Creme spalmabili alla nocciola: i prodotti migliori | Ecocentrica
A tavola

Creme alla nocciola: come sceglierle e i prodotti migliori

Le creme spalmabili più famose, tra promosse e bocciate

Una volta c’era solo la Nutella. Negli ultimi anni le creme spalmabili alla nocciola hanno spopolato, tanto che ormai al supermercato ne troviamo di tantissimi marchi: Novi, Valsoia, marchi bio come Alce Nero o Rigoni, fino alla novità di inizio anno, la “Crema Pan di Stelle”.

Vantano tutte di non contenere olio di palma, ma sarà sufficiente questo per considerarle salutari? Naturalmente no. Come chiarisce la Dott.ssa Monica Artoni, Dietista, «partiamo dal presupposto che vanno consumate con moderazione, perché si tratta sempre di un prodotto dolciario a base di zuccheri e grassi. Però ormai ce ne sono diverse in commercio, e alcune certamente migliori di altre.»

Come scegliere una buona crema alla nocciola? Ecco le regole base suggerite dalla Dott.ssa Artoni.

  1. Per capire la qualità di un alimento, bisogna sempre guardare qual è il primo ingrediente della lista, ovvero quello presente in quantità maggiore. Per quanto riguarda le creme spalmabili, al primo posto ci devono essere le nocciole, meglio se in percentuali dal 25-30% in su.
  2. Valutare il tipo di grassi utilizzati: i prodotti migliori sono a base di oli vegetali come quello di girasole, che in molti casi ha sostituito quello di palma, oppure sfruttano i grassi del cioccolato, ovvero il burro di cacao. Può passare anche il burro, ma evitate i grassi idrogenati (li trovate proprio così in etichetta, “grassi vegetali idrogenati”).
  3. Verificate la quantità di zucchero, che troppo spesso è il primo ingrediente. Non fatevi ingannare dallo zucchero di canna: sicuramente uno zucchero integrale è da preferire, ma non è comunque accettabile al primo posto.
  4. Preferite prodotti con pochi ingredienti. Una lista infinita è indice di scarsa qualità.

 

Quante delle creme alla nocciola in commercio rispetteranno queste indicazioni? Passiamo in rassegna i prodotti più famosi, con la lista di ingredienti e l’opinione della Dietista.

LINDT – Crema Nocciole (€ 3,99 / 200 g)

Ingredienti: nocciola Piemonte IGP (25%), zucchero ,olio vegetale (girasole, cartamo, riso), latte scremato in polvere, cacao magro, burro di cacao, burro anidro, emulsionante (lecitina di soia).

«La nocciola è il primo ingrediente, i grassi sono di buona qualità: ci sono oli vegetali, tra cui olio di cartamo, un olio di semi che ha anche benefici per la salute, burro di cacao, burro anidro (è burro lavorato, molto utilizzato in pasticceria, non ha controindicazioni particolari). Gli emulsionanti a base di soia sono i migliori, perché sono naturali. L’unico appunto, è che lo zucchero potrebbe essere integrale.»

 

CAFFAREL – Gianduia 1865: crema Gianduia 40% di nocciola Piemonte IGP (€ 6,90 / 210 g)

Ingredienti: nocciola Piemonte I.G.P. 40%; zucchero; cacao magro in polvere; latte scremato in polvere; burro di cacao; burro anidro; mandorle; emulsionante: lecitine (di soia).

«Ottimo per l’alto contenuto di nocciole; buona la scelta dei grassi; l’unico emulsionante è la soia. Anche in questo caso, sarebbe ancora meglio se lo zucchero fosse integrale.»

 

PERNIGOTTI – Crema gianduia (€ 6,99 / 350 g)

Ingredienti: zucchero, nocciole (19%), latte scremato in polvere, burro di latte anidro, lattosio, proteine del latte, burro di cacao, emulsionante: lecitina di girasole, aroma naturale.

«Lo zucchero è il primo ingrediente, seguito dalle nocciole ma in percentuale troppo bassa. Inoltre, il contenuto di lattosio e proteine del latte lo rende un prodotto inadatto agli intolleranti.»

 

VENCHI – Suprema Gianduia (€ 15,00 / 300 g)

Ingredienti: Pasta di nocciola Piemonte I.G.P., Cioccolato extra fondente (massa di cacao origine Venezuela, Zucchero di canna, Cacao magro in polvere, Burro di cacao, Emulsionante: lecitina di soia. Cacao: 78% min.), Zucchero di canna, Latte magro in polvere, Vaniglia in bacche macinata.

«Mi lascia perplessa la dicitura “pasta di nocciola”: preferisco leggere semplicemente nocciole, perché in una pasta non si sa mai esattamente cosa ci sia; inoltre non è indicata la quantità. Molto buona la scelta del cioccolato extra fondente, inoltre è utilizzato lo zucchero di canna

 

VALSOIA – Crema Vegetale alle Nocciole (€ 2,63 / 200 g)

Ingredienti: zucchero, oli e grassi vegetali (burro di cacao e olio di girasole), nocciole (14%), cacao magro (11%), fibra di soia (3%), emulsionante: lecitina di girasole, aromi.

«Lo zucchero è il primo ingrediente, seguito dai grassi. La percentuale di nocciole è troppo bassa. “Aromi”, se non è specificato che sono naturali, sono spesso artificiali.»

 

Non abbiamo ancora finito: nella prossima pagina troverete altre 5 famose creme alla nocciola!

Continua a leggere

Nessun commento

Scrivi un commento