In evidenza Provato per voi

La beauty routine coreana, per una pelle bellissima!

Una breve guida alla tecnica di skincare orientale, basata su 10 step quotidiani, per una pelle bellissima: vediamo come realizzarla con prodotti naturali e bio.

Le orientali dettano legge in fatto di beauty, soprattutto quando si tratta della cura del viso. Vi siete mai chieste quale sarà il segreto della loro famosa pelle di porcellana? Probabilmente sì, dal momento che le tendenze della cosmesi coreana ormai spopolano anche in Occidente. Basti pensare a ingredienti come la bava di lumaca, la centella asiatica, la polvere di perla, o a prodotti come le BB cream, le essence o le maschere in tessuto: ormai diffusissimi anche qui in Italia, li abbiamo scoperti per merito loro!

Un’altra “dritta” che arriva dalla tradizione orientale è la skincare coreana, una beauty routine quotidiana degna di un trattamento in un istituto di bellezza. Si compone di 10 passaggi, da svolgere in sequenza con la tecnica del layering (ovvero la stratificazione), che partono da una pulizia profonda del viso e terminano con un’idratazione intensa. Un rituale che promette di ottenere una pelle liscia, luminosa e più giovane a lungo.

Vi ha sempre incuriosito ma non avete mai avuto occasione di provarla? Proviamo a vedere insieme quali sono questi 10 step della K-Beauty, personalizzabili in base al proprio tipo di pelle, e come eseguirli con prodotti naturali e bio!

  1. Detergente oleoso

Gli oli struccanti, ormai diffusi in tutto il mondo, sono proprio un’invenzione della cosmesi coreana. Si utilizzano per fare la cosiddetta “detersione per affinità”, ovvero con un prodotto dalla composizione paragonabile al sebo della nostra pelle, secondo il principio del simile che scioglie il simile.
Il primo step della beauty routine è quindi una pulizia del viso profonda, per rimuovere tracce di trucco, smog e impurità.

MONTALTO – Olio ricco detergente (€ 27,50 / 125 ml)
(3 stelle)

A base di oli vegetali di mandorle dolci, oliva e girasole, contiene estratto di camelia, dall’azione elasticizzante, di camomilla e calendula, dalle note proprietà lenitive, quercia, un prezioso antinfiammatorio, e tè verde, antiossidante. Il prodotto è certificato bio da CCPB.
Molto simile, in quanto a efficacia, a un ottimo latte detergente, o forse anche meglio: strucca perfettamente pelle, però è efficace anche sul mascara; forse strucca meno velocemente di un’acqua micellare, ma nutre di più. Lascia la pelle super nutrita, e ha anche un effetto lenitivo. Veramente un ottimo prodotto.

  1. Detergente in mousse

Con un prodotto schiumogeno, avrete effettuato la doppia detersione: potete scegliere un gel, un panetto solido o una mousse, a seconda del vostro tipo di pelle. 

BE ON ME – Mousse detergente (€ 11,50 / 250 ml)
(3 stelle)

A me piacciono tantissimo i detergenti in mousse, soprattutto quando arriva la stagione calda: sono il giusto compromesso tra latte e gel, perché non appesantiscono la pelle, la rinfrescano, ma senza seccare. Questo prodotto in particolare è adatto anche per le pelli sensibili: senza profumo, molto cremoso. La formula è a base di aloe vera, nota per le sue proprietà idratanti e lenitive, e olio di avena, ricco di acidi grassi, protegge e riequilibra la cute, oltre ad avere un’azione antiossidante.
L’INCI è davvero brevissimo, e tutto naturale; il marchio è certificato Ecocert.

  1. Esfoliante

Questo non è uno step quotidiano: una volta alla settimana potrebbe essere sufficiente. Potete scegliere uno scrub meccanico (quello con i microgranuli), anche se le coreane preferiscono i gel esfolianti chimici o enzimatici, più delicati perché dissolvono le cellule morte senza l’effetto “sfregamento”.

PUROPHI – Exfoliating Serum (€ 28,00 / 150 ml)
(3 stelle)

Questo è il migliore peeling chimico che abbia provato: lascia la pelle super liscia e luminosa.
Contiene acido mandelico, ricavato dalle mandorle, delicato ma efficace su rughe, macchie e acne, e acido tartarico (estratto dall’uva), ideale per pelli spente e impure. In più ci sono estratti di mela, idratante, uva, antiossidante, limone, per combattere il colorito spento, aloe vera, idratante e lenitivo; un prodotto insomma ideale per tutti i tipi di pelle, da quelle miste a quelle mature, che hanno bisogno di rinnovare la cute e stimolare la circolazione. Il marchio è certificato bio da AIAB.

  1. Tonico

Dopo la detersione, occorre passare il tonico: può avere una formula più semplice oppure una più ricca, a vostra scelta, perché ha soprattutto la funzione di riequilibrare il pH della pelle; a proposito, scegliete un prodotto dal pH leggermente acido.
Che sia in boccetta oppure in spray, il tonico non va mai applicato direttamente sul viso (potrebbe bruciare gli occhi): passatelo con un dischetto oppure sulle mani.

VITAMOL Bio Naturell – “Bioactive” Tonico struccante purificante (€ 13,00 / 200 ml)
(3 stelle)

Ecco il prodotto della linea bio, certificata ECOCERT, di questa azienda italiana: ha una leggera azione esfoliante perché contiene estratto di karkadé, un ingrediente antiossidante naturalmente ricco di alfaidrossiacidi; nella formula ci sono anche aloe vera, idrolato di fiordaliso dalle proprietà antinfiammatorie, estratti di gelso bianco (lenitivo, antiossidante e illuminante), cetriolo (leggermente schiarente, ottimo in caso di macchie cutanee) e schisanda (ideale per le pelli più sensibili). Un prodotto adatto a tutti, per pulire a fondo la pelle, soprattutto per chi è esposto allo smog cittadino, e al tempo stesso idratarla e prevenire l’invecchiamento; purifica la pelle del viso e la illumina.

  1. Essence

Anche la essence è un cosmetico tipico della beauty routine coreana. Sembra un tonico, ma non lo è: è più una via di mezzo tra questo e un siero, perché concentrata e ricca di principi attivi. Il vantaggio, rispetto al tonico, è che si può vaporizzare sul viso e anche più volte al giorno, quando si sente il bisogno di idratazione e freschezza.

BIO ET CAROUBE Zen Source – Sublime-Essence Rivitalizzante Attivatore d’Idratazione (€ 40,00 / 150 ml)
(3 stelle)

Ecco l’altro prodotto della linea Zen Source di questo marchio, ispirata ai rituali di bellezza orientali (del detergente trovate la recensione nel pezzo sulla skincare estiva): anche quest’acqua viso contiene estratti di cedro giapponese, che stimola il ricambio cellulare lasciando la pelle più levigata, e di ciliegie, ricche di vitamine e antiossidanti, così come l’estratto di melograno e di semi di carruba. In più ci sono un mix di idrolati: fiordaliso, lenitivo, rosa, rinfrescante, hamamelis, purificante, camomilla, decongestionante.
Un’ottima lozione tonica, idrata e sembra davvero rivitalizzare la pelle del viso. Il marchio è certificato bio da AIAB.

  1. Booster

Veniamo ai trattamenti mirati: che sia un booster (ovvero hanno la funzione di “amplificare” le proprietà degli altri prodotti cosmetici abbinati) o il più classico siero, vanno scelti in base alle problematiche specifiche, come segni d’invecchiamento, rughe, macchie, disidratazione. Ce n’è davvero per tutte!

ETEREA Intensive – Multi Active Booster (€ 42,00 / 15 ml)
(2 stelle)

Un booster ad azione idratante e anti-age, consigliato anche in caso di pelle spenta: la formula contiene acido ialuronico, estratti naturali dalle proprietà antiossidanti come vite rossa, tiglio, melissa, ginseng e il “superfood” moringa, cellule staminali di origine vegetale e peptidi, che contrastano i radicali liberi responsabili dell’invecchiamento, così come la vitamina C, più probiotici per proteggere il microbiota cutaneo. Con materie prime da agricoltura biologica.
È un trattamento urto da aggiungere ai prodotti di uso quotidiano, come siero o crema, per potenziarli. Forse per me un po’ troppo fluido, ma penetra subito e idrata.

  1. Maschera in tessuto

Un’altra creazione della cosmesi coreana, che ormai ha spopolato anche da noi. Ideale per una sferzata di idratazione extra, anche questo step non va eseguito quotidianamente ma 1 o 2 volte la settimana.
Se preferite, potete optare anche per una maschera in crema: l’importante è che sia adatta al proprio tipo di pelle.

BIOEARTH – Maschera Viso Rigenerante (€ 5,95)
(3 stelle)

Tra le proposte di questo marchio Made in Italy, ho provato due tipi di maschere in tessuto. La prima è quella che vedete in foto, dedicata alle pelli secche e disidratate, a base di aloe vera, alghe rosse ad azione anti-age, idrolato di rosa damascena, ideale anche come lenitivo, e bava di lumaca, che stimola i processi rigenerativi della pelle. Ottima: innanzitutto è comoda perché aderisce molto bene alla pelle, io l’ho usata anche lavorando al computer e non cade. Non l’ho nemmeno risciacquata (la maggior parte delle maschere le risciacquo perché lasciano la pelle un po’ appiccicosa), dopo i 10-15 minuti di posa l’ho rimossa e fatto assorbire il liquido rimasto; è veramente molto piacevole, bella lenitiva, ha lasciato la pelle super idratata come se fosse un siero. Mi è piaciuta molto!
Ho provato anche la Maschera Viso Purificante (€ 4,95), consigliata per le pelli impure grazie alla sua azione equilibrante e astringente. Contiene sempre aloe vera ed estratto di alghe rosse, in più idrolato di rosmarino ed estratto di salvia, purificanti e antibatterici, e succo di limone ed estratto di salice bianco, che hanno una leggera azione esfoliante, perfetta per rinnovare la cute e velocizzare la guarigione delle impurità. Anche questa, una volta rimossa, lascia sulla pelle un liquido con la stessa consistenza di un siero, da massaggiare per farlo penetrare; molto buona.
La linea è certificata bio da AIAB.

  1. Contorno occhi

In qualsiasi skincare routine non mancano mai le cure specifiche per questa zona. Se cercate una buona crema, trovate qualche suggerimento nel post sui migliori contorno occhi bio; potete anche approfittare del momento di posa della maschera viso per applicare dei patch sugli occhi.

ZOÈ – Patch occhi levigante (€ 9,90 /  3 ml)
(2 stelle)

Questo prodotto agisce in soli 10 minuti: ideale in caso di sguardo stanco, borse, occhiaie, ma anche per linee d’espressione molto marcate. Contiene acido ialuronico, che idrata e regala un effetto distensivo, soprattutto perché associati a peptidi; caffeina, che riduce occhiaie e gonfiori; un principio attivo brevettato con azione schiarente e illuminante. Dall’INCI brevissimo e tutto naturale.
Lasciano una bellissima sensazione: quando si applicano, provocano un leggero pizzicore iniziale, come di pelle che si sveglia. La lasciano bella idratata.

  1. Crema viso

Con la crema idratante, il percorso benessere è (quasi) concluso. Light, in gel, oppure più ricca e corposa: dipende dal tipo di pelle e anche dal momento della giornata.

KAMILICA – “Staminal hydraskin” Crema viso antietà (€ 45,00 / 50 ml)
(2 stelle)

Vi presento un nuovo marchio, Made in Italy e tutto naturale, di “fitocosmesi”, perché a base di principi attivi erboristici. Il primo prodotto che ho provato è questa crema che fa parte della linea anti-age: dall’azione rigenerante e distensiva, contiene cellule staminali di origine vegetale (ricavate dalla vite rossa, ricca di polifenoli, famosi antiossidanti), collagene, ceramidi (i lipidi che formano la barriera cutanea), germe di grano (nutriente e antirughe), olio di jojoba. Indicato per le pelli disidratate e quello che hanno perso tono.
Come profumazione e come consistenza, mi ricorda un po’ le creme di una volta; la profumazione è molto piacevole, la crema è super nutriente, si stende bene e si assorbe subito, lasciando la pelle morbida ma asciutta, tanto che ci si può truccare sopra senza problema.

  1. Protezione solare

Se avete provato la skincare coreana di mattina, l’ultimo step è la crema solare per il viso, da non dimenticare neanche in città.
Se invece l’avete scelta come trattamento notturno, potete concludere con una crema nutriente oppure anche con una “sleeping mask”, ovvero una maschera in crema da lasciare agire durante la notte.

ALGA MARIS – Crema solare viso colorata (€ 19,90 / 50 ml)
(3 stelle)

I prodotti solari di questo marchio sono a base di ALGA-GORRIA®, un composto ricavato da un particolare tipo di alga ricchissima di antiossidanti, perfetta quindi per neutralizzare i radicali liberi e contrastare i danni causati dal sole; a questa formula si aggiungono schermi fisici, aloe vera e glicerina dalle proprietà idratanti, più polvere di silice, opacizzante. Completamente naturale, è certificata bio da Ecocert.
Mi piace: a vederla sembra molto scura, ma in realtà spalmandola si uniforma al colore dell’incarnato, quindi va bene per tanti tipi di pelle. Non è ovviamente coprente quanto un fondotinta, è più simile a una BB cream, aiuta a nascondere le piccole imperfezioni; lascia una bella sensazione sulla pelle e dura a lungo.

E voi avevate già provato la skincare coreana? Vi ispira? Fatemi sapere le vostre opinioni nei commenti: ci tengo!
Intanto, qui sotto potete trovare una grafica riassuntiva, da scaricare e tenere come promemoria!

Legenda:

(1 stella) = buono
(2 stelle) = ottimo
(3 stelle) = qualcosa di eccezionale!

I contenuti di questo post non sono legati a nessun tipo di operazione commerciale.
Le aziende e i prodotti segnalati sono stati recensiti di mia iniziativa e in base ai miei gusti e valori.

Tessa Gelisio

Ti potrebbe anche interessare

Nessun commento

Scrivi un commento