Sciarpe inverno 2018: modelli in tessuti ecologici | Ecocentrica
Green lifestyle In evidenza

Le sciarpe (ecologiche) per l’inverno

5 modelli per l’accessorio must have della stagione

Secondo le riviste di moda, le sciarpe sono l’accessorio di tendenza per l’inverno 2018/19. In realtà, mi verrebbe da dire che sono irrinunciabili tutti gli inverni, per proteggere gola e collo dal freddo, ma pare che quest’ano siano state grandi protagoniste anche durante le sfilate degli stilisti famosi, con il modello “oversize” a dettare legge in fatto di tendenze.

Oggi quindi vi voglio proporre qualche idea per la stagione fredda, ma sempre in linea con la filosofia di Ecocentrica: la moda purtroppo è uno dei settori con il più alto impatto sull’ambiente, tra consumo di acqua, emissione di gas serra e inquinamento per via delle numerose sostanze chimiche utilizzate. E produce anche un bel po’ di rifiuti: solo in Europa, si accumulano ogni anno quasi 6 milioni di tonnellate di tessuti di scarto, di cui sono un quarto viene riciclato! Ecco perché consiglio sempre di cercare i tessuti ecosostenibili: lana e cotone sì purché biologici, materiali naturali come canapa, lino e bambù, fibre sintetiche solo se di riciclo perché sono quasi per nulla biodegradabili.

Ho fatto qualche ricerca online e sono riuscita a trovare delle alternative ecosostenibili anche per le sciarpe: qui vi propongo 5 marchi diversi (anche come fascia di prezzo), alcuni più di nicchia e dalla lavorazione artigianale, uno legato a un’iniziativa solidale, marchi famosi ma a prezzi d’occasione e anche marchi low cost convertiti all’ecologico.

FOULARD BAMBOO

Ho scoperto questo marchio casualmente, durante una fiera. Mi ha colpito perché so che il bamboo è un materiale assolutamente ecologico, che fortunatamente sta prendendo piede, nell’arredamento (era tra i materiali naturali per pavimenti che vi ho consigliato) così come nel tessile.
Ho così fatto qualche ricerca e ho scoperto che questi prodotti sono ideati e realizzati alla maniera artigianale in Italia, sono completamente vegetali (hanno anche la certificazione VeganOK) e privi di additivi chimici. Il vantaggio sta soprattutto nella fibra di bamboo, una pianta con una crescita spontanea molto veloce e ricca di sostanze naturalmente antimicrobiche, che non necessita quindi di fertilizzanti o pesticidi; la fibra che si ottiene è leggera e resistente, oltre che traspirante e adatta alle pelli più sensibili, così come queste sciarpe, da utilizzare in tutte le stagioni (anche se vengono proposte due collezioni l’anno, primavera-estate e autunno-inverno).
Sono disponibili in oltre 30 colori, solo da tinte vegetali, per chi preferisce la tinta unita, più altre 13 a fantasia, realizzate dai decoratori che si ispirano agli artisti famosi (il modello in foto ad esempio è “Chagall”); non manca poi una collezione dedicata ai bambini. Inoltre, in questo periodo propongono anche la confezione “Christmas Edition”, perfetta se il foulard è un’idea regalo.
Sul sito trovate l’elenco dei negozi in cui il marchio è in vendita o le fiere a cui presenziano, altrimenti potete acquistare direttamente online.

 

RETRO ECO A PORTER

Molto belli anche i prodotti di questo marchio, di cui vi avevo parlato nel post sui capi basic in versione eco. Creato da una giovane designer diplomata all’Accademia di moda di Roma, che per la sue collezioni si appoggia a sarte o piccoli laboratori a gestione famigliare (tutti in Italia) e utilizza solo materiali ecosostenibili, oltre ad abbigliamento e intimo, propone anche accessori, come le sciarpe.
Ce ne sono di due tipi, ovvero in due materiali: quella che vedete in foto è in bambù, ma esiste anche la versione in pile di cotone. Si tratta di una sciarpa che assomiglia in tutto e per tutto al pile, ugualmente morbido e caldo, ma a differenza del classico pile, che è sintetico, è realizzato al 100% in cotone biologico (certificato GOTS, il più importante standard di certificazione sostenibile).
Ne esistono alcune varianti, sia di colori (naturalmente in tinte naturali) che di rifiniture, ma se ne desiderate uno in particolare che non vedete presente sul sito, vi basterà scrivere a [email protected] e vi verrà confezionata la vostra sciarpa su misura!

 

SEP JORDAN

Questo è un progetto molto particolare, perché oltre a essere attento all’ambiente è a scopo solidale: ideato in Italia, viene però realizzato da un gruppo di artiste in Giordania, tutte rifugiate, che hanno così un’opportunità di lavoro ed emancipazione economica.
I tessuti, come cachemire e lino ma anche di riciclo, privi di coloranti e additivi chimici, vengono mandati dall’Italia e lavorati interamente a mano secondo antiche tecniche tramandate da una generazione all’altra, per essere trasformati in capi chiaramente ispirati alla tradizione medio-orientale. Uno dei loro accessori più famosi e rappresentativi sono le keffiyeh, il tipico copricapo arabo molto di moda anche nei Paesi occidentali come il nostro, utilizzata spesso come sciarpa; vi sono diversi modelli, dai classici bianco e nero o rosso e nero, a quelle multicolor, e i ricami sono tutti realizzati a mano, perciò ogni pezzo è davvero unico.
Potete acquistare direttamente sul sito.

 

MAX MARA

Siete delle vere fashion victim e il vostro sogno sono i brand più famosi? Fortunatamente anche molti di essi stanno dimostrando più attenzione all’ambiente.
Già qualche anno fa, tra le nuove collezioni di Weekend Max Mara c’erano diversi capi realizzati in Italia e con un tessuto ecologico, NewLife™, ottenuto dal riciclo delle bottiglie di plastica, senza l’uso di attivi chimici e con un processo di lavorazione a basso consumo di acqua e ridotte emissioni di CO2.
Tra le sciarpe ecologiche, ci sono i modelli “Bolivia”, al 100% in lino, un tessuto naturale e anallergico; sul portale di abbigliamento Zalando la trovate, in due colori, scontata del 20%.

 

ASOS

Infine, vi voglio offrire anche un’alternativa low cost, a dimostrazione che per essere ecosostenibili non è necessario spendere un capitale.
Asos è uno dei più famosi portali di e-commerce di abbigliamento (ma ha sezioni dedicate alla cosmesi, alla casa, alla tecnologia e molto altro), tra cui compaiono diversi marchi attenti all’ambiente; e non bisogna impazzire per trovarli in mezzo alle migliaia di proposte: basta semplicemente inserire il filtro “Marche ecologiche”.
Tra le sciarpe, ce n’è una proprio a marchio ASOS Design, che fa parte della linea “Eco Edit”. È realizzata in poliestere, ma di riciclo: sul sito precisano che grazie alla realizzazione di questo prodotto, sono state riutilizzate 15 bottiglie di plastica!
Si acquista direttamente dal sito: una sciarpa ecologica ad appena 19,99 €.

 

Con queste proposte spero di aver accontentato i gusti di tutti, e magari avervi dato qualche idea per i regali di Natale!

 

I contenuti di questo post non sono legati a nessun tipo di operazione commerciale.
Le aziende e i prodotti segnalati sono stati recensiti di mia iniziativa e in base ai miei gusti e valori.

Tessa Gelisio

 

Anche tu hai la sostenibilità nel cuore? Allora attiva l’energia pulita di LifeGate Energy per la luce della tua casa. È la migliore azione per chi ha a cuore la salute del pianeta. Scegli adesso per la tua casa energia 100% rinnovabile, 100% made in Italy. Risparmia attivandola facilmente online, cliccando qui sopra.

Nessun commento

Scrivi un commento