A tavola

Clafoutis light: la ricetta estiva per il Ferragosto

Un dolce goloso per chiudere il pranzo nel migliore dei modi

Vi state preparando al tradizionale pranzo di Ferragosto e, come capita spesso, vi siete divisi i compiti tra invitati? Magari vi è capitato proprio il dolce e non sapete cosa preparare, sia perché in estate si ha poca voglia di cucinare, sia perché spesso questi pranzi lasciano piuttosto sazi.

Un dolce a fine pasto però non può mancare: l’ideale è scegliere qualcosa di goloso ma fresco e leggero. Conoscete il clafoutis? È un famoso dolce della tradizione contadina francese, molto semplice da preparare, a base di frutta fresca ricoperta da una pastella simile a quella delle crepes.

La versione più conosciuta è probabilmente quella alle ciliegie, ma in realtà ne esistono diverse, perché ogni volta si prepara con la frutta di stagione in quel periodo: potete facilmente trovarlo, ad esempio, con mele, uva o pesche.

Ed è proprio a base di pesche la ricetta che vi propongo io, uno dei frutti estivi per antonomasia; ho scelto questo dolce perché è qualcosa di diverso e particolare, molto facile da trasportare e, se avete organizzato il pranzo in spiaggia, non rischiate che si sciolga. Inoltre è più leggero di molte torte da forno perché non contiene burro, e nella mia versione nemmeno lo zucchero: ho utilizzato infatti la stevia, un dolcificante di origine naturale con potere calorico pari a zero, adatto anche per i diabetici perché non influenza la glicemia. Lo utilizzo spesso nei prodotti da cottura perché, a differenza di altri prodotti, non altera le sue proprietà ad alte temperature!

Ecco quindi il mio clafoutis di pesche light, un’idea per chiudere in leggerezza il pranzo di Ferragosto.

Ingredienti:

  • 50 ml di panna
  • 450 ml di latte
  • 1 uovo intero + 3 tuorli
  • 30 g di MyDietor Cuor di Stevia
  • 30 g di farina di nocciole
  • 25 g di farina 0
  • 4 pesche
  • scorza di un limone
  • 2 foglie di menta

Procedimento:

Fate bollire il latte e la panna insieme alla scorza di limone e le foglie di menta; poi filtrate e fate intiepidire.

In una ciotola sbattete le uova con la stevia.

Unite le farine e infine incorporate il latte e la panna aromatizzati.

Ricoprite con carta forno uno stampo da 24 cm, e oliate e infarinate i bordi; disponete le fette di pesca a raggera, poi versate sopra il composto.

Infornate a 190° per 30 minuti circa.

 

SCARICA LA RICETTA

 

Vedrete, nonostante le abbuffate, nessuno si tirerà indietro con questo dolce!

 

Avviso di trasparenza: i contenuti di questo post sono legati a collaborazione commerciale.
Le aziende e i prodotti con cui è stato realizzato, sono selezionati in coerenza con i miei gusti e valori.

Tessa Gelisio

 

Anche tu hai la sostenibilità nel cuore? Allora attiva l’energia pulita di LifeGate Energy per la luce della tua casa. È la migliore azione per chi ha a cuore la salute del pianeta. Scegli adesso per la tua casa energia 100% rinnovabile, 100% made in Italy. Risparmia attivandola facilmente online, cliccando qui sopra.

Nessun commento

Scrivi un commento