Mal di schiena: prevenire è meglio che curare (consigli "green")
Occhio al benessere

Mal di schiena: prevenire è meglio che curare (consigli ‘’green’’ per prevenirlo)

In presenza di particolari condizioni o patologie, il mal di schiena rischia di diventare uno sgradito compagno di viaggio per tutta la vita. Sono tantissime le persone che ogni giorno fanno i conti con questo disturbo che, pur essendo molto fastidioso, si tende troppo spesso a sottovalutare.

Per persone soggette a problemi di mal di schiena antidolorifici e antinfiammatori diventano pane quotidiano ma non occorre necessariamente una laurea in medicina per rendersi conto che l’abuso di questi farmaci può avere effetti collaterali abbastanza seri. Fornirvi cure mediche alternative non rientra di certo nelle nostre competenze ma, se è vero come è vero che prevenire è meglio che curare, fareste bene a prestare attenzione ai semplici consigli che vi stiamo per fornire per prevenire il mal di schiena.

Come prevenire il mal di schiena?

Il mal di schiena, come è noto, può avere diverse cause. Se alla base del nostro dolore ci sono particolari patologie non c’è altra via che affidarsi alle cure di un medico, ma spesso e volentieri sono dei nostri comportamenti a mettere a dura prova la nostra schiena che a un certo punto fa sentire tutto il suo disappunto.

Una delle principali cause di mal di schiena è la vita sedentaria che, purtroppo, siamo costretti a vivere a causa di estenuanti orari d’ufficio che ci tengono incollati a una scrivania per molte ore. La lotta al mal di schiena parte proprio dal luogo di lavoro: infatti, una sedia per l’ufficio adatta, una corretta postura davanti al pc e una corretta posizione del monitor sono alla base della prevenzione dei fastidiosi dolori alla schiena a cui vanno soggetti quasi tutti gli impiegati del mondo. Sedere correttamente su una sedia che sia quanto più ergonomica possibile è un primo importante passo, ma è importantissimo anche assumere una posizione corretta che non faccia fare troppo sforzo alla nostra schiena e tenere il monitor del computer all’altezza degli occhi per avere una posizione più naturale possibile mentre di lavora.

Ovviamente il mal di schiena non è solo prerogativa di chi svolge attività d’ufficio, anzi, sono tantissimi gli operai, gli artigiani o, in generale, persone che svolgono un lavoro fisico a soffrire di mal di schiena. Anche per loro il consiglio è quello di prestare la massima attenzione possibile alla postura che si assume quando si svolgono le proprie mansioni. In particolare bisognerebbe essere molto accorti quando si sollevano oggetti molto pensanti: infatti, scaricare l’intero peso solo sulla schiena potrebbe avere conseguenze molto pesanti, soprattutto quando non si è esattamente di primo pelo.

Purtroppo una fedele alleata del mal di schiena risulta essere la sedentarietà, stile di vita estremamente diffuso nella società moderna. Giovani e meno giovani stanno perdendo completamente l’abitudine al movimento fisico e la prima parte del corpo a risentirne è la schiena i cui muscoli diventano sempre più sofferenti. Un’attività fisica costante e adeguata alle proprie possibilità è un’arma di fondamentale importanza nella prevenzione del mal di schiena.

Insomma, ci sono tutta una serie di precauzioni a impatto zero che si possono prendere per prevenire il mal di schiena ed evitare inutili assunzioni di farmaci.

Nessun commento

Scrivi un commento