La cura dei capelli trattati con prodotti eco bio | Ecocentrica
Provato per voi

La cura dei capelli trattati con prodotti eco bio

Shampoo e balsami che proteggono il colore, più le tinte e i riflessanti naturali

Le tinture non sono certo l’ideale per i capelli, specialmente le decolorazioni; se a questo poi si aggiungono prodotti per lo styling come phon a temperature elevate, piastre e ferri roventi, in men che non si dica le chiome diventano secche, aride, opache, tendono a spezzarsi e compaiono le odiate doppie punte, finché a un certo punto l’unica soluzione è un taglio drastico. Avere capelli colorati e al tempo stesso morbidi e luminosi come quelli naturali sembra impossibile!

In realtà, l’importante è curarli e mantenerli sani il più possibile. Le cose da fare sono diverse: se non è possibile fare a meno di tingerli, si possono sempre provare le tinte vegetali, prive di sostanze chimiche (che non solo non fanno bene ai capelli, ma nemmeno alla cute). Attenzione poi a utilizzare strumenti caldi sui capelli trattati: piastre &co. andrebbero limitate a poche occasioni, e quando proprio si vogliono impiegare per lo styling, ricordarsi di proteggere le lunghezze dal calore (qui trovate la lista dei termoprotettori bio che ho testato per voi).

Inoltre, non dimenticate che i capelli colorati hanno bisogno di attenzioni particolari: esistono shampoo e balsami specifici per capelli secchi e trattati, che non solo proteggono il colore, ma nutrono a fondo e prevengono l’indebolimento.
Oggi ve ne consiglio diversi, naturalmente in versione eco-bio, che ho provato in questo periodo; in più, trovate maschere e impacchi per le cure intensive, e infine erbe riflessanti e tinte vegetali per chi vuole provare a sostituire le tinture chimiche!

Shampoo

BIO’S – Shampoo capelli secchi o trattati (€ 8,40 / 200 ml)
2 stelline di gradimento su 3

Vi ho parlato di recente del balsamo di questa linea, nel post sui balsami capelli eco bio. Lo shampoo ha gli stessi principi attivi: calendula, aloe, semi di lino e lavanda (che lascia un buonissimo profumo!), tutti ad azione nutriente e lucidante; l’INCI è brevissimo e a base di ingredienti naturali, provenienti da agricoltura biologica.
Basta usare pochissimo prodotto, perché va diluito con acqua; lascia i capelli molto nutriti, più di molti shampoo (compresi quelli naturali) che ho utilizzato, troppo “light” per i miei capelli.

ALKEMILLA – Shampoo anti-giallo (€ 11,40 / 250 ml)
3 stelline di gradimento su 3

Lo shampoo e il balsamo (di cui parlo poco più avanti) sono due nuovi prodotti di questo marchio, che ho trovato all’ultimo SANA: sono specifici per i capelli biondi, soprattutto quelli colorati, che col tempo iniziano a sbiadirsi o a virare verso colori poco naturali. A base di passiflora, estratti di arancio e limone più frutti rossi dall’azione antiossidante, aiuta anche a nutrire i capelli, lasciandoli morbidi e luminosi; in effetti sembra contrastare bene e normalizzare l’effetto giallo delle mèches troppo schiarite.
Ha un colore viola molto particolare e un profumo naturale tipico dei prodotti del marchio, che utilizza materie prime da agricoltura biologica.

GREEN ENERGY ORGANICS – Il mio shampoo biologico ristrutturante (€ 15,50 / 200 ml)
3 stelline di gradimento su 3

Vi ho parlato spesso di questo marchio soprattutto per i solari, tra i miei preferiti, ma questa volta ho provato uno dei loro prodotti per capelli: sono tutti suddivisi per categorie, chiamate “Rituali di trattamento”, ciascuno composto da più fasi e dedicato a una problematica specifica.
Il rituale ristrutturante rinforzante è pensato per capelli secchi, spenti e disidratati (come spesso sono quelli trattati): contiene aloe e oli vegetali di mandorle e riso per nutrire e rinforzare i capelli, più estratti di frutti rossi, dall’azione antiossidante. Dal buonissimo profumo, persistente anche sui capelli asciutti, rende le lunghezze morbide e districate, senza quasi bisogno di usare balsami!
Ottima lista di ingredienti, il prodotto è certificato ICEA come tutti quelli del marchio.

PHITOFILOS – “Gocce d’oro” Shampoo nutriente (€ 11,79 / 250 ml)
3 stelline di gradimento su 3

Davvero ottimi i prodotti di quest’azienda italiana che utilizza le piante officinali come materie prime: sto iniziando a conoscerli e mi piacciono molto.
Così come mi sono piaciuti i loro shampoo: quello in foto è della linea Sinergia, specifico per capelli secchi e trattati, a base di altea (una pianta che aiuta ad ammorbidire e districare) arricchito da aloe vera e oli vegetali di argan e canapa. Buonissima profumazione, fresca e balsamica, fa una bella schiuma cremosa che si sciacqua in un attimo e lascia i capelli morbidi e leggeri, non c’è quasi bisogno di aggiungere balsamo! Prodotto super.
Metterei 3 stelle anche all’altro shampoo, quello della linea VegetAll ad azione riflessante; io ho provato lo Shampoo camomilla e rabarbaro (€ 11,70 / 250 ml) per capelli biondi (ma esistono anche le versioni per capelli rossi e per quelli castani), a base di estratti vegetali di erbe tintorie. Molto particolare la profumazione, anche questo fa una bellissima schiuma abbondante che però si risciacqua immediatamente; lascia i capelli belli splendenti, non ho notato riflessi, almeno non dopo uno shampoo, ma lucida bene: ottimo anche questo prodotto.
Entrambi certificati bio da AIAB, sono entrambi disponibili anche in versione mini-size da 50 ml (ad esempio su PrimoBio o Ecco Verde), se siete curiose di provarlo.

 

Balsami & Maschere

ALKEMILLA – Balsamo anti-giallo (€ 11,90 / ml)
3 stelline di gradimento su 3

Ecco il balsamo abbinato allo shampoo: dallo stesso colore viola e con lo stesso profumo, ha gli stessi principi attivi; è arricchito però da vitamina E, per districare e ammorbidire i capelli.
In effetti è molto nutriente, quasi come una maschera, e come lo shampoo sembra davvero ridurre l’effetto troppo decolorato dei capelli biondi.

MATERNATURA – Balsamo capelli colorati alla peonia (€ 13,20 / 250 ml)
3 stelline di gradimento su 3

Un prodotto che fa parte della “Beauty Routine” per capelli colorati (vi ho già citato quella per capelli crespi e i prodotti volumizzanti).
Sarebbe abbinato al suo shampoo, che però non ho provato; entrambi sono a base di ingredienti che proteggono dall’azione dei raggi UV, che tende a sbiadire il colore, ma il balsamo in più contiene estratti vegetali, come fiori di peonia, mandorle dolci, avena e miglio, dall’azione nutriente e ristrutturante, specifici per capelli secchi e sfibrati. Certificato bio da AIAB.
Mi piace perché districa molto bene i capelli, li nutre senza appesantirli e come tutti i prodotti MaterNatura ha un profumo buonissimo; non sono in grado di dire se abbia aiutato nel proteggere il colore, ma mi sono ripromessa di riprovarlo in estate quando il sole lo mette davvero alla prova!

SCINTILLA – Bio Maschera per capelli biondi “Luce di…” (€ 13,90 / 250 ml)
3 stelline di gradimento su 3

Questo brand è una novità: ne ho sentito parlare spesso, quindi ho voluto provarlo (l’ho trovato sul portale Mondevert). Fondato da una giovane imprenditrice italiana, già consumatrice di cosmesi eco bio, per ora la linea si compone di 3 prodotti, shampoo, maschera e siero, a base  di erbe ayurvediche, ciascuna per un colore specifico (ci sono quattro tonalità, capelli biondi, rossi, castani e neri).
La maschera per capelli biondi è a base di cassia, rabarbaro e curcuma, arricchita da succo d’aloe e olio di argan per nutrire i capelli; è un prodotto diverso dalle solite maschera, perché va utilizzata come impacco pre-shampoo, da tenere in posa con la pellicola da 20 minuti a un’ora. Io l’ho tenuta il tempo massimo, e devo dire che il risultato è stato eccezionale: lascia i capelli morbidi e luminosissimi, oltre a regalare dei riflessi biondi molto naturali. Ovviamente non schiarisce, come specificato sul sito (la decolorazione si può ottenere solo con le sostanze di sintesi): serve a illuminare ed esaltare il colore di partenza, oltre che dare nutrimento.
INCI ottimi, marchio certificato AIAB.

 

Trattamenti extra

Oltre alle cure quotidiane, esistono diversi prodotti specifici per capelli colorati, oppure per chi è in cerca di qualche riflesso, che sia sui capelli naturali o per ravvivare un colore spento.

Nel post sui rimedi naturali riflessanti vi avevo citato, tra gli altri, il Bio Hair Gloss di Montalto: i gloss per capelli sono un trend degli ultimi anni, ma questo è il primo eco-bio. A base di oli vegetali di cocco, jojoba e argan, più olio essenziale di limone, ha azione nutriente e lucidante; perfetto sia per illuminare i capelli colorati che per idratare quelli secchi e opachi. Certificato bio da CCPB.

La linea VegetAll di Phitofilos, oltre agli shampoo, si compone anche di tre gelatine (come gel per capelli) abbinate, ovvero una per capelli biondi, una per capelli rossi e ramati, e una per capelli scuri. Io ho provato la Gelatina camomilla e rabarbaro: ha pochissimi ingredienti, solo estratti vegetali, e si può usare insieme alle erbe tintorie oppure da sola per ravvivare i capelli spenti e opachi. Io l’ho provata sia sui capelli asciutti che su quelli bagnati: da asciutti li nutre, aiuta a districarli, permette di fare una messa in piega migliore e dà tenuta; da bagnati mi piace perché rende i miei capelli, che sono molto fini, più corposi. Usandola da sola non ho notato l’effetto riflessante biondo, ma comunque un prodotto super.

Così come lo sono le Erbe riflessanti, sempre di Phitofilos: oltre alle erbe tintorie vere e proprie, esistono alcune miscele, da scegliere in base al proprio colore di partenza, che aiutano ad aumentare i riflessi. Io utilizzo soprattutto la Miscela Camomilla e la Miscela Nocciola, entrambe consigliate per capelli biondi e castano chiaro, ma ce ne sono anche per riflessi ramati e per i castani più scuri e caldi. Contengono unicamente erbe ayurvediche, e mi piacciono perché sono come un impacco ristrutturante; certo, ci vuole un po’ di tempo (io le lascio in posa anche un’ora), ma il risultato vale davvero la pena. I riflessi si notano di più in estate: aiutano ad accentuare quelli naturali del sole, oltre a nutrire i capelli stressati da sole e salsedine.

 

Tinte vegetali

Il tema delle tinture per capelli naturali l’abbiamo già affrontato su Ecocentrica, ed è uno di quelli che suscita più interesse. Forse perché, se per gli altri cosmetici ormai è semplice trovare un’alternativa eco-bio, le tinte prive di ingredienti nocivi non sono molte. Nel post che trovate al link, vi ho parlato ad esempio di Herbal Hair Colors di Sante, Henna Products di Khadi e le erbe tintorie di Phitofilos: naturali sicuramente, ma la scelta è molto più limitata rispetto alle tinture chimiche!
Queste, d’altra parte, andrebbero utilizzate meno possibile, perché spesso contengono ingredienti di sintesi ad alto potere allergizzante, come ammoniaca e parafenilendiammina (PPD), ma anche classificati cancerogeni come formaldeide o interferenti endocrini come resorcina.
Vi segnalo altri due nuovi prodotti naturali che ho scoperto di recente: il primo sono le tinte della Linea Color di Montalto, a base di estratti vegetali come aloe vera e olio di argan, prive dei principali allergizzanti come ammoniaca, PPD, resorcina e parabeni; l’altro sono le Tinte per capelli vegetali “Hennetica” di La Saponaria, a base solamente di henné ed erbe tintorie.

 

Infine, se vivete o capitate a Milano, vi consiglio la Bio Spa per capelli di Michele Rinaldi: i trattamenti per capelli, tinte comprese, vengono realizzati esclusivamente con estratti vegetali!
Altrimenti, potete sempre acquistare i suoi prodotti, erbe tintorie e cosmesi, online, ad esempio sull’e-commerce Yumibio.

 

I contenuti di questo post non sono legati a nessun tipo di operazione commerciale.
Le aziende e i prodotti segnalati sono stati recensiti di mia iniziativa e in base ai miei gusti e valori.

Tessa Gelisio

 

Anche tu hai la sostenibilità nel cuore? Allora attiva l’energia pulita di LifeGate Energy per la luce della tua casa. È la migliore azione per chi ha a cuore la salute del pianeta. Scegli adesso per la tua casa energia 100% rinnovabile, 100% made in Italy. Risparmia attivandola facilmente online, cliccando qui sopra.

Nessun commento

Scrivi un commento