Green Fashion In evidenza

Una guida al pareo eco per vivere al meglio l’estate

Ecco una varietà di idee colorate e irresistibili.

Fare shopping in vacanza può essere complicato, bisogna arrivare preparati. E allora dopo gli shorts ( https://ecocentrica.it/gli-shorts-ecocentrici-piu-cool-del-momento/ ) e i bikini (https://ecocentrica.it/i-costumi-da-bagno-green-le-ultime-tendenze/ ), è la volta del mitico pareo, da acquistare, come nostro solito, in maniera consapevole. Un oceano di opportunità, dobbiamo solo scegliere! Iniziamo da Stefaniapochesci Slow Living, di cui vedete il pareo in foto, un pezzo unico, tinto con materiali a basso impatto ambientale.

Cosmogonia – Stefania Pochesci (€ 129,00)

L’etichetta di “cruelty-free” ci garantisce, innanzitutto, che il pareo Cosmogonia non ha recato nessun danno agli animali. Per quanto riguarda la composizione, per il 51% è in Tencel Lyocell, ricavato dall’eucalipto, pianta che ha il pregio di crescere con la sola acqua piovana, senza prodotti chimici. Lo showroom di Stefaniapochesci Slow Living ha aperto il 21 Dicembre 2020 nei locali di un’ex merceria a Casperia, piccolo borgo del Lazio. Se i vestiti hanno origine vegetale, per gli accessori c’è il R-PET, un tipo di poliestere interamente ottenuto dal riciclo di bottiglie di plastica. La fondatrice, Stefania, ha un passato nella grafica e il suo studio è situato in piena campagna. Crede nel cambiamento e nel valore delle piccole azioni.

https://stefaniapochesci.com/

Pareo in rete fluo – Mermazing (€ 60,00)

Un pareo al 78% in ECONYL®, tessuto che ha compiuto 10 anni. Inventato nel 2011 da Acquafil, deriva dalla rigenerazione del nylon delle reti da pesca e da vari rifiuti in plastica sui fondali marini. Il capo si inserisce in una collezione Made in Italy, nella quale possiamo notare un’alta percentuale di LYCRA® XTRA LIFE™, fibra pensata apposta per il beachwear. Mermazing è la creatura di Alessia Porrello e Vanessa Sillano, due cugine che hanno deciso di guardare al futuro, alleggerendo l’impatto dell’industria sul pianeta.

https://www.mermazing.it

BARLETTA BEACH SARONG – Laara Swim (€ 55)

Un pareo completamente in modal, viscosa che deriva da una cellulosa proveniente dal faggio. L’articolo fa parte di una linea pensata per proteggere il mare e le specie che vi abitano. Un obiettivo fondamentale per Laara Swim, azienda che ha i suoi stabilimenti a Copenaghen, in Danimarca e si ispira alla cultura nordeuropea. Attraverso l’iniziativa “Healthy Seas, a Journey from Waste to Wear”, il team ha frequenti contatti con le organizzazioni internazionali che si occupano di salvare squali, delfini, foche e tartarughe.

https://laaraswim.com/

LACE White Pareo – Repainted (€ 120,00)

LACE, di colore bianco, è realizzato a mano in Italia per mezzo dell’Econyl®, il fantastico filato di cui parlavamo in precedenza. Un simpatico cartellino mostra le informazioni su lavorazione e materie prime e, dopo averlo staccato, può servire come braccialetto o come cerchietto per legare i capelli. Il pareo descritto qui è frutto dell’inventiva di Repainted, marchio del nostro Paese che utilizza esclusivamente lycra rigenerata, una rivoluzione per i guardaroba green. Con sede a Roma, l’azienda nasce dall’amore per il sole e per l’handmade.

https://www.repainted.it

ALLDAY PAREO “jungle” – My Marini ( 120,00)

L’ultimo pareo di cui voglio parlarvi è fatto per l’82% in ECONYL®, che ormai conosciamo bene e che, in questo caso, arriva dagli oggetti più disparati, tra cui vecchi tappeti. Un impegno che gode delle più importanti certificazione del settore, dalla OEKO-TEX® al Global Recycling Standard (GRS). A disegnare ALLDAY è Mymarini, una realtà con base ad Amburgo, in Germania, che si definisce di “fair fashion design” cioè attenta alla Terra e ai suoi abitanti. È stata fondata nel 2013, dall’intraprendente Mareen Burk, ex surfista dopo un’esperienza in Colombia durante la quale aveva riflettuto sugli effetti dell’inquinamento. 

https://mymarini.com/

Credits: le immagini all’interno dell’articolo sono tratte dai marketplace dei rispettivi brand, mentre quella di copertina è a mia cura.

I contenuti di questo post non sono legati a nessun tipo di operazione commerciale.

Le aziende e i prodotti segnalati sono stati recensiti di mia iniziativa e in base ai miei gusti e valori.

Tessa Gelisio

Ti potrebbe anche interessare

Nessun commento

Scrivi un commento