Provato per voi

Creme antiage, le più famose (e costose): cosa contengono?

La verità dietro 8 celebri marchi

crema-antirughe

La crema anti-età è uno dei prodotti che non manca mai nel beauty case delle donne, più o meno dai 30 anni in su, quando iniziano a comparire le prime rughe. Prevengono e combattono i segni del tempo, rendono più liscia e luminosa la pelle, spesso promettono miracoli, e a giudicare dall’offerta in commercio e dai prezzi che propongono le aziende, sembra evidente che siamo disposte a spendere molto quando si tratta di mantenere la pelle giovane a lungo.

E a proposito di spesa, questa volta il mio tour alla scoperta degli ingredienti dei prodotti in circolazione si è limitato ai prodotti famosi e cari, quelli considerati di altissima qualità; ovviamente non voglio e non posso mettere in dubbio l’effetto anti-age, ma scoprire cosa c’è dentro a quelle creme che vantano una nuovissima formula innovativa, diversa da tutte le altre, e che fanno pagare a caro prezzo.

Voi non siete curiose?

COLLISTAR – Crema lifting supernutriente (€ 54,00 / 50 ml)

collistar

Iniziamo con un prodotto dal prezzo medio-alto, che molti potrebbero acquistare.
In questa crema, insieme al “mix di fitocomplessi ceramidici e proteici, vitamine e sostanze supernutrienti” che vanta sulla confezione, ci sono diverse sostanze da bollino rosso: filmanti e vari emollienti di sintesi, siliconi, Steareth-21 (un emulsionante di origine petrolifera), ancora siliconi, ancora Steareth, PPG, filtri UV chimici, PEG, altri filmanti di sintesi, paraffina, Laureth-7 (sempre di origine petrolifera, come tutte le voci che finiscono con –eth), parabeni, DMDM hydantoin (un conservante che rilascia formaldeide) e ben 10 allergeni del profumo, anche di sintesi.
Alla faccia dei fitocomplessi…

 

LANCÔME – Visionnaire Crema multi-correttrice fondamentale (€ 87,00 / 50 ml)

lancome

Una crema che crea una “seconda pelle”, per renderla liscia e levigata. Chissà con che sostanze?
Ovviamente siliconi in cima alla lista degli ingredienti, a cui segue Butylene glycol, solvente di origine petrolifera, ancora siliconi, due PEG, di nuovo siliconi, Poloxamer, una sostanza sintetica usata come emulsionante, che però si è dimostrata tossica per sistema respiratorio e immunitario, Ammonium Polyacryldimethyltauramide / Ammonium Polyacryloyldimethyl Taurate, una sigla lunghissima per indicare uno stabilizzante delle emulsioni costituito da polimeri di sintesi, carbomer, un gelificante sempre sintetico, e Disodium EDTA, sequestrante di metalli pesanti.
Come sospettavo: praticamente un mix di filmanti di sintesi.

 

ESTEE LAUDER – Revitalizing Supreme + (€ 100,00 / 50 ml)

estee lauder

Iniziamo a salire con il prezzo. Questa crema promette pelle più nutrita, grazie all’estratto di moringa, e pelle più liscia e compatta in sole 4 settimane.
Gli ingredienti però non sono molto diversi: vari siliconi in testa, PEG, glicoli (solventi di origine petrolifera), Disteardimonium Hectorite, uno stabilizzante molto tossico per gli organismi acquatici, ancora siliconi, Isododecane, una sostanza che appartiene al gruppo delle paraffine, altri PEG, Disodium EDTA e BHT, un conservante di sintesi vietato in diversi Paesi perché accusato di essere un interferente endocrino.
Non posso mettere in dubbio l’efficacia del prodotto, ma certamente l’inci non mi piace.

 

ELIZABETH ARDEN – PREVAGE® Anti-aging Moisture Cream SPF 30 (€ 114,00 / 50 ml)

elizabeth arden

Un marchio che non ho mai analizzato, ma ho deciso di inserirlo perché è famoso in tutto il mondo per i suoi prodotti per la cura del viso. Quando ho visto l’inci mi è preso un colpo…
Un elenco lunghissimo, in cui compaiono sostanze come filtri UV chimici, siliconi, emollienti di sintesi, glicoli, ancora siliconi e filmanti sintetici, PPG, Isohexadecane (della categoria delle paraffine), lo stesso stabilizzante delle emulsioni visto prima (quello col nome lunghissimo!), Polysorbate, un emulsionante con una componente petrolifera, Trideceth, anche questo di origine petrolifera, altri filmante di sintesi, PEG, paraffina, altri siliconi, 5 parabeni, Chlorphenesin, un conservante sintetico ammesso solo a concentrazioni molto basse perché  può provocare irritazioni e dermatite da contatto, e infine 2 coloranti di sintesi.
Aiuto!

 

CHANEL – Le Lift Crema-olio riparatrice (€ 115,00 / 50 ml)

chanel

Chanel, un grande classico. Ho scelto questo prodotto perché sembra più “naturale”, con il suo complesso riparatore a base di oli…
Gli oli ci sono, peccato che però gli altri ingredienti siano più o meno quelli. Glicoli, siliconi, filmanti di sintesi, PEG, Chlorphenesin, carbomer, Polysorbate e coloranti di sintesi.
Viste le premesse, speravo in qualcosa di meglio…

 

DIOR – Capture Totale Dreamskin Advanced (€ 134,50 / 50 ml)

dior

Altro marchio famoso come Chanel, dicono che questa formula si basa su 2 principi attivi naturali.
Anche in questo caso una bella delusione: subito dopo l’acqua c’è Isododecane, della famiglia delle paraffine, poi siliconi, Pentaerythrytyl Tetraisostearate, un emulsionante di sintesi (un piccolo aiuto: le sigle con “iso” sono sintetiche!), Synthetic fluorphlogopite, che come dice il nome è sintetica e non biodegradabile, PEG e PPG, glicoli, Disteardimonium Hectorite (visto anche nel prodotto di Estée Lauder), Saponins, tensioattivo tossico per gli organismi acquatici, 4 allergene del profumo anche di sintesi e BHT.
Evidentemente, il concetto di naturale è opinabile!

 

LA MER – Crème de la Mer (€ 275,00 / 60 ml)

la mer

Un altro marchio di cui non vi ho mai parlato, ma l’ho inserito perché più di una volta mi avete chiesto cosa ne pensassi. Ora ve lo dico…
In questa crema “nata dal mare”, come scrivono, ci sono, a partire dalla seconda posizione dell’inci, mineral oil, petrolatum, isohexadecane, cera microcristallina e paraffina: tutti sottoprodotti della lavorazione del petrolio! La lista continua con vari allergeni del profumo e due conservanti, Methylisothiazolinone e Methylchloroisothiazolinone, allergizzanti e inquinanti per l’ambiente acquatico.
La mia opinione? Bocciata!

 

SISLEY – Sisleÿa L’Intégral Anti-Âge (€ 333,00 / 50 ml)

sisley

Infine, altro marchio famoso e, anche se non alla portata di tutti, considerato uno dei migliori.
Ho faticato non poco per trovare l’inci, questa composizione l’ho trovata su un campioncino: la lista degli ingredienti è piuttosto lunga, ci sono diversi estratti vegetali, peccato che in mezzo compaiano anche sostanze come Isostearyl isostearate, emolliente di sintesi, PEG, siliconi, glicoli, filmanti di sintesi, Ceteareth-20 (come Steareth e Laureth, emulsionanti di origine petrolifera), polysorbate, Disodium EDTA e BHT.
No grazie, non tutte queste sostanze a questi prezzi.

 

Ma ne vale la pena di spendere tanto per mettere sulla pelle sostanze di sintesi che bene non fanno di certo?! Nella lista che vi sto preparando ci sono solo prodotti eco-sicuri, molto più economici e comunque efficaci!

 

N.B.: Le mie considerazioni sugli ingredienti le ho fatte alla luce di studi scientifici, opinioni di esperti di cui mi fido, fonti come il Biodizionario o i regolamenti delle certificazioni eco-biologiche.

1 Commento

  • Commenta
    Martina
    5 dicembre 2017 at 20:16

    Io ho appena comprato una serie di creme delle omorovicza… a questo punto mi chiedo se vanno bene o sono piene di schifezze anche quelle!

  • Scrivi un commento

    Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie. Maggiori info

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi