Green lifestyle

L’agenda di marzo

10 cose da fare (e che fanno bene) in questo periodo

Marzo è iniziato e fra poco ci sarà il fatidico cambio di stagione. Le giornate tiepide, la luce fino a tardi, le prime gite fuori porta, la natura che si risveglia… accanto a queste immagini idilliache, però, si nasconde anche qualche malessere.

Tra i disturbi tipici di questa stagione troviamo stanchezza, difficoltà a dormire (accentuata poi dal passaggio all’ora legale), malumore, spesso sensazione di gonfiore per i pasti calorici consumati in inverno.
Insomma, la natura si sveglia e così il nostro organismo si deve “mettere in moto”: per aiutarlo, ecco qui un decalogo di consigli, un piccolo vademecum, realizzato con i consigli di qualche esperto di alimentazione sport e benessere naturale.

IL CIBO: Asparagi

Foto: www.dissapore.com

Abbiamo parlato delle proprietà degli asparagi: la Dott.ssa Monica Artoni, Dietista, ci ha spiegato che oltre ad essere una verdura di stagione, sono perfetti per la primavera e il cambio di stagione. Migliorano la circolazione, sono diuretici (contrastano anche la cellulite), depurativi, e grazie al contenuto di triptofano (precursore della serotonina, l’ormone “della felicità”) aiutano anche a tenere su l’umore.
Non fateli mancare sulla tavola!

SPEZIE O ERBE AROMATICHE: Aneto

Foto: www.greenme.it

Abbinamento perfetto con gli asparagi è l’aneto. Questa pianta si semina tra marzo e luglio e si raccoglie 8 settimane dopo; come gli asparagi ha proprietà diuretiche e depurative, oltre a favorire la digestione ed alleviare crampi a stomaco e intestino. Inoltre, combatte l’insonnia: potete provarlo anche sotto forma di infuso prima di dormire.

L’ESERCIZIO FISICO: Esercizio di rilassamento

Ecco cosa dice Ioana Dunica, personal trainer: «Sentirsi stanchi, deboli, con dolori muscolari o avere difficoltà a concentrarsi sono condizioni molto comuni; talvolta si tratta solo di mancanza di sonno, associata a condizioni di stress che sottopongono i muscoli a forte tensione, e si può superare con un po’ di riposo e un cambiamento dello stile di vita.
Questo esercizio è utile per ridarci la carica in periodi in cui ci sentiamo stanchi, con tensioni muscolari, senza energia.

Posizione supina, allungate le gambe stese sulla parete, mantenendo i glutei un po’ lontani. Fate attenzione a tenere la colonna ben appoggiata a terra, le spalle lontane dalle orecchie e la testa allineata alla colonna vertebrale. Provate a rilassarvi chiudendo gli occhi, respirando profondamente per 5 minuti.

IL TRATTAMENTO BENESSERE: Panthermal

Foto: www.ilcentroesteticobenessere.it

Annamaria Previati, naturopata e titolare di BioStudioNatura, consiglia di provare questo trattamento, disponibile presso diversi centri estetici. Si tratta di un bagno di vapore a bassa temperatura con ossigeno, ozono-terapia e nebulizzazione di essenze aromatiche; ha effetto disintossicante, purifica a fondo la pelle, migliora la circolazione ed è un buon antistress. Perfetto anche prima di altri trattamenti, perché fa sì che penetrino meglio.

LA TISANA: Infuso alla lavanda composto

Foto: www.tantasalute.it

Ecco la ricetta di Annamaria Previati:

  • 15 g di foglie di arancio
  • 15 g di melissa
  • 15 g di ginepro
  • 15 g di passiflora
  • 10 g di lavanda
  • 5 g di salvia

Portate la ricetta in erboristeria e ve la prepareranno. Per creare l’infuso, mettere un cucchiaio della miscela in 150 ml di acqua bollente.
Perché fa bene? È rilassante, digestiva, leggermente diuretica e utile per lenire i dolori mestruali.

L’OLIO ESSENZIALE: Lavanda

Foto: www.ideegreen.it

Perfetto per la primavera per due motivi: rinforza le difese immunitarie, combattendo gli ultimi mali di stagione, ed ha azione calmante sul sistema nervoso, senza però togliere tono ed energia.
Se avete problemi di insonnia, mettetene due gocce sul cuscino oppure nell’umidificatore del calorifero della camera da letto.

IL COLORE: Giallo

Foto: www.sanihelp.it

Nella cromoterapia, che studia i benefici dei colori su corpo e mente, il giallo rappresenta la novità (perfetto quindi per il cambio di stagione). Migliora l’umore, combattendo apatia e depressione, stimola l’appetito e il metabolismo ed aiuta l’organismo ad eliminare le tossine; agisce anche sulla parte razionale del cervello, aiutando nello studio e lavoro.

LA PIANTA: Primule

Foto: it.wikipedia.org

Il suo nome significa proprio “fior di primavera”: inizia a spuntare nei prati e nei boschi in questa stagione, appena si scioglie la neve. Tipica delle zone temperate, ne esistono circa 500 specie, ma la più comune è la Primula vulgaris; se volete coltivarla in giardino, mettetela in zona ombreggiata (non tollerano sole e caldo), annaffiatela regolarmente e concimate ogni 10-15 giorni.
Le radici sono utilizzate come decotto: hanno proprietà espettoranti, utili contro tosse, raffreddore, asma; i fiori invece sono diuretici e un ottimo rimedio contro l’insonnia.

LA META: Nei parchi urbani

Foto: www.milleunadonna.it

Questo e molti altri fiori li potete osservare proprio in questa stagione nei parchi urbani o delle ville antiche, che in occasioni straordinarie aprono al pubblico. Dai tulipani di Giardino Sigurtà alle azalee di Villa Carlotta sul lago di Como, dalle rose di Castello Quistini in provincia di Brescia ai narcisi, viole e papaveri dei Giardini di Sissi a Merano, approfittate delle belle giornate per scoprire un po’ di verde anche in città.

LA PULIZIE DI CASA: Lavare le tende

Un lavoretto che è consigliato fare almeno due volte l’anno, una volta proprio in primavera, è lavare le tende: io le metto a bagno con acqua, 2 cucchiai di scaglie di sapone di Marsiglia, 2 cucchiai di bicarbonato e il succo di mezzo limone; elimina la polvere e le fa tornare bianche come nuove!

 

Ma il consiglio principale è questo: godetevi finalmente la bella stagione!

2 Commenti

  • Commenta
    giulia
    8 marzo 2018 at 10:56

    concordo su tutto:D

    • Commenta
      Tessa Gelisio
      11 marzo 2018 at 16:35

      grazie!!!

    Scrivi un commento

    Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect. Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.