Green lifestyle

Giocattoli sostenibili ed eco-responsabili: quali materiali vengono utilizzati nella loro realizzazione?

Negli ultimi anni, sempre più persone si sono mostrate interessate a metodi di consumo rispettosi dell’ambiente, e questo li colloca direttamente nelle fila di noi ecocentrici. 

Stiamo imparando ad acquistare meglio e in modo eco-responsabile, comprendendo la natura limitata delle risorse naturali e il lato benefico per la qualità della vita e la salute delle persone della scelta di oggetti ecosostenibili. 

Ciò si riflette anche nei giochi e nei giocattoli sostenibili che acquistiamo di più per i bambini.

Quali sono le caratteristiche dei giocattoli sostenibili ed eco-responsabili?

Un giocattolo eco-responsabile è un giocattolo ecologico che rispetta l’ambiente durante tutte le fasi della sua vita, in particolare durante la sua progettazione, fabbricazione, utilizzo da parte del bambino e il suo smaltimento. 

I processi e i materiali utilizzati nella fabbricazione di giocattoli sostenibili ed eco-responsabili devono essere necessariamente sani, privi di rischi e non inquinanti per evitare di avere un impatto negativo sull’ambiente e sulla salute del bambino. 

Questi tipi di giochi e giocattoli hanno le seguenti caratteristiche.

  • Rispettano la salute delle persone che li creano e li realizzano, dei bambini che ci giocano e li maneggiano. Giochi e giocattoli eco-responsabili non secernono sostanze dannose per la salute;
  • Giochi la cui fabbricazione è locale. Per gli acquirenti italiani, ciò equivale a un giocattolo fabbricato in Italia che percorrerà meno chilometri prima di raggiungere le mani dei bambini. Pertanto, le emissioni saranno inferiori durante il trasporto. In secondo luogo, la produzione locale di giocattoli promuove la conservazione dell’occupazione e il contributo degli artigiani al mantenimento di un’economia locale;
  • I giochi e i giocattoli eco- rispettano i diritti umani e le condizioni di lavoro di coloro che hanno contribuito alle diverse fasi di progettazione e fabbricazione. In altre parole, sono giocattoli etici che garantiscono il rispetto di condizioni di lavoro adeguate, l’assenza di lavoro forzato, l’assenza di lavoro minorile, l’assenza di discriminazioni e l’esistenza della libertà di associazione nell’impresa;
  • Si tratta di giocattoli sostenibili la cui fabbricazione è in linea con il concetto di sviluppo sostenibile. Sono quindi solidi, robusti e non si rovinano rapidamente. Si tratta di giochi e giocattoli progettati con materiali di qualità che vorremmo conservare e tramandare di generazione in generazione.

Quali sono i materiali ecologici che entrano nella progettazione di questi tipi di giocattoli sostenibili?

Materiali naturali

In genere è necessario optare per materiali naturali come il legno, ma anche lino, canapa, juta, sisal, bambù, canna, kenaf, ecc. Materiali naturali la cui produzione e smaltimento hanno un impatto ambientale decisamente più basso delle alternative di sintesi. 

Legno: il re dei materiali di fabbricazione dei giocattoli sostenibili

Il legno designa il materiale naturale per eccellenza. È importante privilegiare il legno certificatoPEFC o FSC, poiché si tratta di due etichette che attestano le caratteristiche etiche, sociali ed ecologiche della coltivazione e della raccolta del legno più alte dello standard. 

Poiché la vernice contiene quasi sempre sostanze nocive, vi consiglio di privilegiare giocattoli realizzati in legno non verniciatoo con alternative naturali. 

Tessuti organici

Il cotone biologico viene coltivato senza fertilizzanti chimici o pesticidi, i coloranti utilizzati per la sua tinteggiatura sono realizzati senza metalli pesanti o altri agenti cancerogeni. 

La canapa invece ha la particolarità di poter essere coltivata senza pesticidi, fungicidi o altri prodotti chimici. Inoltre, rivitalizza il terreno quando viene coltivata in alternanza con colture alimentari e la sua crescita è molto veloce. 

Carta e cartone riciclati

La carta non riciclata non solo consuma grandi quantità di legno (da 1,5 a 3 tonnellate di legno per tonnellata di carta), ma anche una grande quantità di acqua (60 litri di acqua per chilo di carta). Richiede anche un uso massiccio di sostanze chimiche.

La produzione di carta riciclata si traduce in un enorme risparmio idrico: il 90% di acqua rispetto alla carta non riciclata. Lo stesso vale per l’energia e la chimica (meno della metà della CO2 rispetto alla carta vergine sbiancata).

Nella progettazione di giocattoli eco-responsabili vengono utilizzati quindi carta composta al 100% da fibre riciclate e non sbiancate. La carta e il cartone riciclati possono essere utilizzati nella produzione di carte, cartone, imballaggi, regole del gioco, ecc.

Inchiostri vegetali e colla ecologica

Gli inchiostri vegetali utilizzati dalla macchina da stampa provengono principalmente da soia e colza. Come tutti i materiali naturali, il loro utilizzo riduce quindi le emissioni di anidride carbonica. Inoltre, sono biodegradabili. 

Per quanto riguarda la colla utilizzata per incollare i materiali, in particolare l’imballaggio, non deve contenere acidi o solventi che costituiscono prodotti dannosi per l’ambiente.

Ma quali sono i consigli per limitare gli sprechi, regola fondamentale per ridurre l’impatto sull’ambiente? Questa è la domanda che ci dobbiamo porre continuamente. Nel caso dei giocattoli è ormai appurato che un gioco realizzato con materiali di qualità, robusto, correttamente assemblato, rimovibile, riparabile, minimalista, di design, scalabile e trasformabile abbia maggiori possibilità di conservazione. 

È quindi possibile scegliere di acquistare un giocattolo più durevole anziché farsi guidare dalle mode. È solo una questione di scelta…

Ti potrebbe anche interessare

Nessun commento

Scrivi un commento