Green lifestyle In evidenza

Camicioni da donna, le ultime novità green

Una carrellata di idee su come vestirsi in casa e fuori in assoluta comodità.

La camicia è un capo che non passa mai di moda ed è diffusissimo nell’universo femminile. Un’idea per la stagione in corso è quella di scegliere camicioni da donna larghi, comodi e perfetti per le lunghe giornate a casa, e non solo. L’obiettivo è sicuramente quello di essere comode, pratiche ma sempre trendy. Iniziamo con uno dei camicioni di Melawear che mi vedete indossare in foto, in colore rosso, ma disponibile in altre tonalità. Andiamo subito a leggere di che cosa si tratta. 

Camicione da donna AMOLI     (Melawear)                                                 € 79,90

Il camicione da donna AMOLI si presenta come chemisier estivo, ovvero un abito di un solo pezzo, dal taglio semplice e abbottonato sul davanti. Realizzato al 100% in finissimo cotone biologico equosolidale, offre una vestibilità comoda attraverso le maniche arrotolate e pratiche tasche laterali. I bottoni sono di origine vegana in quanto realizzati con il corozo o avorio vegetale. Il cotone impiegato è certificato da Fairtrade, un’organizzazione internazionale che si impegna a rendere green le coltivazioni industriali.

MELAWEAR è un marchio tedesco il cui nome comprende “mela” parola hindi che significa “agire insieme” e “to wear”, l’inglese “indossare”. La provenienza hindi del nome fa riferimento al fatto che il ciclo produttivo inizia proprio nella penisola asiatica. Tutti i prodotti riportano le certificazioni Fairtrade e GOTS dal momento che rispettano gli standard ambientali fissati per il settore tessile. La sostenibilità parte dalla raccolta del cotone biologico, proseguendo nella tintura e nelle altre fasi fino al confezionamento. L’imballaggio e la spedizione sono gestiti da una cooperativa sociale, andando a completare un innovativo sistema di green fashion. https://www.melawear.de/ 

Camicia a manica corta (PACINO)                                                        € 63

Può definirsi un camicione da donna, con la particolarità di essere a manica corta. Si tratta di un prodotto green a tutti gli effetti perché è fatto al 100% di canapa biologica, fibra naturale per eccellenza, a bassissimo impatto ambientale. Da essa si ottiene un tessuto morbido e molto piacevole al tatto. Dal punto di vista ecologico possiamo essere certe che la materia prima è coltivata senza l’uso di pesticidi e impiegando una quantità d’acqua di gran lunga inferiore a quella utilizzata, ad esempio, nelle colture di cotone. Maniche arricciate e bottoni nascosti, la tessitura leggera garantisce il massimo della traspirabilità e della freschezza.

PACINO è un marchio italiano di abbigliamento biologico nato nel 2007 che ha ottenuto diverse certificazioni da organismi internazionali di controllo a garanzia dell’ambiente.  Nei processi industriali troviamo solo colorazioni ecologiche e non vengono assolutamente usati metalli pesanti. L’idea del brand è quella di un “vestire critico” in cui si valorizzino gli aspetti ecologici, ad esempio servendosi soltanto di tessuti provenienti da coltivazioni bio. 

http://www.pacinoclothing.com/

Camicia Brezza in viscosa ECOVERO (Tranquillo)           € 41

Nel nome si legge uno stretto legame con l’ecologia, ma cosa intendiamo precisamente per Ecovero? Si tratta di una delle viscose, filati in cellulosa, con il minor impatto ambientale del settore. Come nel caso precedente c’è un importante risparmio di acqua nelle coltivazioni, fino al 50%. Il legno da cui proviene la cellulosa è di alberi gestiti in maniera sostenibile. Il camicione da donna di cui parliamo appare molto fresco, ha uno scollo a V e maniche corte con taglio arrotondato. “Brezz”a è perfetta per un look casual in abbinamento ad un jeans e in generale per l’estate.

Tranquillo è un marchio tedesco che dal 2003 progetta moda per bambine e donne adulte. Ha conseguito la certificazione GOTS (Global Organic Textile Standard) che garantisce il mantenimento dei requisiti ambientali per l’intera catena di produzione che parte da vari Paesi, tra cui l’India, e si conclude in Germania. Il tutto si svolge in maniera etica e tenendo a cuore il futuro del pianeta, dando vita a rapporti di collaborazione a lungo termine con i propri fornitori.

https://www.altramoda.net/it/brand/tranquillo

Camicia Todara in Cotone Biologico (Thought)         € 35,87

La stampa dipinta a mano su questo camicione da donna si ispira agli interni di un importante edificio di Venezia. Da qui il colore verde limone ornato di geometrie floreali. Todara è fatta con un cotone biologico certificato GOTS, mentre i coloranti adoperati sono privi di azoto, nocivo per l’ambiente. La stoffa appare estremamente morbida al tatto e traspirante. Piccoli dettagli come i polsini e la scollatura aggiungono un particolare tocco di femminilità.

Thought è una marca di abbigliamento inglese, con sede a Londra, nata nel 2017 dalla precedente esperienza di Braintree, marchio australiano incentrato sulla canapa. Negli ultimi anni ha allargato le prospettive originarie avvalendosi di bambù, canapa biologica, lana naturale e tencel, filato prodotto dalla fibra di cellulosa disciolta. Le finiture adottate sono le più delicate possibili. L’azienda è tra i soci fondatori della rete EFF, The Ethical Fashion Forum, che sostiene le produzioni sostenibili.

https://www.wearethought.com/

Camicione da donna in canapa (€ 90)

In questo camicione da donna si uniscono due tessuti visti nel corso dell’articolo: la canapa e il tencel tutto organico. Una combinazione originale che dà vita a un prodotto versatile, indossabile sia insieme a degli short sia per occasioni più formali, come call e riunioni di lavoro. Chi l’ha ideato definisce il capo come un’ode all’utilizzo quotidiano, mentre la canapa è presentata come una super fibra ambientale, poiché è durevole e sostenibile in tutti i suoi aspetti.

Nato nel 2006 nella piccola città costiera di Byron Bay, in Australia, Afends è il brand ideato da Declan Wise e Jonathan Salfield. Partito dal retro di una piccola stamperia oggi ha messo in atto una vera e propria “rivoluzione della canapa”, promuovendola nel mondo dei vestiti e in particolare nell’abbigliamento da surf. L’obiettivo dei fondatori è usare materiali naturali per ripulire l’atmosfera e proteggere l’ambiente, provando ambiziosamente ad invertire i danni causati finora dall’uomo. Una mission partita dal fatto che la canapa consuma quattro volte più CO2 degli alberi, combattendo efficacemente il riscaldamento globale.

https://afends.com/

Credits: le immagini all’interno dell’articolo provengono dai marketplace dei rispetti brand, mentre quella di copertina è a mia cura.

I contenuti di questo post non sono legati a nessun tipo di operazione commerciale.

Le aziende e i prodotti segnalati sono stati recensiti di mia iniziativa e in base ai miei gusti e valori.

Tessa Gelisio

Ti potrebbe anche interessare

Nessun commento

Scrivi un commento