Punto di vista

La Top 10 dei mari italiani

Un viaggio tra le località di mare più belle

1.il meglio di mare - FullSizeRender

 Estate, tempo di vacanze al mare! Secondo le statistiche, infatti, 7 italiani su 10 passano le loro vacanze nelle località balneari italiane.

Nel nostro Paese ci sono luoghi meravigliosi, che in 10 anni di “Pianeta Mare” ho avuto la fortuna di conoscere un po’ meglio. Qui su Ecocentrica abbiamo parlato spesso di mare, una passione che ci accomuna in molti, e dei miei luoghi del cuore: spiagge, isole e isolotti, Aree Marine Protette (riserve marine e tratti di costa in cui le attività umane sono limitate, per tutelare l’ambiente), promontori con viste mozzafiato, le immersioni che mi sono piaciute di più.

Vi ripropongo 10 località italiane da non perdere, da nord a sud: se cercate idee per vacanze last minute, lasciatevi ispirare.

PORTOFINO

portofino

Foto: www.lovemeinitaly.com

Partiamo dalla Liguria, con questa famosa località che associamo spesso alle vacanze dei vip. Quello che in pochi sanno è che è un luogo davvero bellissimo, con una natura ben conservata grazie all’AMP e al parco terrestre che tutela il promontorio.
Bellissima poi Punta Chiappa, un luogo raggiungibile solo a piedi o in barca, da cui si può ammirare il panorama sul golfo ligure; un luogo ideale anche per chi ama fare immersioni: sempre all’interno dell’AMP, a circa 200 m dalla costa di Punta Chiappa, si trova la Secca dell’Isuela, considerato uno dei siti più belli del Mediterraneo.

ARCIPELAGO TOSCANO

arcipelago toscano

Foto: www.isoladicapraia.it

Non lontano dal luogo in cui sono cresciuta, di fronte alla costa che va da Livorno a Grosseto, è formato da 7 isole: Elba, Giglio, Giannutri, Capraia, Gorgona, Pianosa e Montecristo.
La più grande e più famosa è senza dubbio l’isola d’Elba, e qui si trova una delle mie spiagge preferite, quella di Fetovaia, nella parte sud-occidentale: spiagge bianche, scogliere di granito e acqua cristallina!
Le isole sono molto diverse tra loro, ognuna con le proprie particolarità, sono una più bella dell’altra, tanto che varrebbe la pena organizzare un mini-tour e visitarle tutte; se dovessi scegliere, vi consiglierei il Giglio, bellissima per il mare e la natura, e Capraia, di origine vulcanica, dal paesaggio e atmosfera unici.

CIRCEO

palmarola

Foto: www.barcaioliponza.it

Il Parco Nazionale del Circeo vale almeno una visita. Sul litorale laziale, tra i comuni di Ponza, Latina, Sabaudia e San Felice Circeo, offre davvero di tutto, dalle località di mare, al turismo culturale, con i suoi siti archeologici, alla montagna. Il punto più alto è il Monte Circeo, a 541 m: il promontorio regala una splendida vista su golfo e isole pontine.
A proposito, se cercate mare allo stato puro lontano dalla vita caotica di Ponza, imbarcatevi per Palmarola: un’isola più piccola, disabitata, in cui la natura la fa da padrone. Voglia di immersioni? La vicina Ventotene è la più famosa per le attività subacquee; da non perdere la Secca della Molara, tra resti di anfore antiche e branchi di pesci.

GOLFO DI NAPOLI

procida

Foto: cosedinapoli.com

Si chiama così la grande insenatura al sud della città, che comprende anche le isole di Capri, Ischia e Procida. Famosissime e bersaglio dei turisti le prime due, Procida invece è la mia preferita: di natura vulcanica, con le tipiche case colorate, meno affollata e più caratteristica.
Un po’ più a sud, tra la provincia di Napoli e quella di Salerno, si trova la riserva marina di Punta Campanella; dal suo promontorio si riesce a scorgere anche l’isola di Capri.

SALENTO

salento

Foto: www.viagginews.com

La parte più a sud della Puglia, un luogo bellissimo che negli ultimi anni è stato preso di mira dal turismo di massa. Mi piace sia la parte affacciata sull’Adriatico che quella sulla costa ionica; difficile scegliere un luogo piuttosto che un altro, ma consiglierei di non perdervi la città di Otranto, famosa per il suo promontorio di Punta Palascia, il luogo più a est d’Italia, e le spiagge di Porto Cesareo. Una su tutte, Punta Prosciutto, riconosciuta come una delle più belle del mondo.

LAMPEDUSA

lampedusa

Foto: siviaggia.it

Una delle mie isole preferite, che fa parte dell’arcipelago delle Isole Pelagie insieme a Linosa e Lampione. Si trova a sud della Sicilia, più vicina alle coste tunisine, motivo per cui è famosa soprattutto per il fenomeno degli sbarchi. Peccato che si parli poco della sua natura incontaminata, uno dei pochi luoghi popolati dalle tartarughe marine Caretta caretta: anche per tutelare questi animali in via di estinzione, il tratto di costa dell’arcipelago è diventato Area marina protetta.
Se decidete di venire in vacanza qui, non perdete la famosa Spiaggia dei Conigli, un paradiso terrestre, e un’immersione alla Secca di Levante, dove ammirare meravigliosi fondali.

ASINARA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Foto: ormeggionline.com

Chiudono la classifica 4 località della Sardegna, che come saprete amo molto. Un luogo che sicuramente merita di essere visto è l’Asinara, un’isola situata nella parte nord-ovest (è il punto più occidentale della regione) e la terza per estensione, dopo Sant’Antioco e San Pietro. Inserita nell’omonimo golfo e nell’omonimo Parco Nazionale, è rimasta quasi allo stato “selvaggio”: l’ideale per gli amanti della natura.
Per raggiungere l’isola si può partire da Stintino, altra località con una spiaggia da sogno che nulla ha da invidiare ai tropici!

LA MADDALENA

maddalena

Foto: www.cntraveller.com

L’arcipelago, nella provincia di Sassari, è formato da 7 isole principali; una di queste è Caprera, la mia preferita: macchia mediterranea, profumi tipici della Sardegna, calette e scogliere a picco sul mare, dall’acqua trasparente.
Appassionati di sub? A circa 3 km dalla costa est, si trova la Secca dei Monaci, adattabile a tutti i livelli di brevetto: si entra ed esce da numerosi canyon e incontrerete tantissime specie, dalle cernie alle murene.

TAVOLARA

tavolara

Foto: tepilora.net

Ancora nella parte nord della Sardegna, nella zona della Gallura, si trova l’isola di Tavolara: spiagge da cartolina all’insegna del relax, se non amate la vita mondana della vicina Costa Smeralda.
L’isola si trova all’interno di un Parco Marino, in cui vengono organizzate diverse immersioni: una delle più belle è quella alla Secca del Papa, tra pareti rocciose, fondali rigogliosi e branchi di pesci.
Per ammirare l’isola di Tavolara dall’alto, recatevi sul promontorio di Capo Coda Cavallo, a 120 m di altezza, da cui si gode di una vista davvero unica.

CAPO CACCIA

capo-caccia

Foto: sardegnainblog.it

Chiudo con un luogo che per me ha valore affettivo, essendo nata ad Alghero. È infatti nel territorio della mia città natale che si trova l’AMP di Capo Caccia e Isola Piana, che comprende anche le zone di Porto Conte e Punta Giglio. Davvero uno spettacolo della natura! Tra i diversi promontori spicca proprio quello di Capo Caccia: in roccia calcarea, con i suoi 186 m di altezza è uno dei più visibili del Mediterraneo e d’Italia; è famoso anche per le numerose grotte, in superficie (come quella di Nettuno) e sommerse.
Di queste, la più grande è quella di Nereo, la più estesa d’Europa; se vi piacciono le immersioni in grotta, non mancate una visita: potrete ammirare anche i fondali ricoperti di corallo rosso, diventato ormai simbolo della costa, tanto che viene chiamata Riviera del Corallo.

 

Vi è piaciuta la mia classifica? C’è qualche meta che vorreste aggiungere alla lista?

9 Commenti

  • Commenta
    Agostino
    8 agosto 2017 at 17:12

    Cala gorizei ogliastra

    • Commenta
      Tessa Gelisio
      29 agosto 2017 at 15:24

      STUPENDA

  • Commenta
    Annamaria
    8 agosto 2017 at 17:27

    Pantelleria e Ustica

    • Commenta
      Tessa Gelisio
      29 agosto 2017 at 15:24

      BELLISSIME

  • Commenta
    Simona
    8 agosto 2017 at 22:14

    S. Vito lo capo (Sicilia) Sperlonga(Lazio)

    • Commenta
      Tessa Gelisio
      29 agosto 2017 at 15:24

      niente male!

  • Commenta
    Luca
    18 agosto 2017 at 7:44

    Le isole Tremiti (FG).
    Ci sono andato partendo da Termoli in Molise, città bellissima

  • Commenta
    Cristina
    24 agosto 2017 at 14:57

    Aggiungerei Sant’Antioco in Sardegna .

    • Commenta
      Tessa Gelisio
      29 agosto 2017 at 15:23

      : )

    Scrivi un commento

    Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie. Maggiori info

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi