Green Fashion In evidenza

Vestirsi green per lo yoga

Le tendenze sostenibili che aiutano la meditazione

Yoga vuol dire relax, concentrazione e per tante di noi significa allontanarsi per qualche ora dai problemi quotidiani e cercare la pace interiore. Nel raggiungere la serenità è importante stare in armonia con noi stesse e il mondo, ecco perché diventa indispensabile assumere un atteggiamento ecosostenibile. Per cominciare questo viaggio tra yoga e moda green, ho scelto per voi due capi molto raffinati, che qui vedete in bianco, realizzati da YogaEssential, un progetto completamente incentrato su questa disciplina. La canotta monospalla Shakti è un inno alla femminilità e al potere creativo della donna, mentre i leggings, morbidi e traspiranti, sono ideali per qualsiasi pratica di yoga. Entrambi sono fatti in cotone con trattamento “microdream” che conferisce fluidità al tessuto e dà il nome all’intera collezione. Dello stesso marchio è molto particolare anche lo scaldacuore. Cos’è? Vediamolo insieme a proposte di altri brand all’insegna del rispetto per l’ambiente.

Scaldacuore donna – fibra di bamboo (YOGAESSENTAL)          58,80 €   

Lo scaldacuore YOGAESSENTIAL è un morbido coprispalle dalle mille funzioni, adatto per la meditazione in qualsiasi momento della giornata. A manica lunga è incrociato davanti, mantenendo una linea minimal ma molto elegante. Si tratta di un prodotto del tutto naturale perché realizzato in fibra di bamboo, materiale che lo rende più resistente di un capo in cotone. A questo si aggiunge il suo essere traspirante, cosa che lo rende fresco d’estate e caldo d’inverno.  

YOGAESSENTIAL propone capi adatti a tutte le stagioni che nascono dall’osservazione delle esigenze pratiche di chi fa yoga. Pensati insieme agli insegnanti di tale disciplina, i prodotti sono realizzati in maniera ecosostenibile, utilizzando tessuti naturali e made in Italy, e comunicano un’idea di benessere e tanta attenzione alle cose essenziali della vita.

https://yogaessential.com/it/

Maglia YOGA SHANTI blu  ( Carlotta Redaelli)                                           89  €

Studiata per lo yoga, la maglia è realizzata interamente in interlock, materiale in cotone biologico certificato GOTS (Global Organic Textile Standard). Una scelta ecosostenibile che rende il tessuto elastico e compatto allo stesso tempo, evitando smagliature. Disponibile in blu, ha ricami in verde che richiamano l’idea induista di pace interiore. I colori sgargianti sono ottenuti con tinture del tutto naturali. Il capo presenta maniche lunghe di tipo raglan, che, essendo ampie, permettono di essere più snelle nei movimenti.

Carlotta Redaelli è una giovane stilista che ama definirsi “eco-fashion designer”.  Dopo gli studi all’Accademia NABA di Milano, nel 2011 crea, insieme a un’ex compagna da studi, il marchio bio “Made for Change” di cui vi ho già parlato, destinato ad un pubblico prevalentemente femminile e dalla spiccata sensibilità etica. Per il brand che dal 2018 porta il suo nome ha scelto l’hashtag #bioattitude e propone solamente capi realizzati con tessuti biologici certificati e prodotti in Italia.  

https://carlottaredaelli.com/

Top da Yoga (KISMET Yogastyle)      89,90 €

Il top da yoga Aruna  è realizzato in Lenzing Tencel Modal, ovvero la fibra ottenuta dal legno di faggio. Con il suo stile casual, può slanciare la tua figura ed ha la caratteristica di essere eco sia per la scelta del materiale, presente al 95%, sia perché l’azienda tedesca che lo produce lavora in maniera sostenibile. La bella manica lunga colpisce per la sua disinvoltura femminile, il tessuto regala una sensazione particolarmente morbida che sulla pelle sembra seta.
KISMET Yogastyle si occupa di abbigliamento per lo yoga e di tenute sportive per donna e anche per uomo. Fondato nel 2014, è presente soprattutto in Germania e, oltre al lenzing modal, utilizza tanti altri tessuti sostenibili, dal cotone organico al poliestere riciclato ed è attento anche a garantire buone condizioni di lavoro ai suoi dipendenti.

https://www.kismet-yogastyle.com/

Body Yoga nero    (Mandala)                       49,50 €

Esercitarsi senza pensieri, avvolte in un tessuto morbido. Il body è perfetto per lo yoga e abbinabile ai leggings o al pantalone di tuta e si presta anche ad un accostamento con i jeans, con grande libertà di movimento. La peculiarità green è nel lyocell, ricavato dalla cellulosa del legno di eucalipto, utilizzato: tale materiale si unisce al cotone, di origine certificata OE ( Organic Exchange). Mandala è specializzato nell’abbigliamento da yoga: il nome stesso proviene dalla filosofia buddista e indica il cosmo. Un’etimologia all’insegna della meditazione.

La fondatrice di Mandala è l’imprenditrice tedesca Nathalie Prieger, il cui marito è comproprietario della manifattura tessile, un’unione che garantisce una filiera corta e sostenibile.. Il basso impatto ambientale deriva dall’impiego di fibre naturali come cotone organico e lana merino e di materiali ottenuti dal riciclo di bottiglie di plastica. Tra le certificazioni ottenute dall’azienda spiccano l’Oeko Tex Standard 100, il Global recycled standard e il Peta approved vegan.

https://en.mandala-fashion.com/

Leggings Because (Ecoalf)  59.50 €

I leggings Ecoalf danno una seconda vita alla bottiglie di plastica e questo le rende perfettamente in linea con il green fashion. In particolare si ottengono con il riciclo di poliammide dal quale si ottiene la fibra di nylon ecosostenibile Q-NOVA®. Ottimali per la pratica dello yoga, uniscono proprietà tecniche e un controllo efficace dell’umidità. I colori disponibili sono il blu e il grigio. Il valore etico del prodotto è riscontrabile anche nella scritta “Because there is not a planet B”, che ci ricorda come la Terra sia l’unico pianeta che abbiamo a disposizione. 

Ecoalf utilizza la plastica riciclata, un fattore di grande sostenibilità che l’ha reso noto in tutto il mondo con il progetto “Upcycling the Oceans”, che è alla base del suo processo di produzione. Come vi ho accennato in passato, un gruppo di pescatori raccoglie la plastica nel mar Mediterraneo per mandarla agli stabilimenti, dove una tecnologia avanzata la trasforma in tessuto. Fondato in Spagna, il marchio è presente con i suoi negozi in tutto il mondo.

I contenuti di questo post non sono legati a nessun tipo di operazione commerciale.

Le aziende e i prodotti segnalati sono stati recensiti di mia iniziativa e in base ai miei gusti e valori.

Tessa Gelisio

Ti potrebbe anche interessare

Nessun commento

Scrivi un commento