Oli vegetali nella cosmesi: quali sono e proprietà | Ecocentrica
Provato per voi

Burri e oli vegetali: proprietà e consigli per l’uso

I prodotti più famosi e versatili e dove acquistarli

La settimana scorsa abbiamo parlato di burri e creme supernutrienti, ma una soluzione sempre valida sono gli ingredienti puri, come il burro di karité o gli oli vegetali.

Di questi ce ne sono molti, alcuni più famosi e utilizzati, altri più di nicchia, ma ugualmente ottimi per la cura di pelle e capelli. Ho selezionato quelli più versatili, assolutamente da provare, e aggiunto qualche consiglio su come utilizzarli nella skin care quotidiana; infine, vi ho lasciato qualche consiglio sui marchi da acquistare.

BURRO DI KARITÉ

Foto: www.ideegreen.it

Inci: Butyrospermum Parkii Butter
Proprietà: ne abbiamo parlato anche nel post sui burri corpo bio. Emolliente e profondamente nutriente, protegge dai radicali liberi e quindi dall’invecchiamento, perciò può essere utilizzato anche sul viso; cicatrizzante e lenitivo, è ottimo in caso di scottature o dopo la depilazione. Protegge da raggi solari, vento e freddo.
Consigli per l’uso: lo utilizzo anche in estate come doposole, ma in inverno non me lo faccio mai mancare. È il mio rimedio SOS per screpolature e pelle secca, tanto a volte sostituisce completamente la crema corpo, lo uso la sera al posto del burrocacao, oppure come impacco su mani e piedi.

OLIO DI MANDORLE DOLCI

Foto: www.naturalia.net

Inci: Prunus amygdalus dulcis oil
Proprietà: è ricco di vitamine, tra cui la E, uno dei più potenti antiossidanti naturali. Combatte l’invecchiamento cutaneo, è emolliente, lenitivo, calma irritazioni e prurito, rende la pelle morbida ed elastica, previene le smagliature (è consigliato anche in gravidanza). Adatto a tutti i tipi di pelle.
Consigli per l’uso: è uno degli oli più famosi e versatili. Anch’io lo adoro e lo utilizzo in molti modi: per struccare viso e occhi (anche trucco waterproof), come post depilazione per calmare la pelle, come doposole, unito alla crema per il corpo per renderla più idratante e mi piace anche come scrub, addizionando sale o zucchero. Viene consigliato anche come olio base da massaggio, per calmare le irritazioni da pannolino nei neonati e come impacco per capelli, anche se confesso che in questo caso preferisco l’olio EVO.

OLIO DI JOJOBA

Foto: www.viversano.net

Inci: Simmondsia chinesis oil
Proprietà: contiene vitamine e sali minerali, ma la sua particolarità è di essere simile al sebo, il grasso naturale che riveste la pelle: è ottimo per idratare e creare una barriera da fattori esterni come freddo o smog. Essendo un olio secco, è adatto anche alle pelli impure.
Consigli per l’uso: mi piace usare quest’olio soprattutto sul viso, perché per la pelle del corpo lo trovo troppo leggero (è ottimo però come doposole, anche in caso di arrossamenti); si può utilizzare da solo oppure aggiunto alla crema viso, idrata senza ungere e si assorbe facilmente. Mi piace anche per struccare gli occhi: aiuta anche a rinforzare le ciglia, soprattutto se mescolarlo all’olio di ricino; viene consigliato anche come impacco per capelli o per proteggerli dal sole, ma per questo il mio preferito resta l’olio EVO.

OLIO DI ARGAN

Foto: www.riza.it

Inci: Argania spinosa oil
Proprietà: viene dal Marocco, dove viene chiamato “l’oro del deserto”. È davvero un olio prezioso: è ricco di omega 3, omega 6 e vitamina E, è un potente anti-age, nutre a fondo pelle e capelli, lenisce irritazioni e arrossamenti, è considerato un ottimo rassodante per il corpo e utile nel prevenire le smagliature.
Consigli per l’uso: un olio di Argan puro e di buona qualità non è mai economico. Piuttosto che acquistare prodotti scadenti, preferisco sceglierne uno migliore e non abusarne; d’altra parte, è talmente concentrato che poche gocce sono sufficienti! Si può utilizzare sul viso, puro o addizionato alla crema, oppure al posto del contorno occhi, come impacco pre-shampoo (mi piace molto anche al mare per proteggere i capelli dal sole) e anche come doposole sulle scottature.

OLIO DI COCCO

Foto: www.greenme.it

Inci: Cocus nucifera oil
Proprietà: molti medici ne sconsigliano l’uso alimentare perché troppo ricco di grassi insaturi, ma è un ottimo prodotto per la cosmesi. Ricco di vitamine, soprattutto A (anti radicali liberi) ed E (antiossidante), è molto nutriente e combatte secchezza e disidratazione, in più calma arrossamenti e bruciori grazie alla sua azione lenitiva.
Consigli per l’uso: ingrediente principale di molti solari e doposole, anche a me piace usarlo dopo una giornata di mare oppure sui capelli; è ottimo come impacco prima dello shampoo, per struccare viso e occhi, per riparare pelle secca e screpolature, ad esempio di mani o labbra, magari aggiunto al burro di karité.

OLIO DI SEMI DI LINO

Foto: www.leitv.it

Inci: Linum usitatissimum oil
Proprietà: ricco di acidi grassi essenziali e vitamina E, è un olio abbastanza “corposo”, quindi viene consigliato soprattutto per i capelli. Perfetto per le chiome secche, spente, sfibrate o le doppie punte.
Consigli per l’uso: si può utilizzare sia prima del lavaggio come impacco, sia sui capelli umidi (al posto dei cristalli liquidi). A me piace molto in entrambi i casi.

OLIO DI ROSA MOSQUETA

Foto: www.beautylovers.it

Inci: Rosa mosqueta seed oil
Proprietà: famoso rimedio di fitoterapia, considerato un “rigenerante cellulare”, ricco di acidi grassi essenziali e vitamina A, è indicato soprattutto per la pelle del viso. Da solo o aggiunto alla crema, è ottimo per pelli secche, stanche, sciupate, combatte l’invecchiamento dei tessuti e aiuta ad attenuare macchie (come quelle solari) e cicatrici (come quelle da acne).
Consigli per l’uso: è uno dei miei preferiti! Lo utilizzo puro, poche gocce da massaggiare, oppure come maschera-impacco per il viso. Si può usare anche come contorno occhi.

OLIO DI GERME DI GRANO

Foto: www.giardinaggio.net

Inci: Triticum vulgare germ oil
Proprietà: il germe del grano è la parte più preziosa del chicco. Praticamente un concentrato di vitamina E, ristruttura e protegge la pelle da secchezza e desquamazioni, sul viso ha azione anti-age, inoltre rinforza i capelli spenti e sfibrati.
Consigli per l’uso: non è uno degli oli che uso abitualmente, ma è consigliato come maschera per il viso (da lasciare in posa 15 minuti e poi sciacquare con acqua tiepida), come impacco per capelli o sul corpo per rendere la pelle più elastica e prevenire le smagliature, meglio ancora se usato insieme all’olio di mandorla.

 

I prodotti consigliati

Ormai è facile trovare oli vegetali e burro di karité, sia online, sia nelle erboristerie, sia al supermercato.
Ad esempio un buon marchio low cost di oli vegetali è Forsan: io ne ho provati diversi e mi sono trovata bene. Quelli di Flora, in particolare mandorle e rosa mosqueta, non mancano mai nel mio armadietto.
Anche l’olio di mandorle di Aboca è ottimo e il marchio è facilmente reperibili in farmacie o supermercati come NaturaSì.
Vari marchi di cosmesi di cui abbiamo parlato in questi anni hanno una loro linea di burri e oli vegetali: Allegro Natura, Greenatural con i loro burri di karité, Officina naturae, Alkemilla, La Saponaria. Vi segnalo poi Fairsquared (per il burro di karité) e Esprit Equo (per burro di karité e olio di Argan): sono certificati anche per il commercio equosolidale delle materie prime.

Sicuramente esistono altri marchi, ma attenzione a tutti quei cosmetici che vantano questi ingredienti in bella vista e poi contengono anche altre sostanze (magari poco salutari). Per ciascun olio vi ho scritto il nome con cui è indicato nell’INCI: controllate bene che sia l’unica voce, così da essere sicuri che siano puri. Se sono anche estratti a freddo (in modo da mantenere inalterate le loro proprietà) e di provenienza biologica, meglio ancora!

 

I contenuti di questo post non sono legati a nessun tipo di operazione commerciale.
Le aziende e i prodotti segnalati sono stati recensiti di mia iniziativa e in base ai miei gusti e valori.

Tessa Gelisio

Nessun commento

Scrivi un commento