I migliori antiparassitari naturali per le piante | Ecocentrica
Green lifestyle

Antiparassitari naturali: ecco le soluzioni green

Per le formiche: BORACE

Foto: www.bigodino.it

In commercio ci sono diversi antiparassitari a base di questo minerale, ma la soluzione più semplice ed economica è prepararne uno in casa. Acquistatelo in forma disidratata, poi utilizzatene un cucchiaio insieme a ¼ di zucchero: le formiche saranno attirate dal dolce e ingeriranno questa polvere, che per loro è tossica. Per noi invece è innocua, quindi si può utilizzare anche in casa e su qualunque superficie; è efficace anche contro pulci e scarafaggi.

 

Per gli afidi: MACERATO DI ORTICA

Foto: stilenaturale.com

Macerati, infusi e decotti a base di piante sono ottimi parassitari che in quanto ad efficacia sono paragonabili ai prodotti classici. L’ortica ad esempio, per la sua azione urticante, è particolarmente utile contro gli afidi, i pidocchi delle piante: la proporzione è 1 kg di pianta per 10 l di acqua, da lasciar macerare in ammollo per un paio di giorni; il composto ottenuto si spalma direttamente sulle piante attaccate dai parassiti (ricetta: Noi Siamo Agricoltura).

 

Per gli acari: DECOTTO DI AGLIO

Foto: www.giardinaggio.it

L’aglio è un ottimo repellente naturale contro afidi e acari: preparate un decotto frullando 75 g di bulbi d’aglio e lasciandoli in infusione in 10 l di acqua bollente per 5 ore; travasate in un flacone spray e spruzzate sulle piante infestate ogni 3 giorni (ricetta: Autoproduciamo).

 

Per afidi, cocciniglie e lumache: INFUSO DI PEPERONCINO

Foto: www.casaegiardino.it

Il peperoncino tiene alla larga vari tipi di parassiti; mettetene alcuni a bagno in 1 l d’acqua e portate a ebollizione, poi, una volta raffreddato, spruzzate sulle piante come prevenzione (ricetta: Soluzioni di Casa).

 

Per tutti gli infestanti: OLIO DI NEEM

Foto: www.officinanaturae.com

Questo è un antiparassitario ad ampio spettro, che agisce contro moltissimi tipi di insetti (ma è innocuo per le api, oltre che per l’uomo e animali domestici). In commercio potete trovare diversi prodotti a base di azadiractina, il suo principio attivo, ma a volte nella formulazione possono comparire anche sostanze di sintesi; per un uso casalingo l’olio puro, ricavato dall’albero di neem, è la soluzione migliore, efficace a sufficienza e anche più economica. Si utilizza diluito, 1 cucchiaino in 1 litro di acqua tiepida, e si vaporizza con un flacone spray. Non uccide gli insetti, ma ne impedisce la moltiplicazione perché blocca il loro apparato riproduttivo; si può utilizzare come prevenzione, spruzzandolo sulle foglie una volta a settimana, oppure in caso di infestazione già in atto, una volta al giorno per due giorni consecutivi.

 

La ricetta fai da te di Officina Naturae

Anche quest’azienda di cosmesi e detergenza ecologica propone una semplice ricetta da realizzare a casa: vi occorreranno un flacone di Detergente Universale, uno spruzzino vuoto da 750 ml e un misurino da 100 ml. Versate 100 ml di detersivo nel contenitore a spruzzo e riempite il resto con acqua: usate la miscela direttamente sulle piante una volta la settimana, terrà lontano gli insetti indesiderati pur essendo innocua per gli utili come le api!

 

Solo un appunto finale: molti obiettano che i rimedi naturali non funzionano come i pesticidi chimici. Questo in parte è vero, non possono funzionare allo stesso modo, perché i prodotti di sintesi sono molto più concentrati; ma bisogna considerare che, se sono più aggressivi sui parassiti, lo sono anche per noi!
Gli insetticidi naturali agiscono più lentamente, ma non sono inefficaci. Occorre un po’ di tempo e un po’ di pazienza, ma se usati correttamente daranno i loro frutti… senza conseguenze negative per noi e per l’ambiente.

 

Anche tu hai la sostenibilità nel cuore? Allora attiva l’energia pulita di LifeGate Energy per la luce della tua casa. È la migliore azione per chi ha a cuore la salute del pianeta. Scegli adesso per la tua casa energia 100% rinnovabile, 100% made in Italy. Risparmia attivandola facilmente online, cliccando qui sopra.

Nessun commento

Scrivi un commento