Green lifestyle

Accessori sostenibili per cani e gatti: come sceglierli green

Accessori sostenibili per cani

Natale è in arrivo e il momento dei regali si avvicina. Diverse offerte sono disponibili nei vari negozi, anche online, ma non tutte ovviamente sono ecosostenibili. Discorso che vale chiaramente anche quando si tratta di accessori sostenibili per cani e gatti di casa.

Cosa fare allora se vogliamo regalare al cucciolo di casa un nuovo giochino o magari una calda cuccia per l’inverno? In molti casi basta semplicemente applicare tutti quei preziosi “segreti” ecocentrici che abbiamo scoperto e imparato in questi anni.

Importanza in primo luogo ai materiali utilizzati, ma non solo. Molto importanti si rivelano anche altri aspetti, a cominciare dall’effettiva necessità dell’acquisto. Se vogliamo essere davvero ecocentrici occorre innanzitutto evitare acquisti inutili, come una cuccia nuova (magari perché ci piace la fantasia o il tessuto) quando la precedente è in ottime condizioni.

Questo è però soltanto un esempio di quello che può capitare in pieno periodo di offerte natalizie. Magari una ciotola nuova o un giochino sono quello che serve e che renderebbe felice il nostro amico a quattro zampe, per cui ben vengano. Purché siano green ovviamente.

Cane e ciotola

Accessori green per cani

Quando si parla di accessori, la differenza tra cani e gatti può essere anche piuttosto marcata. Per quanto alcuni abbiano iniziato a portare fuori il felino di casa con pettorina e guinzaglio, questa sarebbe sempre una pratica da limitare ad alcune rare eccezioni (ad esempio necessità di uscita all’aperto con l’impossibilità di usufruire di spazi in sicurezza).

Diciamo che in linea di massima i cani hanno bisogno di un ventaglio più ampio di accessori. Iniziando proprio da pettorina e guinzaglio, proseguendo con il collare e con altri elementi comuni anche ai gatti come cucce, lettini e ciotole. Perché no, anche qualche giochino che li aiuti con la dentizione da cuccioli o ne favorisca l’attività fisica in età adulta.

Accessori sostenibili per gatti

I gatti hanno una minore necessità di accessori oltre l’attenzione e la cura del proprio umano. Perlopiù quel che occorre può essere sintetizzato con il binomio cucce e ciotole. Anche in questo caso, se il gatto non esce di casa, qualche giochino serve per stimolarlo, così da mantenerne viva la curiosità e non farlo annoiare troppo durante la giornata.

Collare, pettorina e guinzaglio

Per chi vive con un cane collare, pettorina e guinzaglio rappresentano un trittico di accessori da cui difficilmente potrà sfuggire. Meglio quindi conoscere le possibili soluzioni green, così da proteggere il pianeta mentre ci assicuriamo che il nostro amico sia comodo e sicuro quando usciamo in passeggiata.

La soluzione ideale è quella di acquistare prodotti realizzati in materiali riciclati, evitando quindi l’utilizzo di nuova plastica o tessuti di origine animale. È possibile trovare in commercio anche soluzioni in cotone non trattato con colori tossici. In questo caso si tratterà di una soluzione gradita sia dall’ambiente che dai proprietari vegani.

Soluzione in plastica riciclata e cotone che si rivela ottimale anche per quanto riguarda gli altri due elementi di questo terzetto, ovvero guinzaglio e pettorina.

Qui alcune possibili soluzioni

Accessori sostenibili: mantelline e cappottini

In molti con l’arrivo del freddo tendono a dotare i propri cani di mantelline e cappottini per difenderli dal freddo. È utile però notare che in realtà sono davvero poche le razze che necessitano di tale accorgimento. Un esempio sono certamente i Chihuahua, le cui origini sudamericane li rendono poco avvezzi al freddo degli inverni europei. Un altro esempio sono i Pinscher, così come potrebbero aver bisogno di copertura anche degli Yorkshire.

Anche in questo caso due valide soluzioni sono la plastica riciclata (rigorosamente tale e non di nuova produzione) e il cotone. Quando si tratta di cappottini è utile anche pensare alla possibilità, qualora si possedessero tali abilità, di cucirne uno da sè. Magari riciclando un vecchio maglione.

Cucce e lettini

Quando si parla di cucce e lettini entriamo in un mondo nel quale occupano uno spazio d’onore sia cani che gatti. Anzi, sono spesso questi ultimi i “clienti più esigenti” e difficili da soddisfare. Innanzitutto, scegliamo in base alla loro inclinazione caratteriale: alcuni preferiranno cucce con bordi alti per sentirsi “avvolti”, mentre altri preferiranno avere i lati liberi.

Gatto nella cuccia

Quanto alla possibilità di scegliere dei giacigli green la scelta è affidata ad alcuni parametri. Innanzitutto, qualora si acquistasse la cuccia in negozio è bene controllare che sia realizzata con materiali non tossici e ricavati da fonti non inquinanti. L’ideale ancora una volta è l’utilizzo di materiali riciclati.

Come per i cappottini, anche per le cucce è praticabile la via del riciclo di vecchi indumenti. Con un po’ di abilità nel cucire si possono realizzare cucce in tessuti riciclati, calde e comode sia per cani che per gatti.

Accessori sostenibili: le ciotole

Capitolo a parte per quanto riguarda le ciotole, anche questa una necessità che accomuna cani e gatti. Esistono diverse tipologie di ciotole in circolazione, molte delle quali in plastica. Qualora siano prodotte con materiali riciclati allora via libera, altrimenti sarà bene guardare in un’altra direzione.

Tra le alternative possibili vi sono le ciotole in ceramica. Decisamente più ecosostenibile di quelle in plastica, oltre a essere lavabili e riutilizzabili a lungo. Possono inoltre essere lavate in lavastoviglie o a mano, ricordandoci però di utilizzare detersivi green.

Giochi

Quando si parla di giochi il primo a emozionarsi è sempre l’umano di casa. Questo perché si tratta di un acquisto mirato a far divertire il piccolo di casa, magari giocandoci insieme e rinforzando il vostro legame.

Qui un po’ di alternative

Attenzione però a scegliere un accessorio che possa davvero incontrare i gusti del vostro animale. Anche perché elemento essenziale per la sostenibilità dell’acquisto è che poi risulti utile e utilizzato. Anche qui sì alla plastica solo se riciclata, preferendo se disponibili prodotti realizzati con materiali naturali e atossici. Cercate come sempre di preferire per tutti gli oggetti il made in Italy.

Che si tratti di uno qualsiasi degli accessori indicati, il principio fondamentale è sempre quello dell’acquistare l’essenziale. Essere ecocentrici significa anche applicare il nostro rispetto per la natura anche ai nostri amici a quattro zampe. Prendersene cura è un atto di responsabilità, rendiamolo ancora più speciale scegliendo quando possibile il riciclo e in ogni caso materiali che tutelino l’ambiente.

Ti potrebbe anche interessare

No Comments

Leave a Reply

Secured By miniOrange
Secured By miniOrange