Provato per voi

Maschere piedi fai da te: talloni screpolati, addio!

I piedi secchi in inverno sono un problema molto comune: vediamo come prendercene cura con trattamenti e impacchi casalinghi a base di ingredienti naturali.

D’estate, tra spiaggia di giorno, e le occasioni per sfoggiare i sandali la sera… siamo quasi obbligate a curare i nostri piedi e mantenere unghie perfetta e pelle morbida e liscia. In inverno spesso si è un po’ meno diligenti: purtroppo, è proprio in questa stagione che, con i piedi sempre costretti in calze e scarpe pesanti, rischiamo maggiormente di trovarci con cute secca e talloni screpolati. E non è tutta colpa del freddo: i principali responsabili sono proprio calzature troppo strette e calze sintetiche, che impediscono una corretta circolazione e traspirazione! E se, proprio quando i nostri piedi avrebbero bisogno di qualche attenzione in più, noi invece li trascuriamo, non c’è da stupirsi se li troviamo spesso ruvidi al tatto o, peggio, le screpolature si trasformano in ragadi, quei dolorosi tagli che possono formarsi sui talloni. Meglio correre ai ripari, no?

La buona notizia è che basta davvero poco: per prendersi cura dei piedi secchi, o per prevenire questa evenienza, vi suggerisco un rituale di bellezza super efficace, degno dei migliori centri estetici, ma che potete tranquillamente realizzare a casa. Questa beauty routine si compone di 3 step fondamentali:

  1. Pediluvio, per ammorbidire la cute e rendere più efficaci i trattamenti successivi;
  2. Esfoliazione, per eliminare gli strati più superficiali e induriti;
  3. Maschere piedi, più corpose della classica crema, per una vera e propria “azione urto”.

Potete trovare tutti questi prodotti già confezionati, ma se siete amanti dell’autoproduzione, vi consiglio di provare queste ricette fai da te preparate per le lettrici di Ecocentrica da Annamaria Previati, la mia esperta di bellezza naturale di fiducia (che potete trovare a Milano, presso la profumeria con reparto estetico Ylang Ylang).

PEDILUVIO PER PIEDI SECCHI

Vi bastano una bacinella, acqua calda e un olio essenziale a scelta tra rosa damascena (lenitivo), salvia (rinfrescante) o lavanda (rilassante).
Lasciate i piedi in ammollo per almeno 10 minuti.

SCRUB FAI DA TE

Impossibile avere una pelle morbida e liscia se non si eliminano cellule morte e secchezza superficiale!
Un’ottima base per uno scrub casalingo è lo yogurt bianco: a due cucchiai di questo, aggiungete la polpa di una mela grattugiata e farina di mandorle (potete semplicemente frullare le mandorle intere!), circa 4 cucchiaini, ma decidete voi se preferite uno scrub più delicato o più deciso.
Massaggiate bene e risciacquate i piedi.

Se avete poco tempo, ecco una versione semplificata: miscelate una tazzina di sale grosso e mezza di un olio vegetale a vostra scelta.

MASCHERE PIEDI

La terza fase è nutrire intensamente la pelle: a questo scopo di consiglio di provare le maschere piedi, degli impacchi super concentrati che aiutano a riparare le zone più secche e screpolate.
Eccone una che potete preparare a casa. Mescolate 4 cucchiai di burro di karité, 2 cucchiai di oli vegetali di soia, cocco, carota e germe di grano, più qualche goccia di vitamina E pura (ottima ad esempio quella di La Saponaria); se necessario, aiutatevi con un minipimer per rendere il composto omogeneo. Applicate sui piedi, coprite con pellicola e calzini di cotone e lasciate in posa: l’ideale è per tutta la notte.

In alternativa, se avete fretta di correre ai ripari e non avete a portata di mano gli altri ingredienti, potete semplicemente fare un impacco con uno strato abbondante di burro di karité.

Vi consiglio di provare questo trattamento completo una volta alla settimana; quotidianamente, però, ricordate di applicare una crema idratante (qui trovate qualche suggerimento di ottime creme piedi bio e naturali). E soprattutto, camminare scalze per qualche ora quando si è casa: fa benissimo alla circolazione!

Ti potrebbe anche interessare

No Comments

Leave a Reply

Secured By miniOrange
Secured By miniOrange