Un concorso per sostenere le donne e l'ambiente | Ecocentrica
Punto di vista

Premio Terre de Femmes, per le donne che hanno a cuore il pianeta

Il concorso che mette in palio il finanziamento di un progetto di tutela ambientale

“Le donne sono una vite su cui gira tutto”, diceva Tolstoj. Che sia il mondo della politica, delle scienze, della medicina o dell’arte, è lunghissima la lista delle donne forti e coraggiose che hanno lottato, per se stesse e per gli altri, e sono riuscite a lasciare un segno nella storia.

Anche la Fondazione Yves Rocher, già impegnata nella tutela dell’ambiente, deve credere molto nel potenziale femminile, dato che a loro è dedicata un’iniziativa che unisce imprenditorialità ed ecologia. Sto parlando del Premio Terre de Femmes, nato con lo scopo di sostenere le donne che dedicano la propria vita ad ambiente e natura, e che con il loro esempio possono essere d’ispirazione per tante altre che sognano di cambiare il mondo.

Foto: www.osservatorioresilienza.it

Istituito 17 anni fa, arrivato per la prima volta in Italia nel 2016, è un concorso che mette in palio un premio in denaro per sovvenzionare un progetto di tutela ambientale; finora ha già contribuito a realizzare progetti in 50 Paesi del mondo, premiato oltre 400 donne e donato più di 2 milioni di euro per trasformare i loro sogni in realtà. Qualche esempio?

Ha permesso a un ingegnere agronomo, messicana, di studiare un fertilizzante naturale e più efficace di quelli chimici, per aiutare il lavoro delle altre donne che lavorano nelle piantagioni. In Turchia, un architetto ha potuto riqualificare il proprio villaggio, creando nuovi spazi agricoli.

La vincitrice della scorsa edizione italiana è Susanna Magistretti, una donna che ha lasciato tutto per dedicarsi a un’impresa meritevole: la manutenzione di spazi verdi nei dintorni delle carceri. Il suo progetto, ovvero il Giardino Didattico, coinvolge giardinieri e detenuti, i quali hanno la possibilità di imparare un mestiere e reintegrarsi meglio nella società una volta usciti, fondamentale per abbassare il rischio di recidive. Una bellissima iniziativa per aiutare ambiente e cittadini!

Bellissimo anche il progetto di Daniela De Donno, che ha vinto la prima edizione, che ha trasformato un orfanotrofio della Tanzania in un “villaggio ecosostenibile” completo di colture a rotazione, che costituiranno una fonte di reddito ma senza danneggiare suolo e ambiente.

Se anche voi avete in mente un progetto che avreste sempre voluto realizzare ma vi è mancato un sostegno, soprattutto economico, non lasciatevi sfuggire questa opportunità. Scoprite come partecipare!

I REQUISITI

Per partecipare al concorso occorre essere donne, maggiorenni ed operare già a favore dell’ambiente. Il progetto può essere realizzato tramite una onlus, un’azienda a scopo commerciale purché a fine ambientale o sociale, oppure a titolo personale; l’importante è che sia già avviato e si possano dimostrare alcune azioni concrete.

COME CANDIDARSI

Sul sito www.yves-rocher.it/it/landing-pages/terre-de-femmes potete scaricare il dossier da compilare con le informazioni relative al vostro progetto, poi speditelo a [email protected] Avete tempo per inviare la vostra candidatura entro il 30 settembre.

I PREMI

Parlo al plurale perché, novità di quest’anno, le vincitrici saranno 3. Il primo premio consiste in 10.000 €, il secondo in 5.000 €, il terzo in 3.000 €; a decretare i progetti vincitori sarà una giuria composta da esperti in tutela ambientale.
La vincitrice del primo premio potrà partecipare anche al “Gran Premio Terre de Femmes”, insieme alle altre prime arrivate dalle altre Nazioni, che vede in palio un’ulteriore somma di 10.000 €.
In più, ci sarà anche una votazione online per scegliere la “Vincitrice Premio Pubblico Online Italia 2018”, fra 3 candidate selezionate dalla giuria.

TEMPISTICHE DEL CONCORSO

Come detto sopra, fino al 30 settembre si raccoglieranno le candidature.
A novembre, inizieranno le votazioni online.
Il 18 dicembre verranno consegnati i premi durante la Cerimonia Nazionale, che si terrà presso il Palazzo Giurenconsulti di Milano.
Per il “Gran Premio Terre de Femmes” e “Premio Terre de Femmes Internazionale”, la cerimonia di premiazione avverrà la prossima primavera, indicativamente tra maggio e giugno 2019.

 

Questo blog nasce per raccontare i tanti modi in cui è possibile dare il nostro contributo per un mondo più “verde”, perciò se lo seguite sono sicura che come me avete a cuore il futuro del pianeta: approfittate di questa opportunità, fatevi avanti e iscrivetevi numerose al concorso. Niente mi renderebbe più orgogliosa di sapere che la vincitrice di quest’anno è una lettrice di Ecocentrica!

 

Avviso di trasparenza: i contenuti di questo post sono legati a collaborazione commerciale.
Le aziende e i prodotti con cui è stato realizzato, sono selezionati in coerenza con i miei gusti e valori.

Tessa Gelisio

 

Anche tu hai la sostenibilità nel cuore? Allora attiva l’energia pulita di LifeGate Energy per la luce della tua casa. È la migliore azione per chi ha a cuore la salute del pianeta. Scegli adesso per la tua casa energia 100% rinnovabile, 100% made in Italy. Risparmia attivandola facilmente online, cliccando qui sopra.

Nessun commento

Scrivi un commento