volume, oltre ingredienti nutrienti e rinforzanti come olio di argan e olio di ricino.
Davvero un prodotto super!

Per chi ha deciso di osare con l’ombretto blu elettrico, ecco un consiglio per un ottimo prodotto.

NABLA – Pressed Pigment (€6,50)

Ombretto blu Pressed Pigment Nabla

Questo non è un marchio biologico, ma molti prodotti, come gli ombretti, hanno un buon INCI. La gamma di colori è vasta e molto bella; sono disponibili con finish diversi, da quelli mat a quelli più brillanti, come questo blu (il colore si chiama “Eternity”).
Si stendono benissimo e hanno un’ottima durata, tanto che sono perfetti anche per uso professionale: sono piaciuti molto anche ai truccatori.

Emily Ratajkowski

Foto: Getty Images

E per chi ha gli occhi più chiari, quali sono i colori indicati per realizzare uno smokey eyes? «Si può optare per un marrone chiaro, un grigio, oppure, volendo osare, un viola o un verde.»

NEVE – Ombretto in cialda (€ 5,80)

Ombretto in cialda Neve color Unicorno
Ombretto in cialda Neve color Ghiaccio

Questi sono i colori “Unicorno”, con riflessi verde chiaro, e “Ghiaccio”, argento brillante, ideali se volete copiare il look che ha in foto la modella Emily Ratajkowski.
Sono solo due esempi: la gamma di colori di Neve cosmetics, il marchio di make-up minerale di cui vi ho già parlato diverse volte, è vastissima e le tonalità sono molto belle. Ottime anche la resa e la durata; io uso questi ombretti ormai da anni e mi trovo benissimo.

Non c’è ragione insomma di invidiare gli occhi azzurri: anche chi li ha castani può rendere lo sguardo intenso e magnetico. Il segreto è solo imparare a valorizzarlo… un compito che inoltre è più semplice quando si hanno le iridi scure, perché abbiamo molta più libertà di giocare con i colori!

Legenda:

= buono
= ottimo
= qualcosa di eccezionale!

I contenuti di questo post non sono legati a nessun tipo di operazione commerciale.
Le aziende e i prodotti segnalati sono stati recensiti di mia iniziativa e in base ai miei gusti e valori.

Tessa Gelisio

Ti potrebbe anche interessare

Nessun commento

Scrivi un commento