Green lifestyle

Portatovaglioli Fai Da Te, idee riciclo facili da realizzare


Tessa Gelisio Portatovaglioli DIY

Cosa c’è di meglio se non realizzare qualcosa con le proprie mani, come sapete sono appassionata di Fai Da Te che amo declinare in chiave ecologica. Riciclo e riuso dei materiali sono termini a me cari, che mi consentono di evitare sprechi ottenendo in cambio oggetti unici e utili. Proprio come questi portatovaglioli, che ho preparato facilmente riutilizzando basi e supporti di riciclo.

Così ho evitato inutili sprechi e non ho prodotto scarti, ma ho dato una nuova chance di vita a un articolo che altrimenti sarebbe finito nell’immondizia. Una scelta sostenibile, ovviamente, ma anche super creativa, l’ideale anche per rallegrare la casa e rasserenare l’umore. Maneggiare colle, colori, materiali è un’ottima ginnastica per la mente, che così si sfoga e si diverte. Volete sapere come ho realizzato i portatovaglioli? Eccoli di seguito.

Portatovaglioli DIY, un riuso creativo unico

Portatovaglioli2

Realizzare dei portatovaglioli con le proprie mani consente di dare spazio alla creatività personale, è un
passatempo davvero creativo perfetto per realizzare oggetti utili e dal design personalizzato. L’ideale per
ravvivare la tavola estiva, oppure per rendere unica un’apparecchiatura tematica come ad esempio un
compleanno, un party, un aperitivo fino alle festività più classiche.

Il classico tocco in più per una tavola accogliente, un’attenzione speciale che faccia sentire gli ospiti ben
accolti e a loro agio. Crearli personalmente consente di recuperare stoffe, supporti e materiali, evitando
sprechi, risparmiando e apparecchiando in modo sostenibile ed ecologico. Per un insieme originale ma
all’insegna della convivialità. Ecco qualche idea da replicare facilmente e a basso costo.

Portatovaglioli naturale

Portatovagliolo naturale

Di sicuro la via più facile per ottenere un portatovagliolo creativo, ovvero sfruttare tutto ciò che la natura ci offre. Dal rametto al fiore secco, dalle erbe aromatiche alla frutta disidratata passando per bacche, spezie e foglie. Basta creare una base ad anello intrecciando dei rametti flessibili facili da modellare, ma
rigorosamente trovati per terra tra foglie ed erba. Si crea una sorta di anello e lo si completa fissando delle bacche oppure delle pigne naturali, magari due o tre bastoncini di cannella profumatissima. In alternativa si può realizzare un anello con del cordino grezzo, magari ottenendo una treccia. Si infila il tovagliolo con le posate e si completa con due rametti di rosmarino.

Portatovaglioli con recupero di stoffe

Portatovagliolo recupero stoffe

Scampoli di tessuto, bordini in macramè oppure a uncinetto, fettucce colorate ma anche camicie e
maglioni, tutto può servire per ottenere un originale portatovagliolo. Basta tagliare una striscia e fissare le
due estremità corte tra di loro, meglio se con due punti di cucitura. E cosa ne pensate dei polsini delle
camicie
? Sono perfetti come portatovaglioli, si taglia la parte interessata preservando asola e bottone così
da infilare facilmente sia il tovagliolo che le posate. Rifinendo il tutto con un rametto di fiori secchi o di velo da sposa.

Portatovagliolo con recupero plastica

Con le bottiglie di plastica più classiche si possono ottenere dei simpatici portatovaglioli, si incidono
ricavando una forma ad anello. Poi si incide la base così da ricavare una sagoma pari a quella di un fiore. Si fissano all’anello e si decorano a piacere. In alternativa, con la plastica, si possono ritagliare sagome
differenti quali foglie, stelle. Oppure completare l’anello incollando segmenti di cannucce colorate.

Portatovaglioli con dettagli alimentari

Portatovagliolo con alimenti

Anche il cibo può diventare un originale portatovagliolo, ad esempio dei panini o dei grissini fatti in casa o appena sfornati si possono avvolgere nel tessuto e decorare con uno spago grezzo. Se vi piace l’effetto
potete sostituire il pane con degli asparagi freschi, delle carote o anche delle uova di quaglia.

Portatovaglioli con recupero carta e cartone

Carta e cartone che passione, cosa ne pensate del tubo della carta da cucina da tagliare per ottenere tanti anelli tutti uguali? Si riveste con dello spago o del filo di lana, con del tessuto o lo si colora con delle tonalità delicate, rifinendo il tutto con dei fiori realizzati con carta di giornale o di recupero.

Portatovaglioli stagionali

Portatovaglioli stagionali

I portatovaglioli si possono declinare in base alla stagionalità e agli eventi, ad esempio mescolando pigne e bacche rosse per un decoro natalizio. Aggiungendo foglie e ricci di castagne per un mood più autunnale, oppure decorando di bianco dei legnetti trovati nel bosco, da rifinire con conchiglie e stelle di mare ritagliate da un cartoncino e decorate con colori all’acqua. Ma le opzioni possono essere tante, ad esempio si possono realizzare mini festoni con carte di recupero o legare il tovagliolo con dei fiori secchi e un cartonino segnanome, per un tocco romantico.

Portatovaglioli materiali vari

Portatovaglioli materiali vari

I portatovaglioli si possono realizzare seguendo il proprio estro creativo, ad esempio fissando un animaletto di plastica dimenticato nel cassetto sopra un anello di legno per tenda. Una pennellata di colore e il gioco è fatto. E se amate la pasta modellabile spianatela con il mattarello e imprimetevi sopra la trama di un tessuto o di fiori e foglie, per poi creare una forma tubolare lasciandola asciugare in forno o al sole.

Portatovaglioli da tavola

E se vi piace creare provate a realizzare un portatovaglioli con un flacone per detersivo, dopo averlo lavato e ripulito da carte e colle. Si taglia a metà sagomando la base per ottenere un piccolo cestino. O ancora potete modellare i vecchi centrini della nonna con la colla vinilica, basta appoggiarli sopra una ciotola ricoperta con pellicola per alimenti e ripassarli con colla vinilica diluita. Quando si saranno asciugati avrete ottenuto dei pratici cestini porta tovaglioli in stoffa, da posizionare sulla tavola della festa.

Come avete visto è facile realizzare i portatovaglioli riciclando materiali e supporti, magari sfruttando tutto ciò che potete trovare in casa. Avendo cura di combinarli in modo armonico, per un risultato dal design equilibrato e accattivante. Il tutto senza spendere nulla, evitando sprechi e scarti per il bene del nostro pianeta.

Ti potrebbe anche interessare

No Comments

Leave a Reply


The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.