Green lifestyle

Colite, rimedi naturali e alimentazione per combatterla

Colite donna

Il corpo umano è stato definito come una macchina perfetta. Eppure questo sistema può incorrere in problemi di varia natura, spesso provocati da un’alimentazione poco salutare o da fattori esterni. Tra i possibili disturbi legati ad esempio all’apparato digerente troviamo la colite, una patologia che colpisce indifferentemente sia uomini che donne.

A soffrirne è all’incirca il 15% degli italiani. Di cosa si tratta? La colite è caratterizzata da uno stato infiammatorio che può manifestarsi sia in forma acuta, come evento unico, oppure cronica e quindi ciclica o che tende a recidivare.

Cause e sintomi della colite

Partiamo subito con quelli che sono i sintomi principali della colite, ovvero quei campanelli d’allarme che ci permettono di identificarla come tale. Innanzitutto il dolore addominale, più o meno intenso a seconda della gravità dell’infiammazione, accompagnato da diarrea o alternativamente da stipsi.

Possono presentarsi anche gonfiore, meteorismo ed eventuali casi di flatulenza. Perdita di appetito e febbre sono sintomi meno comuni, mentre piuttosto rari sono collegamenti con ulcere alla bocca, occhi arrossati e artrite.

Sintomi fastidiosi, che tendono a durare per alcune ore nei casi più lievi e fino a 4-8 giorni in quelli più gravi. Una sintomatologia che perduri più a lungo potrebbe essere un campanello d’allarme per la sindrome dell’intestino irritabile.

Lo stress è una delle possibili cause della colite, così come un’alimentazione fortemente scorretta o delle complicazioni legate al ciclo mestruale. Meno frequenti sono casi di colite ischemica, derivata da una limitazione del flusso sanguigno, colite ulcerosa o morbo di Chron.

Rimedi naturali per la colite

Tisana

In caso di colite la natura viene in nostro soccorso con diversi rimedi e soluzioni. Un esempio è la tisana alla malva, ad azione decongestionante, lenitiva e antinfiammatoria. Molto apprezzata contro questa problematica anche la tisana alla menta, che aiuta a migliorare la digestione e agisce anche come antispasmodico.

Esistono altri tipi di infusi considerati efficaci nel trattamento dei casi più lievi di colite. Uno di questi è la sempre valida camomilla, capace di calmare gli spasmi addominali e rilassare i muscoli dell’addome. Un rimedio naturale che abbiamo imparato ormai a conoscere, utilizzandola anche in caso di mal di stomaco o mal di pancia. Si rivela utile anche applicata esternamente mediante impacchi, impiegati ad esempio per dare sollievo agli occhi stanchi e arrossati.

Ultimi, ma soltanto in ordine di apparizione sono i semi di finocchio, da utilizzare anch’essi per un infuso curativo. Possono anche essere impiegati in combinazione con la camomilla, per una tisana capace di produrre anche un effetto carminativo e di riduzione del gonfiore. In questo modo verranno anche inibiti alcuni sintomi poco graditi come la flatulenza. In caso di colite da stress possono risultare utili anche il Tai Chi e la pratica Yoga.

Alimentazione: cosa mangiare e cosa no

Patate

Seguire un’alimentazione sana ed equilibrata è al centro di molti dei consigli riguardanti la salute, oltre a risulta come uno dei modi più efficaci per avere ragione della colite. Permette anche di agire in maniera preventiva, riducendo il rischio di manifestarla.

Grazie agli alimenti giusti sarà possibile anche contenere i tempi di recupero in caso di colite, aiutando i rimedi naturali ad avere maggiore efficacia. Già, ma quali sono i cibi da mangiare e quali invece quelli che possono provocare o aggravare il problema?

Colite, cosa mangiare

Pur non aiutando direttamente a curare la colite, alcuni alimenti permettono all’organismo di recuperare con maggiore rapidità. Tra questi figurano la frutta non acida e le verdure, che tuttavia non devono appartenere a quelle capaci di fermentare all’interno del tratto intestinale. Sì anche al pesce magro e alle patate, lesse, ma anche al forno, con la possibilità di condire i piatti con un filo di olio extravergine d’oliva.

Alimenti da evitare

Se quelli appena citati sono alcuni degli alleati contro la colite, gli alimenti che seguono sono al contrario capaci di aggravare o di innescare il problema. Un esempio sono gli insaccati e la carne rossa, potenzialmente dannosi anche dal punto di vista delle malattie cardiovascolari. Meglio evitare anche il ricorso al caffè o alle bevande alcoliche, così come le bibite zuccherate.

Nella lista nera della dieta in caso di colite anche i formaggi e i prodotti confezionati. Trovano posto anche degli alimenti solitamente inclusi tra i rimedi naturali per una dieta sana, ovvero la frutta secca col guscio e i legumi. Da evitare anche il ricorso alle spezie. Meglio tenersi alla larga anche dai lieviti e dalle verdure crocifere.

Anche se non sempre ne è la causa, un’alimentazione sana può rivelarsi molto utile per ridurre i fastidi legati alla colite. Cerchiamo sempre di seguire le indicazioni del medico e del nutrizionista, senza dimenticare di prestare attenzione anche all’impatto ambientale delle nostre scelte. Quindi teniamo sempre a mente le nostre regole base per la spesa, ovvero solo cibi biologici, di stagione e meglio se a chilometro zero o perlomeno km Italia!

Ti potrebbe anche interessare

No Comments

Leave a Reply

Secured By miniOrange
Secured By miniOrange