Punto di vista

Salvare il pianeta: ecco 10 azioni concrete

Difronte alle grandi problematiche ambientali ci sentiamo tutti un po’ impotenti, ci viene naturale pensare che la colpa sia degli altri e che debbano intervenire i politici, le istituzioni, le imprese.

La verità è che con il nostro stile di vita e i nostri consumi siamo tutti corresponsabili, 8 miliardi di persone che generano rifiuti, emettono gas inquinanti e si stanno letteralmente mangiando il pianeta.

Ma se tutti modificassimo un po’ il nostro stile di vita, se diventassimo ecocentrici, le cose cambierebbero. Ma come facciamo ad essere “più leggeri”, meno impattanti?

Può sembrare più difficile di quanto in realtà non sia, ecco quindi le 10 piccole, semplici, linee guida per dei piccoli cambiamenti nella nostra quotidianità che possono ridurre nettamente l’impronta collettiva di carbonio. 

1.     Guarda come mangi!  

La produzione alimentare è una delle principali cause di danni al nostro pianeta. Ciò che mangiamo contribuisce per circa un quarto delle emissioni globali di gas serra ed è responsabile di quasi il 60% della perdita globale di biodiversità, in più devasta il nostro pianeta: lo trasforma, inaridisce, uccide e spreme.

L’allevamento di animali da carne e da latte richiede enormi apporti di acqua e mangime. Oggi, una delle maggiori cause di perdita di foreste tropicali è proprio l’espansione dei terreni agricoli per la produzione di mangimi, come la soia. 

Passare da una dieta dominata dalla carne a una più vegetariana può ridurre il tuo impatto sull’ambiente. Gli alimenti vegetariani e vegani sono in forte aumento e stanno diventando molto più comuni nei ristoranti, nei caffè e nei supermercati, quindi raramente avrai difficoltà.

ridurre la carne e i latticini può ridurre anche il prezzo della spesa settimanale. 

2.     Proteine che dolor, per salvare il pianeta impariamo a ridurne l’uso

Ormai l’abbiamo capito, solo pochi derivati animali e provenienti da allevamenti biologici, estensivi, dove non si utilizzano OGM che stanno devastando l’amazzonia e dove è garantito il benessere animale.

Attualmente l’agricoltura su larga scala è la più grande fonte di conversione della terra, guida la deforestazione che peggiora i cambiamenti climatici, utilizza il 70 percento della fornitura mondiale di acqua dolce e si basa sull’utilizzo massiccio di fertilizzanti, insetticidi, erbicidi… che inquinano il pianeta. Con la necessità di sfamare sempre più persone, l’espansione agricola potrebbe devastare ulteriormente gli habitat, rilasciare ancora più carbonio nell’atmosfera e prosciugare i fiumi.

3.     Riduci, riutilizza, ricicla

Dobbiamo rendere inaccettabile lo spreco delle nostre risorse in tutti gli aspetti della nostra vita e salvare il pianeta. Ogni prodotto che acquistiamo ha un impatto ambientale e potrebbe finire in discarica. L’effetto dell’inquinamento da plastica sui nostri oceani sta diventando sempre più chiaro, con impatti drastici sulla vita marina.

Riciclare tutto ciò che possiamo riduce la quantità di nuovi materiali che stiamo producendo e l’upcycling è un modo creativo per trasformare i vecchi oggetti in qualcosa di più prezioso. 

Non sono solo i prodotti che acquistiamo. Si stima che un terzo di tutto il cibo prodotto nel mondo vada perso o sprecato. Fai la tua parte evitando gli sprechi e composta i rifiuti organici che non puoi mangiare.

Ogni oggetto è destinato a diventare un rifiuto, quindi meno oggetti si acquistano e più si riutilizzano, meno rifiuti si faranno. La raccolta differenziata non deve essere un alibi per un’eco-consumismo sfrenato perché non tutto purtroppo viene riciclato e anche se lo fosse, ha comunque un impatto ambientale. Ovviamente i prodotti che non possono nemmeno essere differenziati andrebbero evitati come la peste!

4.     Zero plastic?

Meno del 20 % di plastica prodotta al mondo viene riciclata, il resto viene bruciato, sepolto in discarica o peggio ancora finisce disperso nell’ambiente! Ecco perché ogni sforzo fatto per ridurre il consumo di plastica è necessario per salvare il pianeta.

5.     Salvare il pianeta: partiamo da case a zero emissioni

Il cambiamento climatico è la singola minaccia più grave che il nostro pianeta deve affrontare oggi. Dobbiamo ridurre le emissioni di carbonio per prevenire catastrofici danni. E farlo è possibile anche grazie alle energie rinnovabili. 

Non tutti riescono a mettere pannelli sul tetto per prodursi la propria energia 100% green ma tutti possiamo cambiare fornitore energetico e sceglierne uno che ha solo energia da fonti rinnovabili. Non si spende di più e possiamo così avere energia in casa a zero emissioni!!! Se poi si utilizzano piastre ad induzione per cucinare e sistemi di riscaldamento per acqua e casa che vanno ad energia, possiamo eliminare anche il gas ed avere una casa a zero emissioni.

salvare il pianeta

6.     Stop fast fashion per salvare il pianeta

Tutti possiamo fare di più per essere consapevoli di ciò che acquistiamo e dove. Vivere uno stile di vita meno consumistico può giovare a noi e salvare il pianeta.

Usate il potere d’acquisto e assicuratevi che i vostri soldi vadano verso un cambiamento positivo. Supportando prodotti ecologici e meno dannosi per l’ambiente, incoraggiate le aziende a reperire e produrre i loro prodotti in modo più sostenibile. La piaga della moda usa e getta sta inquinando il modo, creando disoccupazione da noi e allo stesso tempo sfrutta i lavoratori dei paesi emergenti. Compra meno, compra meglio, prodotti di qualità da filiere sostenibili e made in Italy.

 7.     Pulire senza inquinare

Ogni volta che puliamo casa in realtà la stiamo inquinando con una marea di prodotti chimici che fanno male all’ambiente e a noi stessi! Oggi esistono in commercio tantissimi prodotti ecobio di facile reperibilità a ottimi prezzi con cui si può pulire tutto in maniera ecologica! 

Basta cambiare marche e scegliere quelle amiche dell’ambiente. Lo stesso discorso si può fare anche per i cosmetici: creme, shampoo, saponi, sempre più aziende si stanno convertendo alla cosmesi ecobio! Facciamo un regalo al nostro pianeta e alle generazioni successive: basta buttare in mare una marea di plastica e sostanze tossiche quando crediamo di farci belli.

8.     Viaggia in modo responsabile

Uno dei modi più efficienti per ridurre l’impatto ambientale è viaggiare in modo responsabile. Ciò significa, ogni volta che possiamo, scegliere un modo più sostenibile per andare da A a B: camminare o andare in bicicletta o scegliere la mobilità elettrica, monopattini, citycar, ogni volta che possiamo.

I trasporti sono uno dei settori più inquinanti del mondo. Anche scegliere di andare in vacanza più vicino a casa può avere un grande impatto sulla nostra impronta di carbonio e salvare il pianeta. Un volo di ritorno a corto raggio può rappresentare il 10% delle emissioni annuali di carbonio di ognuno di noi e i voli a lungo raggio possono determinare completamente l’impatto complessivo. Se possibile scegliamo di prendere i treni per le destinazioni europee, anziché l’aereo. 

Biciclette, monopattini, micro-mobilità elettrica, mezzi pubblici, auto elettrice, ibride…. È chiaro quale siano le scelte più green per muoversi, basta pensarci e fare la scelta migliore per ridurre le emissioni di quei gas che stanno modificando il clima del pianeta.

9.     Adotta un figlio

Può sembrare una provocazione ma è una semplice constatazione, siamo in troppi e il pianeta non può permettersi di mantenere 8 miliardi e più di persone che consumano e inquinano così tanto. È fondamentale che non continui ad aumentare la popolazione, anzi si deve ridurre.

10.  Premia con il tuo voto

Se è evidente il vantaggio di votare rappresentanti politici realmente impegnati per migliorare lo stato del pianeta, è vero anche che ogni acquisto è un voto. Un voto per un determinato sistema economico, produttivo, per un tipo di azienda ed un sistema sociale che da ciò deriva.

Essere impegnati politicamente non si limita al voto e certamente non è limitato da quanto sei giovane. Ogni anno sempre più giovani lavorano insieme per mostrare ai nostri leader politici che vogliono il cambiamento e si impegnano per salvare il pianeta.

Dobbiamo assicurarci di ritenere i nostri politici responsabili e lavorare insieme in maniera partecipativa facendo del dibattito politico il fulcro di un cambiamento globale ecocentrico e necessario. 

Diventare ecocentrici e salvare il pianeta è facile! Basta sapere come fare.

Ti potrebbe anche interessare

Nessun commento

Scrivi un commento