Green lifestyle

Divano, come pulirlo con metodi eco-friendly

Tessa, pulire il divano in modo green

Chi più chi meno, tutti trascorriamo un po’ del nostro tempo giornaliero seduti o sdraiati sul divano alla ricerca di un po’ di relax o magari per guardare un film. Col tempo però, complice anche un po’ di disattenzione, questo fedele alleato può sporcarsi. Per fortuna, al momento di pulire il divano, anche in questi casi i rimedi naturali vengono in nostro soccorso.

Diverse possibilità sono a nostra disposizione, però è bene ric ordare che non tutti i rimedi naturali sono adatti a risollevare le sorti del nostro divano. Questo perché esistono in commercio diversi materiali per la realizzazione di questo mobile, alcuni dei quali potrebbero persino danneggiarsi se posti a contatto con  particolari sostanze.

Come risolvere l’annosa questione? Innanzitutto senza perdere le speranze, ma armandosi di olio di gomito e qualche consiglio ecocentrico che fa al caso nostro.

Pulire il divano, i rimedi naturali

Partiamo dal conoscere quelli che sono i rimedi naturali più consigliati per la pulizia del divano. Senza dubbio tra quelli ritenuti più efficaci figura il bicarbonato di sodio, da utilizzare solitamente in abbinamento con altre sostanze naturali.

Uno di questi altri alleati è l’aceto bianco, la cui azione si rivela molto utile anche per la pulizia delle muffe dai tessuti (in diversi casi anche di zaini, borse e valigie). Come vi ho spiegato in un precedente contenuto sulle eco-pulizie, si tratta però di uno strumento che non è sempre adatto per le superfici trattate, oltre a risultare ad esempio assai meno eco-compatibile dell’acido citrico.

Sapone di Marsiglia

Altro rimedio utile si rivela il vapore, così come l’aggiunta di un po’ di detersivo per i piatti 100% naturale. Da non dimenticare anche un ultimo valido alleato, ovvero il sapone di Marsiglia: ovviamente solo se puro e realizzato secondo ricetta originale (a base di soli ingredienti vegetali).

Pulire il divano in maniera eco-friendly

Veniamo ora alle pulizie vere e proprie, al momento di “sporcarsi” le mani. Prima di farlo però occorre sottolineare un aspetto importante: rispettare il tipo di tessuto e materiale con cui è realizzato il divano. Non vorremmo mai macchiare il nostro cuscino preferito o rischiare di rovinarne il colore, anche perché cosa c’è di meno eco-friendly di un nuovo acquisto ?

Piccolo suggerimento utile: anche se i rimedi consigliati risultano generalmente sicuri per il materiale indicato è sempre consigliabile, non conoscendo l’esatta composizione o la tecnica di colorazione del rivestimento, provare prima su una piccola (e magari poco visibile) porzione e assicurarsi che non vi siano alterazioni.

Divani in tessuto

Divano in tessuto

Partiamo con i divani in tessuto, molto amati, ma anche ad alto rischio macchie e sporco. Le cause possono essere molteplici, da una bibita o uno snack consumato davanti a un film fino al cucciolo di casa. In molti casi il problema è risolvibile sfoderando il divano e pulendo il tessuto a parte, ma se ciò non fosse possibile? Un’alternativa c’è, a base di sapone di Marsiglia, acqua, bicarbonato di sodio e un po’ di detersivo per i piatti 100% naturale.

Fare sciogliere completamente un pezzetto di sapone di Marsiglia in un’acqua tiepida, poi aggiungere un cucchiaio  di detersivo e un poco di bicarbonato di sodio. Mescolare fino a ottenere una sostanza schiumosa, da spalmare sulla parte da smacchiare. Lasciare agire per circa 10-15 minuti e rimuovere delicatamente con una spugna bagna e ben strizzata.

Possibile anche utilizzare direttamente il sapone di Marsiglia, passandolo sulle macchie (molto efficace contro il vino) e rimuovendo i residui come descritto qui sopra.

Divani in pelle, ecopelle o Alcantara

In questi casi occorrerà innanzitutto rimuovere tutti i possibili residui di sporco (ad esempio briciole, liquidi e altri avanzi di cibo). A questo punto si passerà un panno in microfibra pulito e asciutto per completare la rimozione, poi si passerà a un mix di aceto bianco e acqua. Bagnare il panno in microfibra e strizzarlo per bene, poi passarlo sulla parte da pulire/lucidare; risciacquarlo e strizzarlo bene tra un passaggio e l’altro, se necessario. Una volta fatto utilizzare un ulteriore panno, asciutto e pulito, per concludere.

Panno morbido e qualche goccia di detersivo per i piatti 100% naturale per prendersi cura di un divano in ecopelle. Rimuovere i residui con un panno morbido pulito. Infine l’Alcantara, che andrà pulito con un panno morbido leggermente umido. Per le macchie più resistenti si potrà utilizzare del bioalcool, disponibile anche con provenienza da agricoltura biologica.

Mettiamo da parte i detersivi e guardiamo ai rimedi naturali, potrebbero sorprendervi in maniera decisamente positiva e diventare dei validi aiuti per tutta la casa! Evitare sostanze chimiche poco sane, durante le pulizie, sarà benefico  per la salute, vostra del pianeta e degli eventuali amici a quattro zampe.

Ti potrebbe anche interessare

No Comments

Leave a Reply

Secured By miniOrange
Secured By miniOrange