Le nuove tendenze hi-tech in versione sostenibile | Ecocentrica
Green lifestyle

La tecnologia si fa green

Consigli e idee per chi ama l’hi-tech ma ha a cuore il pianeta

Gli oggetti elettronici non sono certamente quelli più sostenibili dal punto di vista ambientale, per diversi motivi. Sebbene buona parte delle loro componenti sarebbe recuperabile e riutilizzabile per nuovi prodotti, secondo le statistiche realizzate a fine 2018 dall’ONU, ogni anno nel mondo vengono prodotte 50 milioni di tonnellate di rifiuti elettronici (smartphone e computer palmari in testa), di cui solo il 20% viene avviato al riciclo: il resto finisce in discarica o viene esportato nelle nazioni più povere. Il problema è duplice, innanzi tutto è un enorme spreco di risorse spesso provenienti da Paesi in via di sviluppo che vengono così depredati, e poi perché cellulari e simili spesso contengono sostanze inquinanti, come il litio utilizzato per le batterie. Almeno in Italia, il problema è lo smaltimento non corretto dei rifiuti RAEE da parte dei consumatori, che magari rimangono in casa inutilizzati per anni, oltre ai furti nelle piazzole ecologiche, che li fanno entrare nei canali di smaltimento illegale, per certi prodotti più conveniente.

Le aziende produttrici però non possono ignorare il crescente interesse verso la sostenibilità, che i consumatori hanno già dimostrato in altri campi: la vera sfida per il settore hi-tech sarà quindi rinnovarsi e scovare soluzioni sempre più green. Qualcuno ci ha già provato a coniugare tecnologia e rispetto dell’ambiente, creando prodotti in materiali ecologici, a basso consumo energetico, facilmente riciclabili o pensati per durare più a lungo (alla faccia dell’obsolescenza programmata), magari con pezzi di ricambio sostituibili.

Ho fatto una ricerca in rete, e ho trovato diverse idee, gadget e accessori di design, belli, utili e innovativi, che piaceranno agli appassionati di tecnologia particolarmente attenti al rispetto dell’ambiente. Ecco la mia raccolta: alcuni sono davvero geniali!

FAIRPHONE, IL PRIMO SMARTPHONE SOLIDALE

Se dovessimo riflettere sull’impatto ambientale e sociale dei prodotti tecnologici, dovremmo cominciare da uno che possediamo praticamente tutti e di cui, a quanto pare, non possiamo più fare a meno: lo smartphone. Il problema principale è che alcuni componenti sono a base di minerali estratti principalmente in zone di conflitti e regimi dittatoriali, come il Congo, e vengono venduti per finanziare la guerra, a spese dei lavoratori (più o meno come accade per i cosiddetti “diamanti insanguinati”).
A cercare di cambiare le cose ha provato un’azienda olandese, che alcuni anni fa ha lanciato Fairphone, ovvero il telefono etico: hanno una filiera completamente trasparente e consultabile sul sito, dalle materie prime, che non provengono da zone di guerra (in più l’oro è certificato Fairtrade), al rispetto dei diritti dei lavoratori. Inoltre, il prodotto è etico anche perché è pensato per durare a lungo, essendo facilmente riparabile e composto da vari moduli sostituibili. Il sistema operativo è Android; tutte le specifiche tecniche sono riportate sul sito, ma secondo il test di Altroconsumo è paragonabile a uno smartphone Apple o Samsung.
Oltre che direttamente dallo shop online, potete acquistarlo presso diversi punti vendita, tra cui gli store Mediaworld.

 

IL CARICA BATTERIE A ENERGIA SOLARE

Se il vostro problema è la batteria del telefono che non resiste più tutta la giornata fuori casa, l’unica soluzione è armarvi di un caricatore portatile. Per orientare la scelta in chiave green, preferite uno di quelli che funzionano con fonti rinnovabili: i carica batterie portatili ad energia solare sono costituiti da pannelli fotovoltaici, che immagazzinano energia (pulita, e pure gratuita!) da utilizzare quando serve.
Tra i prodotti considerati migliori c’è RAVPower, che potete acquistare direttamente sul sito ma anche ad esempio su Amazon: ne trovate di varie fasce di prezzo, che naturalmente sono proporzionali alla potenza energetica; tutti resistenti all’acqua e con cavi USB per caricare smartphone e PC.

 

GLI AURICOLARI IN LEGNO (IN CONFEZIONE RICICLABILE)

Anche gli auricolari si fanno sostenibili: qual è il materiale più ecologico del legno? Woodbuds è una giovane azienda fondata da due ragazzi appassionati di musica e di ambiente, che hanno coniugato nei loro prodotti fatti a mano. Gli auricolari, in legno di noce, sono disponibili in 6 diverse colorazioni, venduti in una confezione di carta completamente riciclabile e sono compatibili con i principali marchi tecnologici.
Punto in più: ogni 100 pezzi venduti l’azienda si impegna a piantare un albero, inoltre l’1% dei loro profitti viene destinato ad associazioni che si occupano di tutela ambientale.

 

L’AMPLIFICATORE ECOLOGICO PER SMARTPHONE

Restiamo sempre in tema musica: LOG è un amplificatore (fino a 15 decibel) per cellulari, che funziona senza batteria e senza corrente elettrica. Come? Il potere della natura! È realizzato in legno, con un lavoro di falegnameria artigianale, e ne sfrutta le proprietà di conduzione del suono. Ideato da una start-up italiana, LOG è un acronimo che sta per “Libero, Ovunque e Green”, perché è facilmente trasportabile, non consuma energia e non emette CO2. Una gran bella invenzione!
Potete acquistarlo presso diversi punti vendita, come il portale GoGreenStore.

 

MOUSE, TASTIERA E CALCOLATRICE IN BAMBOO (MADE IN ITALY)

E sempre dall’Italia arrivano questi prodotti, che fanno parte della Gamma Eco-Tech di Mans, azienda del milanese che propone diversi articoli tutti realizzati in materiali sostenibili, naturali o di riciclo. Questa nuova linea dedicata ai prodotti tecnologici è composta da una calcolatrice, che funziona a energia solare (niente batterie né ricarica), mouse e tastiera wireless, compatibili con Apple e Windows, realizzati in bamboo, proveniente da aziende certificate FSC®.
L’edizione è limitata, quindi bisogna affrettarsi!

 

LE CHIAVETTE USB IN LEGNO O MATERIALI DI RICICLO

Le pen drive più comuni sono realizzate in plastica, che è certamente il materiale meno sostenibile. Vi offro due ottime alternative, che potete trovare entrambe sullo stesso shop online: una è in legno (acero, ciliegio, noce, bamboo, tutti certificati FSC®), mentre l’altra è in cartoncino riciclato, ma non temete, la resistenza è la stessa delle chiavette USB in plastica! Sono entrambe personalizzabili.

 

LA BASE DI APPOGGIO PER IL TABLET IN LEGNO E SUGHERO

Grovemade è il portale di un’azienda dell’Oregon che disegna e realizza vari oggetti e accessori per l’ufficio e la tecnologia (più accessori specifici per i prodotti Apple). Sono davvero ben forniti, potete trovare un po’ di tutto, dalle cover per cellulari, alle lampade, ai portapenne, ai tavolini per PC o televisione, tutto in legno di provenienza locale. Molto utile ad esempio è il tavolino d’appoggio per il computer o il tablet, quando non si sta alla scrivania: ergonomico, compatibile con i principali laptop, è composto di sughero, legno di acero o di noce. Davvero bello.

 

LA SVEGLIA ACQUA (SÌ, SENZA PILE!)

Quando la tecnologia è amica dell’ambiente: questo orologio e sveglia multifunzione si chiama H2O, come la formula chimica dell’acqua, perché a farla funzionare è proprio una reazione chimica dell’acqua. Niente pile né rifiuti da smaltire, basta versare della semplice acqua di rubinetto nel serbatoio affinché il display si accenda; l’autonomia va da qualche mese a un anno, ma quando i numeri iniziano a sbiadire, è il momento di cambiarla. Inoltre, potete anche tenere il serbatoio aperto e utilizzarla come recipiente per piante e fiori!
Potete acquistarla online, ad esempio su Amazon, o presso diversi punti vendita, come le librerie Giunti.

 

Qualche ultimo consiglio per i vostri acquisti futuri: se volete farli in maniera consapevole, potete consultare la “Ecoguida ai prodotti elettronici” di Greenpeace, in cui l’associazione valuta le aziende hi-tech sotto il profilo della sostenibilità, ad esempio per uso di sostanze tossiche, trattamento e riciclaggio dei rifiuti energetici, energia utilizzata per la produzione.
Altrimenti, potreste adottare uno stile di vita più ecocentrico che limiti il più possibile l’usa e getta: i prodotti tecnologici non sono fatti per durare a lungo, ma non sempre vale la pena buttarli per acquistarne subito di nuovi. Se volete risparmiare, consultate il sito Amazon Renewed: è una sezione dedicata alla vendita di prodotti ricondizionati (ovvero usati ma completamente rimessi a nuovo), garantiti per un anno e super scontati!

 

Foto copertina: www.verdevivendo.it

 

Anche tu hai la sostenibilità nel cuore? Allora attiva l’energia pulita di LifeGate Energy per la luce della tua casa. È la migliore azione per chi ha a cuore la salute del pianeta. Scegli adesso per la tua casa energia 100% rinnovabile, 100% made in Italy. Risparmia attivandola facilmente online, cliccando qui sopra.

Nessun commento

Scrivi un commento