Pulizie di primavera: 7 mosse per non sbagliare | Ecocentrica
Green lifestyle

Pulizie di primavera: 7 mosse per non sbagliare

Qualche consiglio e i rimedi naturali per aprire la casa alla bella stagione

2.pulizie di primavera - FullSizeRender

La bella stagione sta finalmente arrivando, e anche la nostra casa ha bisogno di una ventata di aria fresca. Riordinare, fare il cambio degli armadi, pulire gli elettrodomestici, disfarci di ciò che non utilizziamo più: è il momento di eliminare tutto quello che si è accumulato durante l’inverno per accogliere al meglio la primavera.

Perciò, organizziamoci: basta preparare una piccola tabella di marcia e avere ben chiaro il da farsi.

Questi i miei consigli:

CAMBIO DEGLI ARMADI

pulizie1-oasidellemamme.it

Foto: www.oasidellemamme.it

Prima di tutto il cambio di stagione: svuoto gli armadi e metto i maglioni e gli indumenti in lana in una scatola, insieme a foglie di alloro o fiori di lavanda secchi, che li proteggeranno dalle tarme. Questo è il momento anche per liberarmi di quello che non utilizzo più: perfetta la vetrina virtuale di Depop, famosa app per smartphone di cui vi avevo parlato qui, oppure organizzo uno swap party con le amiche.

 

MATERASSI

pulizie2-nonsprecare.it

Foto: www.nonsprecare.it

Per dormire bene, è fondamentale l’igiene di materassi e cuscini: questo infatti è l’ambiente preferito degli acari, che a lungo andare possono causare reazioni allergiche. Se il cuscino si può semplicemente lavare in lavatrice, il materasso richiede qualche attenzione in più: tutto quello che c’è da sapere in questo post.

 

TENDE E FINESTRE

pulizie3

Apro tutte le finestre per arieggiare la casa. Lavo le tende: se la polvere le ha ingrigite, provate a metterle a bagno con acqua, 2 cucchiai di sapone di Marsiglia, 2 cucchiai di bicarbonato e il succo di mezzo limone: torneranno come nuove! Per pulire i vetri: ecco diversi rimedi naturali super efficaci.

 

CUCINA

pulizie4

E’ il momento di dedicarsi alla cucina, ed in particolare agli elettrodomestici: puliti dureranno più a lungo e consumeranno meno energia! Il frigorifero si può facilmente pulire con acqua e aceto, spruzzando la miscela sulle superfici interne e pulendo con un panno; per sgrassare forno e microonde potete utilizzare una spugna immersa in una soluzione di acqua e bicarbonato (uno-due cucchiai in un bicchiere d’acqua). Anche i filtri della cappa meritano un po’ di attenzioni: per lavarli utilizzo uno straccio insaponato, con acqua e sapone di Marsiglia. Altri suggerimenti per le pulizie quotidiane li trovate qui.

 

CONDIZIONATORE

pulizie5

Non amo l’aria condizionata, ma a volte non se ne può proprio fare a meno… però, prima di riavviare i condizionatori, è sempre meglio pulire i filtri, in cui possono annidarsi acari e batteri. La parte esterna e il pannello interno si puliscono con un panno imbevuto in una soluzione di 250 ml di acqua e 2 cucchiai di bicarbonato. I filtri, invece, vanno estratti, puliti con un aspirapolvere, lavati con acqua e sapone neutro e lasciati asciugare all’aria.

 

TAPPETI E PAVIMENTI

pulizie6-leitv.it

Foto: www.leitv.it

Anche i tappeti, come gli abiti pesanti, vanno puliti: per lavarli utilizzo una miscela con due tazze di bicarbonato, mezza tazza di sapone di Marsiglia e 20 gocce di olio essenziale di lavanda (che terrà lontano le tarme), con cui cospargere il tappeto. Lo sciacquo con uno straccio imbevuto di acqua calda e aceto e lascio asciugare, infine passo l’aspirapolvere.
Puliti mobili e soprammobili, possiamo passare ai pavimenti! Qui potete trovare 8 ricette per lavarli senza detersivi chimici.

 

BALCONE

pulizie7

Purtroppo vivo in centro a Milano e non ho un giardino: ma almeno ho un bel terrazzo, e con la bella stagione me lo voglio godere! La primavera è il momento ideale per coltivare qualche piantina: se non siete portati per il pollice verde, sappiate che le piante aromatiche non sono particolarmente impegnative, ma vi daranno tantissima soddisfazione quando arricchiranno di sapore i vostri piatti preferiti! Se siete curiosi, leggete le istruzioni per creare un piccolo orto a casa propria.

 

Un po’ di tempo e olio di gomito, ma non staremo meglio quando avremo svegliato anche la casa dal letargo invernale?

 

Nessun commento

Scrivi un commento