Spiagge e Paesi, i dieci più pericolosi del mondo | Ecocentrica
Green lifestyle

La Top 10 dei luoghi più pericolosi del mondo (dove non andare in vacanza)

Animali velenosi, natura ostile o danni provocati dall’uomo: i luoghi da cui è meglio stare alla larga

State programmando le vacanze di quest’anno? Se al puro relax preferite l’avventura, questo post fa per voi. Viaggiare e fare nuove esperienze è una cosa bellissima, ma al mondo esistono diversi luoghi che sono tanto affascinanti quanto pericolosi, perché la natura regala paesaggi unici ma può anche trasformarsi in una minaccia.

Alcuni saranno una meta ideale per chi cerca una scarica di adrenalina, come il cammino sospeso a centinaia di metri d’altezza in Spagna, altri sono sconsigliati anche agli amanti del brivido, per via di fenomeni estremi come eruzioni vulcaniche, temperature al limite della sopravvivenza, animali feroci o velenosi. Ci sono quelli che hanno anche il nome piuttosto inquietante, ad esempio l’isola dei serpenti o la caverna della morte!

Ecco un elenco di 10 luoghi, ordinati dal meno al più pericoloso, dove non vi consiglio di andare in vacanza.

10) DEATH VALLEY, STATI UNITI

Foto: www.meteoweb.eu

Tappa fissa di qualunque viaggio “on the road” negli Stati Uniti, il nome non promette nulla di buono. È un deserto tra i canyon, in cui il caldo raggiunge livelli record: sono stati toccati i 56.7°C, la temperatura più alta mai registrata sulla Terra. Si stima che un essere umano non possa sopravvivere più di 14 ore senza acqua, quindi prima di mettervi in viaggio per attraversarla verificate di avere scorte a sufficienza, e fate rifornimento al vostro mezzo, perché all’interno non troverete pompe di benzina e se doveste rimanere a piedi potrebbe essere un problema uscirne vivi: non potete nemmeno contare sui soccorsi, perché spesso non c’è copertura per i cellulari.

 

9) SALTSTRAUMEN, NORVEGIA

Foto: siviaggia.it

È uno stretto che separa due fiordi nel nord della Norvegia, vicino alla cittadina di Bodø e alle isole Lofoten. La pericolosità è data dalla corrente: ogni 6 ore circa, si formano dei gorghi marini che raggiungono i 10 m di diametro e i 5 di profondità (e lo stretto è largo solo 150 metri), viaggiando anche a 40 km orari. Quando si alza la marea è vietata la navigazione, eppure ogni tanto c’è qualcuno che prova a nuotarci dentro…

 

8) CAMMINO DEL RE, SPAGNA

Foto: www.raccontidiviaggio.net

Chiamato anche il sentiero pedonale più pericoloso del mondo, è un percorso lungo 3 km che corre lungo la parete ripida della Gola del Chorro, nei pressi di Malaga; è costituito solo da rampe larghe appena un metro, sospese nel vuoto ad altezze che variano tra i 300 e i 900 metri. Ha riaperto nel 2015 dopo alcuni lavori di messa in sicurezza, ma resta un luogo off limits per chi soffre di vertigini!

 

7) LA “CAVERNA DELLA MORTE”, FRANCIA

Foto: www.orangesmile.com

La Gouffre Berger Cave si trova nelle Alpi francesi, ed è una delle più profonde del mondo: più di 1.300 metri. Si calcola che per risalire dal fondo in superficie occorrano dalle 15 alle 30 ore, senza pause. Lo descrivono come un luogo mozzafiato, con anche un lago al suo interno, nonostante i molti esploratori morti durante la visita (6 solo negli ultimi anni). Il pericolo principale? In caso di piogge si allaga immediatamente, travolgendo gli ospiti al suo interno.

 

6) CHERNOBYL, UCRAINA

Foto: www.regent-holidays.co.uk

Non ci volevo credere, eppure questa è diventata una meta molto turistica: nel 2017 è stata visitata da oltre 50mila persone. Naturalmente i tour sono aperti alla sola “Exclusion Zone”, la zona di alienazione a cui si accede tramite un permesso del governo, e in cui è obbligatorio seguire guide autorizzate lungo un percorso considerato sicuro. Perché, nonostante siano passati più di 30 anni dal disastro nucleare, l’area è ancora contaminata dalla radioattività, e lo resterà ancora per molte generazioni.

 

Andate a pagina 2 per scoprire gli altri luoghi pericolosi per le vacanze: uno si trova in Italia…

Continua a leggere

Nessun commento

Scrivi un commento