Camicette: i modelli della primavera estate 2019 | Ecocentrica
Green Fashion

Bluse e camicette: i modelli più trendy di stagione

Le tendenze attuali di un capo evergreen, con un occhio alla sostenibilità

La camicia è sempre un buon acquisto: è un capo definito passe-partout, perché si può abbinare praticamente a tutto e utilizzare per creare look diversi, da quelli più eleganti a quelli casual, da quelli formali da ufficio a quelli per il tempo libero. Non c’è da stupirsi quindi che le firme della moda l’abbiano eletta anche quest’anno come il “must have” della stagione.

Ma quali sono le tendenze più attuali dettate in passerella? Tornano alcuni modelli senza tempo, come la classica camicia bianca o azzurra dal taglio maschile, così come il denim, che non passa mai di moda. Tra le novità, quest’anno spopolano le stampe colorate, soprattutto a fantasia floreale, che fanno subito primavera, ma anche le camicie anni ’60, ispirate alla moda hippie. E poi le bluse fluide, quelle senza maniche, i modelli bon ton con il colletto alto, in bianco o beige, in fibre naturali come lino o cotone.

Come sempre però bisogna fare attenzione all’acquisto giusto. La moda è uno dei settori con il più alto impatto ambientale, come inquinamento è seconda solo all’industria del petrolio, e non fa bene nemmeno alla salute: fibre sintetiche, tinture e solventi sono tra i principali responsabili di allergie e malattie dermatologiche. Fortunatamente sono sempre di più i marchi, griffati o della “fast fashion”, che si stanno aprendo verso la sostenibilità, quindi fare acquisti green non è più incompatibile con l’essere alla moda come fino a qualche anno fa.

Per aiutarvi, ho selezionato per voi alcune proposte di eco fashion, in linea con le tendenze di stagione per le camicette della primavera estate 2019.

ALTA ROSA, la camicia a portafoglio in tessuti naturali

Foto: Alta Rosa, Camicia incrociata (€ 189)

La camicia bianca rappresenta quel classico sempre di tendenza: semplice, essenziale, si presta a tantissimi look. Il modello più visto sulle passerelle di questa stagione però è il kimono, ovvero una camicia da allacciare in vita, meglio se in tessuti naturali, come quella che indosso nella foto di copertina.
Con maniche lunghe a palloncino e incrociata sul davanti, è in canapa al naturale, non tinta (perfetta quindi anche per chi soffre di allergia); la canapa è un ottimo materiale, ecologico perché la sua coltivazione non richiede uso di pesticidi e pochissima acqua, molto resistente e duraturo, sicuro per la pelle. È firmata Alta Rosa, una sartoria fiorentina che realizza i propri capi artigianalmente in loco, dal taglio dei tessuti al confezionamento; la camicia è disponibile su ordinazione ([email protected]).
A cosa abbinare una camicia total white? Praticamente a tutto, dalle gonne eleganti ai jeans.

 

MAX&CO., la camicia Oxford

Foto: Max&Co., Camicia slim in popeline (€ 75,00)

Anche i grandi marchi si stanno impegnando sul fronte della sostenibilità: Max Mara sfila ai Green Carpet Fashion Awards, partecipa alla conferenza annuale 4sustainability, ha creato capi in PET riciclato dalle bottiglie di plastica e di recente la collezione CameLuxe, a base di fibre tessili recuperate dagli scarti di taglio della produzione dei cappotti.
Se acquistate direttamente sul portale, potete impostare i filtri di ricerca in base ai materiali: troverete anche alcune camicie in popeline, un tessuto ricavato da materie prime naturali, in questo caso cotone, fresco e molto resistente. Tra le proposte, il classico taglio maschile, che la moda di stagione vuole abbinato ai pantaloni in ufficio, ma anche agli shorts e alle gonne, mini o longuette; in versione azzurra in tinta unita o righe tono su tono, come quelle viste in passerella.

 

H&M Conscious, la camicia in denim

Foto: H&M, Conscious – Stile Ecosostenibile, Camicia in denim di lyocell (€ 29,99)

Si conferma di moda anche quest’anno, abbinata ai jeans o gonne per creare un total look oppure a colori accesi come il rosso; è un capo molto versatile, che si presta ad outfit diversi, da quelli più casual per il giorno a quelli per la sera, con un paio di stivali alti.
Il classico denim però ha un impatto altissimo sull’ambiente: per produrne un paio servono 9500 litri d’acqua! Decisamente più sostenibile la versione proposta da H&M all’interno della sua linea Conscious, in denim di lyocell Tencel®, una fibra ricavata dagli alberi di eucalipto che a differenza del cotone non ha bisogno di irrigazione.
Un’ottima soluzione se cercate un’alternativa eco low cost.

 

OPALINE, le stampe a fantasia

Foto: Opaline, Kinza Shirt Turquoise Flower (€ 325,00)

Il must have della primavera estate 2019 sono le stampe: via libera soprattutto ai motivi floreali, nelle tonalità più soft come quelle pastello. Per gli abbinamenti, molti stilisti hanno puntato su gonne e pantaloni bianchi, ma qualcuno ha osato anche mix con altre fantasie.
Se penso a stampe e colori, mi vengono subito in mente gli abiti di Opaline, di cui vi ho parlato in un precedente post sui marchi di moda green: caratterizzato da uno stile gipsy, la produzione è al 100% Made in Italy, ad eccezione di una capsule collection realizzata insieme a una onlus in India per sostenere le giovani donne. A base di materiali come cotone biologico e seta di riciclo, i capi sono tutti fatti a mano con un lavoro artigianale piuttosto lungo: ecco perché i prezzi non possono essere quelli della fast fashion. Vi consiglio comunque di dare un’occhiata al portale Yoox, che rivende anche questo marchio e fa spesso delle offerte.

 

MANGO COMMITTED, la blusa a collo alto

Foto: Mango Commited, Blusa satinata tasche (€ 49,99)

Un altro marchio molto diffuso che ha voluto creare una collezione ecosostenibile è Mango: la linea Commited è realizzata solo con tessuti naturali a basso impatto ambientale (come il Tencel®), oppure con fibre di riciclo, come la viscosa utilizzata per questa camicetta.
Ricalca uno dei modelli più di tendenza in questa stagione, ovvero le bluse leggere e fluide con colletto alto alla coreana: semplice, chic, femminile, da scegliere nelle tonalità neutre come il beige o rosa nude.

 

ASOS, la camicetta senza maniche in cotone bianco

Foto: ASOS DESIGN, Camicia senza maniche in cotone elasticizzato (€ 22,99)

Anche il portale ASOS è un’ottima risorsa per fare acquisti eco senza spendere una fortuna. Selezionarli è semplicissimo: basta impostare la ricerca su “Eco Edit” dal menu in alto e troverete tutte le proposte di moda sostenibile.
Tra gli altri, c’è anche il marchio firmato dal portale, ASOS DESIGN, che propone un altro dei modelli più visti per la stagione, ovvero la blusa senza maniche, realizzata in puro cotone.

 

Non riuscite a sceglierne una sola? Non preoccupatevi, per una volta cedete pure: le camicie non sono mai sprecate, e un prodotto di qualità può durarvi davvero per molti anni!

 

Anche tu hai la sostenibilità nel cuore? Allora attiva l’energia pulita di LifeGate Energy per la luce della tua casa. È la migliore azione per chi ha a cuore la salute del pianeta. Scegli adesso per la tua casa energia 100% rinnovabile, 100% made in Italy. Risparmia attivandola facilmente online, cliccando qui sopra.

Nessun commento

Scrivi un commento