Acque idratanti e rinfrescanti per il viso naturali | Ecocentrica
Provato per voi

Gli spray viso per idratare e rinfrescare la pelle

Acque termali, floreali e idratanti: cosa sono, benefici e i prodotti consigliati

Quest’inverno su Ecocentrica abbiamo parlato del tonico per viso e della sua importanza: mantiene la pelle elastica, riequilibra il pH dopo la detersione e la prepara ai trattamenti successivi; può avere funzioni diverse, astringente, lenitivo o idratante, per cui va scelto in base alle esigenze della propria pelle (qui trovate un elenco di ottimi tonici viso bio). In estate però il classico tonico da distribuire col dischetto viene sostituito dagli spray per il viso, da nebulizzare anche più volte al giorno per regalarsi un po’ di freschezza e tregua dall’afa. L’idrolato è un’ottima alternativa al tonico: chiamate anche acque floreali, sono ottenute dalla distillazione delle piante, perciò hanno proprietà diverse a seconda dei principi attivi della pianta utilizzata. Tra i più famosi ci sono l’idrolato di camomilla, purificante e lenitivo, ottimo per tutti i casi di infiammazione della pelle; rosa, tonificante e anti age; lavanda, calmante, rinfrescante e purificante; hamamelis, per pelli impure ma delicate; salvia, menta e rosmarino, rinfrescanti e astringenti, l’ideale per le pelli miste o acneiche. L’importante è scegliere un prodotto puro (nell’INCI non dovete trovare molti ingredienti, l’ideale è che ci sia solo acqua con la pianta utilizzata).

Io li sto scoprendo da poco ma effettivamente in questo periodo estivo li preferisco al tonico e li utilizzo anche quando rientro a casa per rinfrescare la pelle; se li conservate in frigo, l’effetto rigenerante sarà garantito! I prodotti in spray sono sicuramente più facili da applicare, ma se non li trovate, potete sempre acquistare un flacone con spruzzino, vuoto, e poi “travasarli”.

Diversi marchi di cosmesi bio propongono anche gli idrolati. Io qui ve ne consiglio 3:

BIOFFICINA TOSCANA – Idrolato di eucalipto (€ 8,90 / 100 ml)

Ultimo arrivato in casa Biofficina Toscana, che aveva già diversi tipi di idrolati, tutti puri e da coltivazioni biologiche a km 0. Per ciascuno indicano anche diversi utilizzi per viso, corpo e capelli: quello di eucalipto ad esempio è rinfrescante, lenitivo per gli arrossamenti ma anche purificante, perciò si può aggiungere allo shampoo in caso di cute grassa. Io lo sto usando spesso sul viso, anche sulla pelle arrossata dopo una giornata al mare, e l’ho provato anche aggiunto a una crema corpo o al classico gel d’aloe: l’effetto mi piace molto. Il loro INCI è brevissimo e non ci sono altri ingredienti se non la pianta; certificato AIAB.

LA SAPONARIA – Idrolato di rosa bio (€ 3,50 / 100 ml)

Quest’azienda di cosmesi artigianale propone tantissimi idrolati, a base di piante officinali appena raccolte e da coltivatori locali; io ho provato quello alla rosa, tonificante, anti age, adatto anche pelli secche e sensibili. Regala un piacevole pizzicore che dura qualche minuto. Non sono in formato spray, io l’ho applicato sulla pelle con le mani (sicuramente lo spruzzo è più comodo), ma sono una soluzione  decisamente low cost oltre che completamente naturale: contengono solo acqua floreale.

LATTE & LUNA – Idrolato di camomilla (€ 12,00 / 100 ml)

È uno dei prodotti della nuova Linea Tarake, creata per varie problematiche della pelle come imperfezioni, cicatrici, rughe, colorito spento. L’idrolato di camomilla è lenitivo, rinfrescante e purificante: regala una bella sensazione di risveglio della pelle. Non è particolarmente profumato, ricorda proprio la camomilla, che infatti è l’unico ingrediente dell’INCI. Molto comodo lo spruzzino.

 

Un grande classico in estate è l’acqua termale: questa invece la utilizzo già da qualche anno, non manca mai in borsa, soprattutto in viaggio per combattere la secchezza data dall’aria condizionata oppure in spiaggia, per rinfrescare il viso dal caldo o lenire le irritazioni da sole o acqua di mare. Mi piace molto anche come ultimo passaggio dopo essermi struccata, al posto dell’acqua di rubinetto: ho letto che il calcare secca la pelle, e in effetti da quando uso l’acqua termale ho notato un miglioramento.
Oltre a rinfrescare, però, le acque termali hanno diverse proprietà perché sono ricche di minerali come magnesio, calcio e potassio, utili per reidratare la pelle e calmare i rossori.
In quanto alla scelta non potete sbagliare, perché solitamente non hanno altri ingredienti se non l’acqua stessa. Io utilizzo da un po’ di tempo questo prodotto, che trovate anche nella GDO ad esempio da Esselunga, perché è disponibile anche in una comodissima mini size da portare in borsa.

EAU THERMAL JONZAC – Acqua termale in spray (€ 9,00 / 300 ml)

Questo marchio propone un’intera linea di cosmetici biologici a base di acqua termale di Jonzac, cittadina francese, accreditata dall’Accademia di Medicina francese per la concentrazione di elementi sulfurei, adatta soprattutto alle pelli molto sensibili. Assolutamente pura, acqua minerale al 100%, il marchio è certificato Cosmebio.

 

Le acque idratanti o spray viso o face mist sono un prodotto molto di tendenza negli ultimi anni: il loro utilizzo è simile a quello delle acque termali, ma in più contengono altri ingredienti utili per le varie problematiche della pelle. Possono contenere ad esempio principi attivi idratanti, antiossidanti o per combattere l’eccesso di sebo, ma hanno comunque un’azione rinfrescante.

Molto famosi sono i prodotti “In Flight Refreshing Facial Mist” di Kiehl’s e “Fix+” di MAC; il primo però contiene un PEG, così come il secondo che in più ha anche PPG e glicoli, solventi di origine petrolifera.
Fortunatamente non mancano le alternative eco bio: per cominciare, ve ne segnalo 3.

CAUDALIE – Acqua d’Uva 100% Bio (€ 12,40 / 200 ml)

Anche questo un prodotto molto famoso ma fortunatamente tutto naturale: è acqua di uva bio, raccolta nel periodo della vendemmia, ricca di minerali idratanti e lenitivi ma anche polifenoli, sostanze antiossidanti. INCI ottimo: ci sono solo gli estratti vegetali.
Lo definirei un must have dell’estate! Rinfresca il viso e lo lascia idratato come promette. Ho provato a usarlo anche sul corpo, e funziona ugualmente benissimo.

ESPRIT EQUO – “Pura” Tonico rinfrescante (€ 16,45 / 150 ml)

Pura acqua floreale di rosa damascena, una delle varietà più pregiate e più ricche di proprietà: è purificante, astringente e rinfrescante, adatta anche alle pelli sensibili e arrossate.
Dalla profumazione praticamente assente, è molto piacevole spruzzato su viso e corpo, effettivamente regala un effetto lenitivo sulla pelle
. Nell’INCI, oltre all’acqua floreale ci sono solo conservanti ammessi dalle certificazioni bio e oli essenziali; le materie prime provengono da agricoltura biologica.

ITALCHILE Mosqueta’s – Eau de soin fraicheur (€ 15,50 / 200 ml)

È un tonico spray, a base di estratti di rosa mosqueta (come tutta la linea), tiglio, amamelide, camomilla e succo d’aloe vera, ad azione lenitiva, idratante e antiossidante, per pelli normali, sensibili o secche. Non contiene alcol, solo estratti vegetali, conservanti ammessi nel bio e oli essenziali da agricoltura biologica; certificato Cosmebio ed Ecocert.
Un buon prodotto, che regala freschezza e rivitalizza la pelle. Peccato solo che vada spruzzato sulla mano e poi applicato sul viso: con un formato diverso si potrebbe spruzzare direttamente…

 

Idrolato, tonico spray o acqua termale: cosa preferite?

 

I contenuti di questo post non sono legati a nessun tipo di operazione commerciale.
Le aziende e i prodotti segnalati sono stati recensiti di mia iniziativa e in base ai miei gusti e valori.

Tessa Gelisio

 

Anche tu hai la sostenibilità nel cuore? Allora attiva l’energia pulita di LifeGate Energy per la luce della tua casa. È la migliore azione per chi ha a cuore la salute del pianeta. Scegli adesso per la tua casa energia 100% rinnovabile, 100% made in Italy. Risparmia attivandola facilmente online, cliccando qui sopra.

Nessun commento

Scrivi un commento