Green Fashion In evidenza

I cinque migliori portali per acquistare moda sostenibile

Ecco a voi una selezione di siti dove rifornirsi di capi green.

La moda si sta completamente trasformando, diventando ogni giorno sempre più etica, sostenibile e responsabile, in una parola: green. Solo belle parole? Spesso sì: il greenwashing dilaga, ma ci sono diverse aziende che si stanno impegnando davvero tanto per ridurre l’impatto ambientale dei loro prodotti. E con il post di oggi voglio aiutarvi a scovarle tutte (o quasi). 

Faremo un viaggio tra tessuti naturali, quelli di riciclo, tra riduzione dell’inquinamento atmosferico e controllo dei fornitori. I portali da me scelti ci condurranno a realtà con una grande attenzione per il pianeta e grazie alle quali possiamo trovare tante belle sorprese, come gli occhiali che vedete nella foto, in plastica 100% riciclata.

  1. Talia Collective

Il sito da cui iniziamo questo viaggio fa luce su tutti i criteri che rendono un vestito o un accessorio   a basso impatto ambientale. Il team, tutto made in Italy, vuole stimolare lettori e potenziali acquirenti a rendere più solidi i propri valori. Sui social si presenta come un “marketplace” che scova storie curiose di green fashion, dalle borse di AAKS all’activewear di The Minu, di cui abbiamo parlato qualche tempo fa (https://ecocentrica.it/per-un-abbigliamento-sportivo-allinsegna-della-sostenibilita/ ). Da indumenti riciclati a imballaggi riutilizzabili, tutto è incentrato sulla circolarità di ciò che indossiamo. L’eticità traspare in tutte le stagioni, da giacche e cappottini fino alle t-shirts e ai top. Insomma, una vera e propria vetrina digitale che collega i consumatori con i brand, garantendo consegne, in tutto il mondo, nell’arco di una settimana e offrendo il reso gratuito in caso di disguidi. https://taliacollective.com/ .

  1. Il Vestito Verde

Si sente aria di green già nel nome: il Vestito Verde è uno dei portali più utilizzati per i look in stile eco. Una fonte di nuove scoperte nell’ambito della sostenibilità, dai brand per uomo a quelli per la donna fino alla moda bimbi, sulla quale ci siamo soffermati qui (https://ecocentrica.it/moda-eco-bimbi/ ). La ricerca può avvenire per vari filtri a seconda se si preferiscano produzioni made in Italy, i capi biologici, quelli di origine vegana o l’handmade, ovvero quelli fatti a mano. In più, l’opzione “Vicino a te” permette di conoscere i negozi fisici di abbigliamento sostenibile presenti sul territorio italiano. Uno dei motti dei membri della squadra, tutti molto giovani, è “less is more” ad indicare come, rispetto ad altri portali, manifestano un netto rifiuto del fast fashion. Per scoprire i brand di questo universo così speciale vai su https://www.ilvestitoverde.com/ .

  1. Slow Nature

Slow Nature si impegna a scegliere ogni giorno solo capi green, acquistati e prodotti secondo le normative ambientali e in linea con le principali certificazioni. Nato nel 2019, il sito ha un focus dedicato alle startup, spesso trascurate in altri portali. Un’offerta che va dall’intimo fino all’abbigliamento sportivo e aggiunge tanti consigli per look adatti a tutte le esigenze. Spicca una sezione interamente dedicata alla fase dell’allattamento, con proposte per vestire mamme e neonati. Lo slogan “People, Planet, then Profit”, invita a pensare prima alla qualità di vita di ciascuno e al rispetto per il pianeta e poi alla ricerca di profitto. La piattaforma fa base a Milano, ma spedisce in tutto il mondo ed è consultabile al sito https://it.slownature.com/ 

  1. Good On You – Ethical Fashion

L’avventura tra i portali continua con Good On You, un riferimento per più di un milione di persone interessate ad acquisti eco. La piattaforma segnala le offerte classificando le aziende in base al loro impatto sul pianeta: si va dal livello 1 per quelle da evitare fino al 5 ovvero “great”. Periodicamente, ci sono nuove opzioni disponibili e in tutto sono più di 3000 i brand presenti. Interessanti le guide, dedicata al lato green delle grandi aziende e dei marchi emergenti o a indumenti specifici, dai calzini ai leggins.  Tra i testimonial illustri spicca l’attrice Emma Watson che, vi si affida totalmente per il suo shopping etico, e il parere entusiasta del Guardian che lo annovera tra i portali più affidabili in termini di materiali vegan e rispetto delle specie animali.

https://goodonyou.eco/

  1. Sfashion-net

Sfashion-net è un portale che da circa un anno raccoglie attività e progetti sartoriali all’insegna di una vestibilità in linea con l’ambiente. L’idea di fondo è quella di non essere una fredda esposizione ma un punto di raccordo tra i vari brand e i clienti, favorendo relazioni. Una rete che non è fatta solo di marchi e comprende tante associazioni e organizzazioni che promuovono innovazione e bellezza nel green fashion. Nel sito si possono trovare “specialità” green di tutte le regioni d’Italia, indirizzate a diverse fasce d’età, dai bambini agli adulti e con possibilità di ordinare diversi capi su misura. Da abiti e scarpe eleganti fino ai gioielli, esplorando lo shop si può trovare il modo per scegliere il proprio stile personale, avendo un occhio particolare per la natura.

https://www.sfashion-net.it/

Credits: le immagini contenute nell’articolo sono i loghi dei vari portali e di ciascuno è riportato il sito da cui provengono

I contenuti di questo post non sono legati a nessun tipo di operazione commerciale.

Le piattaforme segnalate sono state recensite di mia iniziativa e in base ai miei gusti e valori.

Tessa Gelisio

Ti potrebbe anche interessare

3 Commenti

  • Commenta
    Cristina Pizzetti
    6 Aprile 2021 at 7:55

    Grazie mille Tessa per il tuo consiglio io sono andata subito sul sito Vettel e ho ordinato boxer e canotta per mio figlio, devono arrivare ma ti farò sapere assolutamente!! 😘 Cristina

  • Commenta
    Cristina Pizzetti
    6 Aprile 2021 at 9:01

    Correggo il mio commento: innanzitutto ho visitato tutti i siti da te proposti e perho trovato il sito goodonyou molto interessante e ho scelto di ordinare da Vatter boxers e canotta per mio figlio, vedremo quando arriveranno ti dirò! Grazie
    Cristina 😘❤️

    • Commenta
      Tessa Gelisio
      20 Giugno 2021 at 16:03

      news?

    Scrivi un commento